CARABINIERI IN AZIONE

Spaccia sul Lago: "Mi
avete fermato presto"

09/07/2019 18:01

I Carabinieri di Peschiera del Garda hanno arrestato un italiano, gravato da alcuni precedenti penali, trovato in possesso di ben 21 dosi di stupefacente del tipo Ketamina, che di fatto è un farmaco utilizzato come sedativo, anche per animali, ma che come stupefacente provoca effetti simili all’ubriacatura alcolica, fino ad uno stato dissociativo forte che conduce ad allucinazioni intense.

Una droga sintetica particolarmente aggressiva e pericolosa che viene spesso associata ai rave party e cercata dai giovani e giovanissimi per procurarsi lo “sballo” e forti emozioni nelle feste. Probabilmente erano proprio queste le intenzioni del 30enne, queste le sue iniziali, originario della provincia di Novara, e cioè quelle di “ravvivare” il week end di incoscienti turisti che cercano il divertimento ad ogni costo nelle nostre località balneari.

I militari dell'Arma hanno fermato, per un controllo, l'auto sulla quale viaggiava il giovane (insieme ad altri uomini) che ha tentato maldestramente di liberarsi di un involucro, che prontamente recuperato, custodiva una sostanza consistente in cristalli in polvere. Portati in caserma e passata al setaccio la vettura, venivano rinvenuti, ben occultati in un vano ricavato nel cruscotto le numerose dosi di quella che poi sarebbe risultata Ketamina, oltre a un paio di dosi di Hashish ed una di cocaina. Il tutto già confezionato e suddiviso in dosi pronte per la vendita.

Il giovane è stato arrestato mentre quello trovato in possesso della singola dose di Ketamina, segnalato alla Prefettura Veronese. Il ragazzo arrestato, per giunta, ha manifestato il suo "rammarico" ai Carabinieri, perché lo hanno fermato troppo presto, prima ancora che potesse avviare la sua “attività” sulle spiagge per rendere un po’ più vivace le notti di qualche sprovveduto turista. Il giudice ha disposto per l’arrestato l’obbligo di dimora nel Comune di residenza e la presentazione quotidiana alla Polizia Giudiziaria del luogo.


 
Nessun commento per questo articolo.