IL SINDACO CONTRO I "DETRATTORI"

Cori nazisti, Sboarina:
"Basta fango su Verona"

04/06/2019 18:15
"E' il solito copione su Verona. In una domenica perfetta di grande sport che ha mandato in mondovisione tutte le bellezze della città, i soliti detrattori puntuali come un orologio si sono attivati per cercare di sporcarne l’immagine". Lo ha detto il sindaco di Verona, Federico Sboarina, riguardo al video diffuso su YouTube e ripreso da alcune testate web nazionali nel quale un gruppo di ultras dell’Hellas Verona sembra festeggiare il ritorno della squadra di calcio in serie A intonando un coro nazista: "Siamo una squadra fantastica, fatta a forma di svastica, che bello è, allena Rudolf Hess!”.

“Invece - ha aggiunto Sboarina - è andato tutto bene, con uno sforzo collettivo i veronesi hanno accolto 150 mila persone per il Giro e la sera in 25 mila hanno spinto sportivamente la squadra in serie A”.

“Prima o poi i detrattori si stancheranno, nel frattempo sempre più persone da ogni parte del mondo si innamorano della nostra città e vengono a visitarla” ha concluso il sindaco di Verona.

Fonti della Questura hanno precisato che “Al momento sull’episodio non è stata aperta un’indagine”. Immediate le polemiche politiche, sebbene allo stadio domenica durante la finale di ritorno dei playoff con il Cittadella non sia stato intonato nessun coro nazista, né siano stati esposti striscioni con svastiche.

“Verona è medaglia d’oro della resistenza, è la città del volontariato, dei ponti con l’Europa e non dei muri. Non è accettabile che, a causa di qualche estremista filonazista erede delle Brigate gialloblu, la città sia palcoscenico di rigurgiti fascisti” ha dichiarato la parlamentare veronese Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico.

Sulla vicenda è intervenuto anche il capogruppo in consiglio comunale di Verona e Sinistra in Comune, Michele Bertucco: “Chiederò che il Consiglio comunale di Verona prenda nuovamente le distanze da questi comportamenti e che li condanni fermamente. Mi auguro che l’iniziativa possa trovare la massima condivisione in tutte le forze politiche anche di maggioranza e che la città non debba vivere una ulteriore umiliazione di vederla seppellita sotto una selva di “distinguo” e di posizioni ideologiche".

 
  • Nessuna Resa!

    il 04/06/2019 alle 22:07 “I Veri Nemici Di Verona...”
    sono questi pseudo politici di “sinistra” che non avendo più argomenti convincenti da tempo, sconfitti costantemente e da tempo nelle urne, si attaccano all’unico argomento che i soloni dei media nazionali sputano a ripetizione specie sotto elezioni: fascismo, nazismo, resistenza e chi più ne ha più ne metta! E quelli di casa ns sono i peggiori perché non esitano ad infangare la loro città, che dicono di amare (sic!) pur di avere 5 secondi di visibilità, Luis Marsiglia docet. Facciano pure, ogni volta che aprono bocca perdono voti e credibilità, i veronesi (e gli italiani in generale) non sono stupidi e ormai questa storiella non funziona più! Complimenti al sindaco che rappresenta degnamente la ns città e la difende dai nemici vicini e lontani! FORZA VERONA!