VIOLENZA ALLA STAZIONE DI VILLAFRANCA

Bruciato vivo, si indaga
per tentato omicidio

09/07/2019 17:20

La Procura di Verona sta indagando per il reato di tentato omicidio di Vasile Todirean, il senzatetto romeno di 42 anni trovato in fin di vita, lunedì mattina alla stazione di Villafranca, dopo essere stato picchiato e bruciato (GUARDA SERVIZIO TV). Dopo i riscontri, gli investigatori hanno confermato che l’uomo è stato vittima di una violenta aggressione, da parte di più persone. Al momento il fascicolo aperto dalla Procura scaligera è contro ignoti.

Gli uomini della Squadra mobile della Questura di Verona hanno raccolto testimonianze che suffragano l’ipotesi dell’aggressione, sgombrando definitivamente la pista, apparsa peraltro subito inverosimile, di un incidente.

Il clochard è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale di Borgo Trento. Quando è stato trovato da un macchinista alla fine della banchina di un binario della stazione di Villafranca aveva il volto completamente tumefatto e ustioni al torace e in altre parti del corpo.

Finora l’esame delle riprese delle telecamere di vigilanza fornite dalla Municipale alla Polizia scientifica non hanno fornito elementi cruciali per l’indagine, ma gli accertamenti continuano. Fonti dell’amministrazione comunale hanno confermato che l’uomo nel marzo scorso era stato colpito da un Daspo dopo essere stato trovato ubriaco mentre dormiva su una panchina, ma non si era mai allontanato da Villafranca, trovando alloggio nei locali della stazione. Anche lunedì mattina aveva un tasso alcolico molto alto. La sua situazione era conosciuta anche dai servizi sociali comunali.


 
Nessun commento per questo articolo.