ECONOMIA

Cattolica, numeri
sempre in crescita

10/05/2019 12:02

Cattolica Assicurazioni chiude il primo trimestre dell'anno con una raccolta complessiva in crescita del 13%, a 1,5 miliardi. Il risultato operativo sale del 33,2% a 60 milioni, l'utile netto balza del 10,5% a 26 milioni. Il Solvency II ratio è a 161%. Per Enrico Mattioli, vice direttore generale e Cfo, i dati evidenziano una "traiettoria positiva" del Gruppo e il trimestre pur se "caratterizzato da una complessa situazione di mercato" riflette "una confermata eccellenza tecnica e una raccolta complessiva in aumento, sostenuta sia dal danni che dal vita". La solidità del Gruppo è "confermata da un Solvency II Ratio pari a 1,61 volte il minimo regolamentare, pur scontando il calo dei tassi di interesse". Per il 2019 Cattolica prevede "un risultato operativo e di utile netto di Gruppo in miglioramento rispetto al precedente esercizio".

Cattolica, dopo aver specificato che "in un mercato assicurativo ancora caratterizzato da un'elevata competitività, da bassi tassi di interesse e da una significativa volatilità dello spread sui titoli italiani" e fatti salvi "eventi straordinari" prevede appunto per il 2019 un risultato operativo e di utile netto in miglioramento sul 2018. Un miglioramento che per il risultato operativo, ha spiegato il Cfo in conference call con i giornalisti, è atteso essere "high single digit". Tornando al dettaglio dei conti, nel primo trimestre sono cresciuti sia il settore Danni (+5,4%) sia il Vita (+17,2%). Confermata la profittabilità tecnica dei rami Danni, con un combined ratio del 93,7%, invariato rispetto al primo trimestre del 2018, grazie soprattutto al comparto Non Auto che ha mostrato una decisa crescita nella raccolta premi (+17,1%) a 220 milioni di euro.


 
Nessun commento per questo articolo.