Dalla Lessinia al Nilo, la storia di Don Vinco

12/07/2019 17:47

Dalla Lessinia al Nilo. La storia di don Angelo Vinco missionario esploratore in una mostra che sarà inaugurata sabato 13 luglio, ore 11 in Contrada Lavello (a Cerro veronese)


IL PROGETTO

Un progetto editoriale declinato a percorso narrativo dislocato su strade, piazze e sentirei del paese di

Cerro veronese. E’ composto da 11 postazioni per complessivi 22 banner contenenti foto d’epoca,

illustrazioni, lettere, diari, proverbi africani, aneddoti e storia in sequenza cronologica dell’illustre

esploratore.

A completamento della proposta, la pubblicazione di uno storico “Cinestoria” di 10 tavole (per 10

postazioni) che propone la storia a fumetti di Angelo Vinco. Una striscia a puntate pubblicata nel 1949

dal Piccolo Missionario e qui riproposta grazie alla stretta collaborazione di ricerca con il Museo

Africano e l’archivio Nigrizia Onlus.

Un momento di riflessione che intercala il percorso narrativo è costituito da 7 postazioni/installazioni di

grandi visual con ritratti fotografici a tema africa, correlati da pensieri d’autore.


QUALCHE NUMERO

Il percorso espositivo misura 5 chilometri e settecento metri. Il tempo di percorrenza, alla velocità di 4

km/h, è di 1 ora e 25 minuti. La lettura media per ognuna delle 11 postazioni narrative è di 6 minuti

c.a.

Email inviata con successo

14 milioni per ciclovie in Veneto

09/07/2019 16:08

L’assessore regionale per Lavori Pubblici, Infrastrutture e Trasporti, Elisa De Berti, ha firmato oggi con gli amministratori di otto enti locali del Veneto le convenzioni per la realizzazione di otto tratti di piste ciclabili: si va dal terzo stralcio della pista ciclabile di Legnaro, lungo la Romea, alla progettata connessione delle piste ciclabili di pregio ambientale nel Camposampierese, tra Muson dei Sassi e Tergola, dalla valorizzazione della destra fluviale dell’Adige nel comune di Rovigo, al collegamento ciclopedonale a Verona tra le piste dei canali Biffis e Camuzzoni. I cantieri prenderanno il via tra il 2020 ed il 2021.


Gli otto progetti valgono complessivamente 14.425.000 euro e beneficiano di un finanziamento totale assegnato di 10.665.000 euro, grazie alle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione, programmazione 2014-2020 (FSC 14-20); la quota rimanente resta in capo agli enti beneficiari. Con la realizzazione delle nuove otto tratte ciclabili in sede propria, la rete degli itinerari pedalabili del Veneto salirà a circa 1600 chilometri, contribuendo così a fare del Veneto una delle regioni più amiche delle due ruote d’Italia.


“La maggior parte sono progetti già da tempo programmati dalla Giunta regionale, per i quali i Comuni attendevano la conferma del finanziamento, originariamente previsto e poi tagliato dalla Stato”, precisa l’assessore De Berti. “Sin dal mio insediamento, avevo dato la mia parola ai Comuni già inseriti nella programmazione 2007-2013, che avevano subito il taglio delle risorse da parte dello Stato, che la Regione avrebbe trovato le risorse per la copertura finanziaria delle opere. La promessa è stata mantenuta!”.


Si conclude così un lungo iter, iniziato nel 2015 con l’ avvio della “Regia regionale” per le piste ciclabili, e conclusosi con il ‘Secondo Addendum’ al Piano operativo delle infrastrutture 2014-2020 che ha confermato al Veneto le risorse mancanti. “In tal modo la Giunta – sottolinea l’assessore - ha assicurato non solo il completamento della programmazione effettuata con la “Regia regionale”, ma ha anche dato risposta concreta ad ulteriori richieste del territorio, dettate dall’esigenza di tutelare l’utenza più debole”.

Email inviata con successo

Daniel Oren e le 500 sere in Arena

09/07/2019 16:01

La Feltrinelli e Fondazione Arena propongono un incontro con Daniel Oren, Direttore Musicale dell’Arena Opera Festival 2019, in un racconto che ne metterà in luce la ricca carriera areniana arricchita dalla storica collaborazione con registi di fama internazionale, tra cui il genio di Franco Zeffirelli. Appuntamento mercoledì 10 luglio, ore 18, nella sede di via Quattro Spade 2, a Verona.


Quest’anno Daniel Oren festeggia 35 anni di solida collaborazione con l’Arena di Verona confermandosi il Direttore d’Orchestra che ha diretto il maggior numero di rappresentazioni liriche nella storia areniana, con ben 14 titoli e 3 Concerti di Gala per un totale di 481 rappresentazioni fino al 2018 e il 29 agosto festeggerà 500 recite nell’anfiteatro veronese. Oren ha debuttato in Arena nel 1984 con Tosca e solo l’anno prima, nel 1983, vi ha debuttato il giovane soprano Cecilia Gasdia, che tornerà poi a Verona con Oren sul podio numerose volte. Inoltre nel 1995 entrambi hanno partecipato al grandioso esordio di Franco Zeffirelli sulla scena areniana con Carmen di Bizet, che avrebbe segnato la lunga e straordinaria carriera del regista a Verona. Insieme hanno costruito uno spettacolo rimasto in cartellone per 13 edizioni del Festival. Ma la carriera del Direttore israeliano è legata in maniera indissolubile anche a tutti gli altri allestimenti di Franco Zeffirelli: Oren infatti ha diretto le prime recite di Trovatore (2001), Aida (2002), Madama Butterfly (2004), Don Giovanni (2012) e la ripresa di Turandot del 2014, fino all’ultimo grande capolavoro del Maestro fiorentino, La Traviata, titolo inaugurale del Festival 2019.

Email inviata con successo

Numero verde per interferenze televisive

06/07/2019 15:52

I cittadini che non ricevono bene il segnale del digitale terrestre, d’ora in avanti, possono contare su “Help Interferenze”. Il servizio, messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico, è gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni e permette, chiamando il numero verde 800 126 126, di inviare una segnalazione e ricevere assistenza.


Spesso, infatti, le normali antenne di case private o condomini possono essere disturbate dall’attivazione, nelle vicinanze, di stazioni che trasmettono il segnale per la telefonia 4G.


Quindi, nel caso cittadini o amministratori di condominio notino improvvisi disservizi o cattiva visione del segnale televisivo, possono effettuare la segnalazione chiamando il numero verde e compilando il modulo elettronico che si trova nella pagina www.helpinterferenze.it.


Se la segnalazione rientra nei requisiti tecnici e amministrativi richiesti, sarà inviato, a domicilio, un antennista che gratuitamente interverrà per ripristinare la corretta ricezione del segnale televisivo.

Email inviata con successo

Nonni vigile, aperte candidature

03/07/2019 17:09

Il Comune cerca i nuovi ‘nonni vigile’ per i prossimi 3 anni e apre le candidature. C’è tempo fino al 30 luglio per presentare la domanda per il servizio di sorveglianza davanti alle scuole elementari. Requisiti essenziali: non aver ancora compiuto 70 anni, risiedere a Verona, essere pensionati e non svolgere alcuna attività lavorativa, dipendente o autonoma.


In tutto sono una cinquantina i posti a disposizione, coperti dal finanziamento comunale che garantisce ai ‘nonni vigile’ un rimborso spese. Il servizio prevede un massimo di tre turni al giorno, in concomitanza con le entrate e le uscite dei bambini dagli istituti scolastici ritenuti più a rischio. Per l’esattezza alla mattina, all’ora di pranzo e al pomeriggio. Quanti risulteranno idonei dovranno garantire la presenza da settembre a giugno, per tre anni.


Il modulo per presentare la domanda è disponibile sul sito internet del Comune di Verona oppure negli uffici del Personale, in municipio. La documentazione va compilata e riconsegnata a mano al Protocollo Generale in piazza Bra 1, assieme a una copia del documento di identità e del codice fiscale.

Email inviata con successo

Usato in vendita a Santa Lucia

03/07/2019 16:50

Domenica 7 luglio torna a Santa Lucia il mercatino dell’usato “Svuota cantine e camerette”. La manifestazione, che era stata rinviata a maggio a causa del mal tempo, sarà realizzata sul percorso ciclo-pedonale “La Vecchia Ferrovia”, nel tratto tra via Tevere e via Torricelli. Per un giorno bambini e adulti potranno vendere vestiario, cose di casa e giocattoli. I banchetti dei più piccoli saranno aperti dalle 10 alle 13, mentre quelli di adulti e associazioni fino alle 18.

La vendita è prevista entro il limite massimo di 5 euro ad oggetto per i bambini e fino a 200 euro per gli adulti.


E’ consentito il baratto. Per tutta la durata dell’evento ogni bambino dovrà essere accompagnato da un genitore o da un adulto delegato. La manifestazione tornerà il prossimo 15 settembre, nell’edizione di fine estate. L'iniziativa è organizzata dalla 4ª Circoscrizione, con il contributo di Amia e in collaborazione con la Fondazione Europea per l'Anemia Diamond Blackfan Onlus.

Email inviata con successo

Giocabimbi, due giorni a Bardolino

03/07/2019 16:28

Torna a Bardolino la manifestazione dedicata ai più piccoli e le loro famiglie: una due giorni all’insegna del divertimento e dei giochi all’area aperta. Sabato 6 e domenica 7 luglio il “Giocabimbi” presenta la sua sesta edizione: decine di attività, giochi e avventure dedicate ai bambini, che animeranno il weekend nel Parco e Villa Carrara Bottagisio a Bardolino. Sarà un’edizione serale, con tutti gli appuntamenti che partiranno dalle 17 e termineranno alle 23.


Si parte, dunque, sabato 6 con il mercatino dell’usato gestito interamente dai bambini, che sarà l’evento di apertura del primo giorno di “Giocambimbi”: dalle 17 sul lungolago Cornicello, i bambini iscritti avranno la possibilità di scambiare o vendere oggetti in loro possesso o creati dagli stessi. Parco Carrara, invece, ospiterà tutte le attività ludiche: un parco di giochi di gonfiabili completamente gratuiti, i giochi in legno del Ludobus per tutta la famiglia a cura dell’associazione Hermete e due campi da minivolley S3 su erba aperti a tutti per provare la pallavolo con i tecnici e gli atleti dell’associazione Benacus Volley. Dalle 19 arriva la star di Gardaland, Prezzemolo, ad allietare i presenti e alle 20 grande spettacolo di animazione e magia al centro di Parco Carrara con Mago Righello.


Domenica 7 luglio, invece, accanto ai gonfiabili e ai giochi in legno sul prato, arrivano i Vigili del Fuoco dove i partecipanti potranno seguire un percorso didattico al cui termine verrà rilasciato loro il diploma “Vigile del Fuoco junior”: l’occasione unica di essere dei piccoli pompieri per un giorno, tra scalate e avventure. Sempre a partire dalle 17 i volontari della Croce Rossa Italiana e Avis Bardolino intratterranno i bambini con Trucca bimbi, free hugs e laboratori interattivi. Alle 18 spazio alle letture animate con In Giro Leggendo: all’ombra degli alberi del grande parco in riva al Lago di Garda, gli animatori dell’associazione coinvolgeranno i bambini in una vera e propria avventura sonora. Alle 19, poi torna Prezzemolo ad anticipare lo spettacolo serale del Mago Righello.


Organizzato da Fondazione Bardolino Top in collaborazione con il Comune di Bardolino, “Giocabimbi” è una due giorni per tutti, grandi e piccini. Immersi nella magica atmosfera che Bardolino sa regalare, si potranno scoprire nuovi giochi e attività, completamente gratuiti. Per il calendario completo e ulteriori informazioni: www.bardolinotop.it.

Email inviata con successo

Natura da favola al Giarol Grande

03/07/2019 16:06

Nel silenzio del bosco del Giarol Grande, in compagnia di guide naturalistiche professioniste, dal 2 al 30 i ragazzi impareranno a riconoscere i rumori e i versi dei molteplici abitanti della notte. Non mancheranno le sorprese con l’attore e regista di Fondazione Aida, Matteo Mirandola, che accompagnerà e renderà tutto più divertente con la magia del teatro e della narrazione. La rassegna Natura da favola è organizzata da Fondazione Aida con Biosphaera e il patrocinio del Comune di Verona e la collaborazione di Boschetti Alimentare, Biscottificio Verona e SER.I.T.

Il 2 e 30 luglio sono in programma due letture a ingresso libero dal titolo “I racconti della buonanotte” che termineranno con uno spuntino (camomilla a km zero, marmellata Boschetti e biscotti Marini), il 9 luglio i ragazzi immersi nella natura impareranno a riconoscere gli straordinari mormorii del bosco, il 16 luglio andranno alla scoperta del mondo dei pipistrelli mentre il 23 dei rapaci notturni (biglietto unico 6 euro).

Gli eventi sono in programma alle ore 20.30 presso il Giarol Grande (via Belluno).

Email inviata con successo

Warda Garda con Alessandro Borghese

26/06/2019 16:30

Torna la due giorni dedicata all’olio Garda DOP, alla sua zona di produzione e agli uliveti che si affacciano sulle acque del lago di Garda. WardaGarda è la manifestazione dedicata a chi vuole scoprire tutte le qualità dell’olio Garda DOP, in programma sabato 7 e domenica 8 settembre a Corte Torcolo di Cavaion Veronese.

L’evento, giunto alla sua quarta edizione, è promosso dal Consorzio Olio Garda DOP con il contributo della Regione Veneto e con l’organizzazione della Pro Loco di Cavaion Veronese.

Protagonista della manifestazione, oltre all’olio del Garda, sarà Alessandro Borghese, chef del ristorante Alessandro Borghese – il lusso della semplicità (Milano) e volto noto della tv. Borghese interverrà al convegno Garda DOP: lo conosci veramente? Nei libri, al ristorante, in TV assieme al professore Gian Maria Varanini, studioso di storia medievale che nelle sue ricerche sull’olio, sul vino e sui prodotti caseari ha sempre coniugato aspetti riguardanti la storia alimentare con tematiche economiche, sociali e ambientali. Varanini è anche autore di un volume dedicato alla storia dell’olivicoltura sul Garda. Moderatore dell’incontro sarà l’oleologo e direttore della rivista OlioOfficina Luigi Caricato. L’olio Garda DOP inoltre è stato scelto per le ricette preparate durante Alessandro Borghese Kitchen Sound, la trasmissione in onda tutti i giorni su Sky Uno.

Durante WardaGarda ci saranno anche un mercatino enogastronomico dove poter acquistare e conoscere i prodotti DOP e IGP del territorio regionale, una mostra fotografica, degustazioni, cucina del territorio a cura della Pro Loco e musica dal vivo.

L’obiettivo di WardaGarda è la valorizzazione dell’olio gardesano e dei prodotti veneti certificati, oltre che la promozione del turismo responsabile sul lago di Garda e nel suo entroterrra, dove gli uliveti sono parte fondamentale del paesaggio. Il festival prende il nome da Warda, termine longobardo da cui deriva il toponimo Garda. Deve la sua origine alle fortificazioni di avvistamento con funzioni difensive sulle colline che circondano il lago, gli stessi rilievi su cui da secoli si coltiva l'olivo.

Email inviata con successo

Fieragricola e la tappa a Modica

26/06/2019 16:13

Il roadshow di presentazione di Fieragricola, rassegna internazionale dedicata all’agricoltura, in programma a Veronafiere dal 29 gennaio all’1 febbraio 2020, ha fatto tappa venerdì 21 giugno a Modica, in Sicilia, per illustrare a oltre 150 agricoltori e allevatori provenienti dalle province di Ragusa, Siracusa e dal Sud-Est della Sicilia le novità di una manifestazione che dal 1898 a oggi ha sempre guardato all’innovazione e alla specializzazione, in un’ottica trasversale di rappresentanza e di settore.

«Fieragricola riparte dai territori italiani per promuovere un nuovo modello di manifestazione fieristica, che mette al centro gli espositori e crea un dialogo continuativo con i visitatori – ha spiegato Luciano Rizzi, area manager di Agriexpo & Technology di Veronafiere –. A livello internazionale la sfida è quella di aumentare le produzioni animali, garantendo la qualità e riducendo l’impatto ambientale, favorendo soluzioni di economia circolare che sono in grado di migliorare la sostenibilità dell’agricoltura e la redditività delle imprese agricole».

Email inviata con successo