CEDE VOLTA FOGNARIA IN ZONA UNIVERSITA’

Si apre una voragine
chiusa via fino 10 maggio

24/04/2019 14:10
Questa mattina, a Veronetta, si è aperta una voragine in via dell'Artigliere, prima delle 8, a pochi metri dalla sede dell'Università di Verona. E' crollato un grosso pezzo d'asfalto a causa di un tombino d'ispezione collassato sul collettore fognario. Fortunatamente non sono stati coinvolti mezzi o persone (GUARDA SERVIZIO TV).
La via è stata chiusa dalla Polizia municipale. Fino al 10 maggio il tratto di strada di via dell'Artigliere, tra via Mazza e via XX Settembre, sarà chiuso al traffico. Il cantiere durerà circa una quindicina di giorni. La viabilità, a causa dei lavori, sarà quindi modificata.
E' la condizione di vecchiaia della condotta fognaria la causa del cedimento. Secondo quanto accertato dai tecnici di Acque Veronesi, il cedimento si è verificato in concomitanza del transito di un mezzo pesante che ha provocato il collassamento del tombino d'ispezione sul collettore fognario.
Acque Veronesi è prontamente intervenuta per predisporre una soluzione temporanea in via emergenziale, consistente nell’installazione di un bypass fognario nella tratta interessata dal cedimento della condotta. Successivamente verranno avviate le attività di ripristino del pozzetto, per le quali, salvo complicazioni che dovessero emergere durante le ispezioni e gli scavi, si prevede la chiusura della strada per circa una quindicina di giorni.
Via dell’Artigliere è una delle tratte che rientrano nel piano di video-ispezioni predisposto da Acque Veronesi a seguito del cedimento che si verificò in Corso Porta Nuova nel febbraio del 2018. Un piano diventato operativo a settembre e tutt'ora in corso nelle aree del centro storico ritenute maggiormente critiche.
"L'intervento immediato di bypass sul collettore eviterà i rischi di allagamento in caso di pioggia" spiega il presidente di Acque Veronesi Roberto Mantovanelli, "operazione che riusciremo a concludere già in giornata. Per cercare invece di limitare disagi e tempi di chiusura della strada i lavori proseguiranno anche nei giorni di festa". "Le video-ispezioni sono l'unico strumento per prevenire questo tipo di cedimenti" spiega ancora Mantovanelli "un piano costoso ma indispensabile che interessa molti chilometri di condotte e che in altri casi ci ha permesso di prevenire crolli". Monitoraggio delle tratte fognarie che proseguirà per tutta l'estate.

 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.