FONDAZIONE AIDA

Estate in città con
le letture animate

17/06/2019 12:40

Principessa piccolina, per parlare di diversità e tolleranza, Leo inventa tutto dedicato al grande genio di Leonardo, ma anche grandi classici come A caccia dell’orso e Hansel & Gretel: queste sono alcune delle proposte di Fondazione Aida dedicate ai ragazzi, in programma nei prossimi mesi in città.

“Dal 18 giugno al 5 settembre – spiega Pino Costalunga, direttore artistico ed esperto di letteratura per l’infanzia, saremo presenti a Verona con una quindicina di eventi, tra spettacoli e letture animate al Bastione delle Maddalene, Forte Gisella, i parchi della VI Circoscrizione e il Teatro Camploy. 
I progetti di lettura ad alta voce – prosegue Costalunga - coinvolgono e affascinano i bambini, ma ancor più li lasciano liberi di partecipare attraverso l’informalità e la libertà di questa forma espressiva. Domande e risposte diventano confronto e dunque crescita, riportano al valore fondamentale della lettura nella definizione di autonomia e senso critico”.


Programma:

Il 21 giugno nel Bastione delle Maddalene è in programma la lettura tratta da Principessa piccolina ispirata alla leggenda di Jana, principessa di Villa Valmarana ai Nani rimasta nel cuore di Ulf Stark che ne ha scritto una versione svedese per bambini, poi tradotta da Costalunga e in questo contesto da lui interpretata. Il 28 giugno Matteo Mirandola condurrà un Viaggio nella storia di Verona e della sua cinta muraria  dedicato ai bambini curiosi di conoscere alcuni dei personaggi che ne hanno segnato la storia (Alberto I della Scala, Cangrande, Michele Sanmicheli e il generale Josef Radetzky, ore 17.00).


Per la prima volta a fianco della VI Circoscrizione si andranno a valorizzare le aree verdi della città con l’iniziativa, a ingresso libero, Letture al Parco: cinque appuntamenti in programma alle ore 17 con letture tratte da: A spasso col mostro (18 giugno in Piazza Libero Vinco), Storie ghiottone (25 giugno ai Giardini di San Marco), Quando gattino Findus da piccolo era scomparso (2 luglio ai Giardini di Borgo Trieste), A Caccia dell’orso (9 luglio ai Giardini Santa Croce) e Mio, tuo e nostro (16 luglio al Parco delle Colombare / Hellas).

A luglio con la IV Circoscrizione si conferma La città dei ragazzi presso Forte Gisella dove andranno in scena alle ore 21 gli spettacoli: I mostri  famosi (4 luglio), I tre porcellini (11 luglio), Hansel & Gretel e la povera strega (18 luglio) e Popone e il granello di polvere (25 luglio). Biglietto unico 5 euro.


A settembre, dal 2 al 5, al Teatro Camploy per l’Estate Teatrale Veronese andranno in scena i debutti di: Leo inventa tutto di Matteo Mirandola (2 settembre). Con questo spettacolo Fondazione Aida si allinea ai festeggiamenti dei 500 anni dalla scomparsa di Leonardo indagando la sua figura e il suo genio. 
Cipì, un burattino digitale, di Selene Farinelli, che usa le tecniche tradizionali del teatro di figura per indagarne le possibilità nel digitale (3 settembre).  Il 4 e 5 settembre Pino Costalunga presenterà Ma perché tutti mi chiamano Frankenstein?, versione per i piccoli che si ispira molto liberamente al romanzo di Mary Shelley.


 
Nessun commento per questo articolo.