CONVEGNO IN GRAN GUARDIA

Verona capitale della
lotta al cancro

12/06/2019 10:52

Nel nostro Paese ogni giorno 1.000 persone si ammalano di cancro. La sopravvivenza a cinque anni è pari al 60% e raggiunge il 90% in neoplasie molto frequenti come quelle della mammella e della prostata. Si tratta di dati che collocano l’Italia ai primi posti in Europa e che dimostrano il grande livello raggiunto dall’oncologia italiana, come evidenziato al congresso ASCO (American Society of Clinical Oncology), la più importante assise mondiale di oncologia, che si è svolta recentemente a Chicago. L’approccio che sta cambiando la lotta al cancro è costituito dall’oncologia di precisione che, a partire dal momento della diagnosi, delinea una terapia disegnata in base alle caratteristiche del singolo paziente.

Per fare il punto sulle novità nel trattamento dei tumori emerse dal congresso ASCO, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) il 14 e 15 giugno organizza a Verona il convegno nazionale “2019 AIOM review: from Chicago to Verona”. Venerdì 14 giugno, alle 13, al Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra 1), si svolgerà la conferenza stampa del convegno in cui interverranno Stefania Gori (Presidente Nazionale AIOM e Direttore dipartimento oncologico, IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria-Negrar), Pier Franco Conte (Direttore della Rete Oncologica Veneta e della Divisione di Oncologia medica 2 all’Istituto Oncologico Veneto), Rodolfo Passalacqua (Direttore Oncologia di Cremona) e Mario Piccinini (Amministratore delegato dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria-Negrar). In conferenza stampa, saranno anche diffusi i dati aggiornati su incidenza, mortalità, prevalenza e sopravvivenza dei tumori in Veneto.


 
Nessun commento per questo articolo.