AL TEATRO CAMPLOY

Il Premio Totola ricorda
Luciana Ravazzin

29/04/2019 10:41

Da quest’anno il premio Giorgio Totola si arricchisce con un riconoscimento tutto al femminile. Alla memoria della veterana attrice e regista veronese Luciana Ravazzin, scomparsa nel 2013, è stata infatti istituita una targa che sarà consegnata alla miglior attrice della manifestazione. Dal 4 maggio all'8 giugno torna al Camploy l’appuntamento con il festival nazionale dedicato al teatro amatoriale contemporaneo italiano, organizzato dal Comune di Verona in collaborazione con la compagnia “Giorgio Totola”, che ne cura anche la direzione artistica.

L’iniziativa, istituita nel 1988 per ricordare il regista ed attore veronese Giorgio Totola, è giunta quest’anno alla 15ª edizione.

La giuria, presieduta da Giuseppe Liotta, regista, critico teatrale, docente universitario al Dams di Bologna, è composta da Lina Corsini, moglie di Giorgio Totola e presidente della sua compagnia teatrale, da Mario Guidorizzi, docente universitario e storico del cinema, da Alberto Agosti docente universitario e da Paola Bonfante, esperta di teatro. In tutto sono stati selezionati sei spettacoli che saranno portati in scena sempre il sabato alle 21.

Si inizia il 4 maggio con l’opera di Gianni Clementi “Ben Hur. Una storia di ordinaria periferia”. Lo spettacolo sarà messo in scena dalla compagnia teatrale romana La Bottega dei Rerardò con la regia di Enzo Ardone.


 
Nessun commento per questo articolo.