Legambiente studia biodiversità bastioni

05/08/2019 17:01

Monitorare lo stato di salute del Parco delle Mura, per tutelarne la biodiversità ed intervenire con manutenzioni puntuali e rispettose dell’ambiente. Con questo scopo nasce la collaborazione tra Legambiente e il Museo di Storia naturale che ha portato, dalla scorsa primavera, l’avvio di un lavoro di monitoraggio e classificazione delle diverse specie animali e vegetali della zona. Un ampio studio sull’estesa aree verde dei bastioni che circondano la città e che collegano le zone naturalistiche del parco dell’Adige nord con quello a sud. La ricerca, iniziata qualche anno fa da Legambiente, è passata ora alla fase operativa grazie al supporto del Museo di Storia Naturale.


Sotto la guida della sezione di zoologia del Museo, infatti, sono partite le fasi di monitoraggio sul campo che, dalla scorsa primavera, hanno prima coinvolto insegnanti e studenti dell’Istituto Tecnico Ferraris e, ora, la facoltà di Scienze della Natura dell’Università di Padova con l’avvio di un tirocinio.


Alla fine dello studio, che avrà una durata di circa un anno, i dati raccolti potranno essere confrontati con le collezioni ed il materiale di archivio del museo, per strutturare una più precisa ed ampia rappresentazione della composizione delle specie vegetali e animali di quest’area. Così per gli operatori del verde sarà più facile intervenire nella manutenzione, adottando misure a salvaguardia delle biodiversità che vivono nel parco.


Lo studio e la cooperazione tra il Museo di Storia Naturale e Legambiente sono stati presenti oggi dall’assessore alla Cultura Francesca Briani e la presidente di Legambiente Verona Chiara Martinelli. Presente il conservatore zoologo del Museo Leonardo Latella.


“Lo screening sulla biodiversità del corridoio verde dei bastioni – spiega l’assessore Briani –, rappresenta un nuovo punto di partenza per la valorizzazione del Parco delle Mura, un patrimonio pubblico di grande valore per i veronesi. Con questo studio, infatti, oltre al valore monumentale, saremo in grado di gestire e tutelare meglio anche il sistema naturale che fa di quest’area un polmone verde della città”.

Email inviata con successo

Lotta alla velocità, tutte le vie nel mirino

05/08/2019 16:58

Proseguono i controlli della Polizia locale per contrastare la velocità eccessiva dei veicoli sulle strade cittadine. Da lunedì 5 agosto e per tutta la prossima settimana, le pattuglie verificheranno, con autovelox e tele laser, la velocità dei mezzi in via Bassone, via Fenilon, via Lugagnano, via S. Michele, via Sommacampagna e via Unità d’Italia.

Email inviata con successo

Sosta selvaggia, ecco dove si rischia la multa

05/08/2019 16:55

Continua la campagna di sensibilizzazione “Prevenire, non punire" di Amt. I controlli degli accertatori della sosta nella settimana, 05/08-11/08, si concentreranno in queste zone: durante i controlli diurni sorvegliate speciali saranno le Vie di scorrimento della Zona Verde.

Per l’orario serale/notturno i controlli si concentreranno in Lungadige Rubele, Stradone Maffei e Stradone San Fermo.

Email inviata con successo

Eventi e iniziative ai giardini ex Nani

02/08/2019 10:20

Il parco dell’ex Nani, all’interno di Palazzo Bocca Trezza in via XX Settembre, si apre alla città con una serie di eventi rivolti a tutti, in particolare ai residenti di Veronetta.

Cinema all’aperto, teatro per ragazzi, concerti, laboratori per famiglie. Sono solo alcune delle iniziative già in programma ai giardini, che prenderanno il via in agosto per poi essere calendarizzate con regolarità dal mese di settembre.

Si prospetta quindi un autunno denso di opportunità per i cittadini che vogliono vivere appieno questa zona della città, contribuendo con la loro partecipazione a renderla un luogo di incontro, aggregazione e crescita culturale.

Un’offerta possibile grazie all’attività dell’associazione D-HUB, che già dal 2016 si occupa della cura del parco, e al nuovo patto di sussidiarietà siglato nei giorni scorsi con il Comune, nell’ottica di far vivere la città come ‘bene comune’.

Se fino ad oggi, infatti, l’associazione era già impegnata a tenere aperto il parco durante il giorno e a tenerlo pulito, con il nuovo accordo la possibilità di organizzare eventi si amplia anche alla sera e nei giorni festivi.

Un’occasione non da poco per l’associazione, presieduta da Maria Antonietta Bergamasco, che ha come obiettivo creare una rete tra enti e privati cittadini perché il parco diventi un luogo di incontro e di scambio, da vivere nella quotidianità, aperto alla comunità di Veronetta ma anche fuori dalle mura, con iniziative semplici e utili, per bambini, famiglie e anziani.

Il calendario degli eventi è work in progress, con agosto che farà da mese-priva per arrivare a settembre con il programma definitivo. Già fissati tre giorni di laboratori per famiglie, una sera dedicata al cinema all’aperto ed una al teatro per ragazzi. Si lavora anche per aprire il parco durante la pausa pranzo e ad organizzare delle cene tra i residenti.

“Una proposta di collaborazione che il Comune non poteva rifiutare – afferma l’assessore al Decentramento Marco Padovani -. Già da qualche anno i volontari di D-HUB si impegnano con passione alla cura dell’area verde, permettendo ai cittadini di fruirla durante le ore del giorno. Il nuovo patto va invece nella direzione di valorizzare ancora di più l’area, sfruttandone appieno le potenzialità di giardino storico all’aperto. Un’iniziativa in linea anche con la volontà dell’amministrazione di portare sempre più iniziative ed eventi in tutti i quartieri, decentrandoli dal centro storico”.

Email inviata con successo

Jazzset Big Band a Torri e Bussolengo

31/07/2019 10:33



Dopo la fortunata Rassegna "VERONA AMA IL JAZZ" con sei concerti di altrettante Big Band nella prestigiosa cornice di Piazza dei Signori,nel pieno centro storico di Verona, continuano gli appuntamenti musicali della Jazzset Big Band Venerdi' 2 agosto, ore 21.00, a Torri del Benaco sul palco al Molo de Paoli (ingresso libero) i diciotto orchestrali della Jazzset Big Band, Elena Bruk pianista e presentatrice,la voce di Rossana D'Auria e del "crooner" Stefano Fuscoi diretti da Marco Ledri, presenteranno il programma "SWING, BLUES, and INTERNATIONAL SONGS", un tuffo nella magica Era dello Swing delle grandi orchestre americane degli Anni '30/40/50. Domenica 4 agosto, alle 21.30, nella centrale Piazza XXVI Aprile di Bussolengo (ingresso libero) la JAZZSET BIG BAND proporrà una serata dal titolo "MY WAY, a musical tribute to FRANK SINATRA", un omaggio musicale all'immortale "The Voice"

Email inviata con successo

Estravagario in scena all'Arsenale

29/07/2019 11:12

Dopo lo spettacolo saltato per il maltempo sabato scorso e il riposo previsto per domenica, ripartono le repliche di "Allotanarsi dalla linea gialla!" dell'Estravagario all'Arsenale di Verona. La nuova commedia della compagnia veronese sarà rappresentata tutte le sere con inizio alle 21:15 fino a domenica 11 agosto (unico riposo domenica 4 agosto). Biglietti acquistabili direttamente al cortile ovest dell'Arsenale prima dell'inizio dello spettacolo (10 euro intero, 7 euro ridotto).

Email inviata con successo

Ma... Che estate Africa sotto le stelle

17/07/2019 17:02

Inizia giovedì 18 luglio nel parco dei Missionari Comboniani l’appuntamento estivo "Ma... Che estate. Africa sotto le stelle", un calendario di iniziative che si ispirano ai temi africani e all’incontro culturale con l'altro.

L’edizione 2019 si apre alle ore 21.30, con l’Africa al cinema. In collaborazione con il Festival di Cinema africano di Verona, nel parco dei missionari comboniani, giovedì si tiene la proiezione all’aperto del film "La mélodie, opera prima di Rachid Hami", attore e regista francese di origini algerine.

La pellicola racconta la storia di Simon, un famoso e disilluso violinista che ormai suona più per dovere che per piacere. L’uomo accetta, senza troppa convinzione, di insegnare la propria arte in una classe di allievi, per lo più figli di immigrati, in una banlieue parigina. I ragazzi sono scontrosi, disinteressati e provocatori. Riuscirà la musica a dare un’opportunità di riscatto agli irrequieti studenti?

Gli eventi di "Ma… che estate", tutti a ingresso libero, si svolgono al parco dei Missionari Comboniani in Vicolo Pozzo 1. In caso di maltempo le proiezioni sono garantite al coperto.

Email inviata con successo

Dalla Lessinia al Nilo, la storia di Don Vinco

12/07/2019 17:47

Dalla Lessinia al Nilo. La storia di don Angelo Vinco missionario esploratore in una mostra che sarà inaugurata sabato 13 luglio, ore 11 in Contrada Lavello (a Cerro veronese)


IL PROGETTO

Un progetto editoriale declinato a percorso narrativo dislocato su strade, piazze e sentirei del paese di

Cerro veronese. E’ composto da 11 postazioni per complessivi 22 banner contenenti foto d’epoca,

illustrazioni, lettere, diari, proverbi africani, aneddoti e storia in sequenza cronologica dell’illustre

esploratore.

A completamento della proposta, la pubblicazione di uno storico “Cinestoria” di 10 tavole (per 10

postazioni) che propone la storia a fumetti di Angelo Vinco. Una striscia a puntate pubblicata nel 1949

dal Piccolo Missionario e qui riproposta grazie alla stretta collaborazione di ricerca con il Museo

Africano e l’archivio Nigrizia Onlus.

Un momento di riflessione che intercala il percorso narrativo è costituito da 7 postazioni/installazioni di

grandi visual con ritratti fotografici a tema africa, correlati da pensieri d’autore.


QUALCHE NUMERO

Il percorso espositivo misura 5 chilometri e settecento metri. Il tempo di percorrenza, alla velocità di 4

km/h, è di 1 ora e 25 minuti. La lettura media per ognuna delle 11 postazioni narrative è di 6 minuti

c.a.

Email inviata con successo

14 milioni per ciclovie in Veneto

09/07/2019 16:08

L’assessore regionale per Lavori Pubblici, Infrastrutture e Trasporti, Elisa De Berti, ha firmato oggi con gli amministratori di otto enti locali del Veneto le convenzioni per la realizzazione di otto tratti di piste ciclabili: si va dal terzo stralcio della pista ciclabile di Legnaro, lungo la Romea, alla progettata connessione delle piste ciclabili di pregio ambientale nel Camposampierese, tra Muson dei Sassi e Tergola, dalla valorizzazione della destra fluviale dell’Adige nel comune di Rovigo, al collegamento ciclopedonale a Verona tra le piste dei canali Biffis e Camuzzoni. I cantieri prenderanno il via tra il 2020 ed il 2021.


Gli otto progetti valgono complessivamente 14.425.000 euro e beneficiano di un finanziamento totale assegnato di 10.665.000 euro, grazie alle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione, programmazione 2014-2020 (FSC 14-20); la quota rimanente resta in capo agli enti beneficiari. Con la realizzazione delle nuove otto tratte ciclabili in sede propria, la rete degli itinerari pedalabili del Veneto salirà a circa 1600 chilometri, contribuendo così a fare del Veneto una delle regioni più amiche delle due ruote d’Italia.


“La maggior parte sono progetti già da tempo programmati dalla Giunta regionale, per i quali i Comuni attendevano la conferma del finanziamento, originariamente previsto e poi tagliato dalla Stato”, precisa l’assessore De Berti. “Sin dal mio insediamento, avevo dato la mia parola ai Comuni già inseriti nella programmazione 2007-2013, che avevano subito il taglio delle risorse da parte dello Stato, che la Regione avrebbe trovato le risorse per la copertura finanziaria delle opere. La promessa è stata mantenuta!”.


Si conclude così un lungo iter, iniziato nel 2015 con l’ avvio della “Regia regionale” per le piste ciclabili, e conclusosi con il ‘Secondo Addendum’ al Piano operativo delle infrastrutture 2014-2020 che ha confermato al Veneto le risorse mancanti. “In tal modo la Giunta – sottolinea l’assessore - ha assicurato non solo il completamento della programmazione effettuata con la “Regia regionale”, ma ha anche dato risposta concreta ad ulteriori richieste del territorio, dettate dall’esigenza di tutelare l’utenza più debole”.

Email inviata con successo

Daniel Oren e le 500 sere in Arena

09/07/2019 16:01

La Feltrinelli e Fondazione Arena propongono un incontro con Daniel Oren, Direttore Musicale dell’Arena Opera Festival 2019, in un racconto che ne metterà in luce la ricca carriera areniana arricchita dalla storica collaborazione con registi di fama internazionale, tra cui il genio di Franco Zeffirelli. Appuntamento mercoledì 10 luglio, ore 18, nella sede di via Quattro Spade 2, a Verona.


Quest’anno Daniel Oren festeggia 35 anni di solida collaborazione con l’Arena di Verona confermandosi il Direttore d’Orchestra che ha diretto il maggior numero di rappresentazioni liriche nella storia areniana, con ben 14 titoli e 3 Concerti di Gala per un totale di 481 rappresentazioni fino al 2018 e il 29 agosto festeggerà 500 recite nell’anfiteatro veronese. Oren ha debuttato in Arena nel 1984 con Tosca e solo l’anno prima, nel 1983, vi ha debuttato il giovane soprano Cecilia Gasdia, che tornerà poi a Verona con Oren sul podio numerose volte. Inoltre nel 1995 entrambi hanno partecipato al grandioso esordio di Franco Zeffirelli sulla scena areniana con Carmen di Bizet, che avrebbe segnato la lunga e straordinaria carriera del regista a Verona. Insieme hanno costruito uno spettacolo rimasto in cartellone per 13 edizioni del Festival. Ma la carriera del Direttore israeliano è legata in maniera indissolubile anche a tutti gli altri allestimenti di Franco Zeffirelli: Oren infatti ha diretto le prime recite di Trovatore (2001), Aida (2002), Madama Butterfly (2004), Don Giovanni (2012) e la ripresa di Turandot del 2014, fino all’ultimo grande capolavoro del Maestro fiorentino, La Traviata, titolo inaugurale del Festival 2019.

Email inviata con successo