Premio città di Verona domande fino a 15 maggio

29/04/2019 12:30

C’è tempo fino alle ore 13 di mercoledì 15 maggio per presentare domanda per il “Premio Città di Verona”. Il bando, che offre sei borse di studio del valore di mille euro, è rivolto agli studenti che hanno discusso una tesi di laurea magistrale nel corso del 2018.


Saranno ammessi al concorso i lavori riguardanti peculiarità della città di Verona, del suo patrimonio artistico-culturale o della vita scaligera, ma anche particolarità del territorio provinciale.

Il voto di laurea dovrà essere di almeno 100/110. Nel caso in cui la tesi sia stata elaborata da più autori, potranno partecipare soltanto i soggetti che hanno raggiunto il punteggio previsto dal bando, consegnando ciascuno una distinta domanda.


Bando e moduli di partecipazione sono scaricabili dal sito www.politichegiovanili.comune.verona.it.

Ulteriori informazioni ai numeri 045/8078789- 8787. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alle Politiche giovanili.

Email inviata con successo

Il festival di Verona tessile

25/04/2019 16:13

Da giovedì 25 a domenica 28 aprile, Verona si veste di coloratissimi arazzi patchwork in occasione del Festival Verona Tessile, rassegna internazionale di arte tessile organizzata dall’Associazione Ad Maiora con il Patrocinio del Comune di Verona e dell’Assessorato alla Cultura. Un appuntamento immancabile per Gruppi italiani ed europei di arte tessile, artiste e artisti provenienti da tutto il mondo, tra cui anche Joe Cunningham, studioso delle tradizioni del quilting americano e stimato artista tessile le cui modernissime opere figurano in gallerie e collezioni private americane.

Il Paese ospite della quinta edizione del festival è l’Ungheria; gli Stati Uniti d’America sono rappresentati dalla Collection Jacques Légeret con la sua collezione di opere realizzate dalle comunità Amish e Mennonite. Completeranno il festival mostre collettive di artiste e artisti italiani e stranieri, una prima esposizione mondiale sul tema delle migrazioni dal titolo “Finestre Migranti”, il Concorso Internazionale Laudato Si’ ed infine, come da tradizione, l’esposizione di opere inedite dell’Associazione Ad Maiora, dedicata a "Sua Maestà L’Esagono", da sempre uno dei motivi preferiti dalle quilter di tutto il mondo. Esagoni tradizionali e moderni, semplici o abbinati ad altre figure (cuciti prevalentemente a mano) compongono mosaici straordinari per inventiva e sensibilità cromatica, nel segno del riciclo creativo che caratterizza la storia del Patchwork fin dalle sue origini. Ogni piccolo pezzo di stoffa veniva infatti riutilizzato: dal primo pezzetto di stoffa quadrato nacquero il "Four Patch" (Quattro Pezze) e il "Nine Patch" (Nove Pezze) con tutte le sue varianti possibili. Attorno al quadrato centrale si aggiunsero poi strisce di stoffa chiara e scura (Log Cabin). In seguito al quadrato si unirono triangoli dalle punte più o meno acute, il rettangolo, il rombo, il cerchio e l'esagono, su cui si sono concentrate le socie di Ad Maiora, che si sono sbizzarrite con risultati stupefacenti nelle innumerevoli declinazioni di questa figura. L’esito si può ammirare nell’esposizione curata da Roberta Bugli, allestita nella Sala Buvette della Gran Guardia.

Verona Tessile si articola in diversi spazi espositivi della città messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale e dai Musei Civici di Verona all’interno di edifici di particolare rilevanza storica e architettonica. Non mancheranno iniziative collaterali con laboratori tessili, presentazione di libri ed eventi a tema.

Email inviata con successo

Trofeo Berti, il meglio del calcio femminile

25/04/2019 16:15

Una storia lunga 30 anni. Il meglio del calcio giovanile italiano e internazionale torna in terra scaligera con la nuova edizione della Verona Soccer Cup – Trofeo Berti. In campo le giovanili under 16 di Hellas Verona, Chievo Verona, Milan, Atalanta, Flamengo, Vicenza Virtus, Red Bull Salisburgo e Slavia Praha.

La manifestazione sportiva si terrà dal 28 aprile al 1° maggio, sui campi da gioco di Verona, San Bonifacio, Belfiore, Soave, Montecchia di Crosara, Montorio e Montecchio Maggiore a Vicenza. La finalissima sarà ospitata anche quest'anno allo stadio Berti di Caldiero Terme.

Organizzato dall’associazione sportiva Sambonifacese, con il patrocinio di Comune e Provincia di Verona, Avis e Figc Italia - Settore giovanile scolastico, il torneo vedrà due giornate di qualificazioni durante le quali si sfideranno le otto squadre partecipanti, suddivise in due gironi.

Le prima partita si terrà domenica 28 aprile, alle 18, allo stadio Montecchio Maggiore a Vicenza e vedrà scontrarsi Flamengo e Vicenza. Sempre alle 18, allo stadio Tizian a San Bonifacio, Chievo Verona contro Slavia Praha; allo stadio Belfiore di Verona, Atalanta contro Red Bull Salisburgo. Chiuderà la giornata, alle 19 allo stadio Montecchia di Crosara, il match Hellas Verona contro Milan.

Seguiranno le semifinali lunedì 29 aprile. La finalissima si terrà mercoledì 1° maggio, alle ore 16, allo stadio Berti di Caldiero. Il torneo internazionale, è stato presentato questa mattina in sala Arazzi dagli assessori allo Sport e Decentramento.

Presenti, insieme all’organizzatore della Sambonifacese Ettore Paolini, il vice delegato veronese della Figc Donella Francioli, Filippo Berti della società Berti e i rappresentanti di alcune squadre partecipanti.

“La città di Verona – ha sottolineato l’assessore allo Sport, Pippo Rando – è felice di ospitare alcune delle gare di questa manifestazione sportiva che, dal 1990, richiama sul territorio scaligero il meglio del calcio giovanile dei più importanti club nazionali ed esteri. Un torneo apprezzato da molti appassionati, che oltre ad essere un evento di alta qualità è, per questi giovani talenti, una bella occasione di incontro e confronto con altre importanti realtà sportive”.

Email inviata con successo

Festival delle relazioni "La persona al centro"

24/04/2019 15:23

“La qualità della nostra vita dipende, in gran parte, dalla qualità delle nostre relazioni”. Parte da questo presupposto il Festival delle Relazioni, cinque giornate dedicate all’incontro e al confronto e rivolte in particolare ai giovani. L’appuntamento è dall’1 al 5 maggio, con un cartellone di eventi che spaziano dal sociale alla cultura, dal lavoro al tempo libero, dall’arte allo sport. L’obiettivo è far sì che i cittadini possano esplorare nuovi ambiti di interesse, nuove attività di cui possano appassionarsi, riscoprendo il valore dello stare insieme.


La prima edizione dell’iniziativa parte già con numeri importanti, grazie al coinvolgimento di oltre cento tra istituzioni, enti, associazioni culturali e di volontariato che operano sul territorio. Un lavoro di squadra che ha prodotto un cartellone di 140 eventi, per incontrare i diversi ambiti di interesse dei partecipanti.


Cuore della manifestazione sarà piazza dei Signori, che diventerà il vero e proprio Villaggio del festival, con concerti, spettacoli, momenti di approfondimento ma anche di divertimento, con cacce al tesoro, attività con gli animali, laboratori all’aperto. La piazza diventerà anche il punto di incontro enogastronomico. Qui, infatti, dalla mattina fino a tarda serata, si potranno degustare i piatti tipici della cucina veronese, con i ristoratori locali che racconteranno i prodotti locali e come vengono valorizzati nel passaggio dal territorio alla cucina.


Molte altre proposte saranno ospitate nelle sedi degli enti e delle associazioni coinvolte. Tra le più significative si segnalano: il concerto di apertura del festival in piazza dei Signori con il Conservatorio di Musica statale Dall’Abaco; l’incontro ai Magazzini Generali con musica sperimentale ed elettronica; la proiezione di un video realizzato dai ragazzi durante il laboratorio proposto dal Circolo Fotografico Veronese, in Palazzo Orti Manara; il percorso di astronomia “Il cielo negli occhi, le stelle nel cuore” realizzato dal Circolo Astrofili Veronesi in Gran Guardia.


Il programma completo del festival sul sito www.festivalincontra.it.


La rassegna, promossa dall’associazione culturale Progetto Giovani, è stata presentata oggi in municipio dall’assessore alle Manifestazioni, insieme alla presidente Ilenia Bozzola e al direttore scientifico del festival Luca Ravazzin. Hanno partecipato anche il presidente della 1ª Circoscrizione, il presidente di Amia Bruno Tacchella e Simone Vesentini in rappresentanza dei ristoratori veronesi che hanno aderito all’iniziativa.


“Sembra banale porre l’accento sull’importanza delle relazioni – ha detto l’assessore alle Manifestazioni -, invece è ciò di cui i nostri giovani hanno bisogno, circondati da strumenti tecnologici che fanno vivere loro una vita più virtuale che vera. Una condizione che, purtroppo, interessa anche molto adulti e famiglie, che devono invece riscoprite l’autenticità dello stare insieme. Un festival dedicato alla persona, quindi, che coinvolge davvero un numero straordinario di realtà, a dimostrazione della bontà del progetto e dei suoi obiettivi”.

Email inviata con successo

5 mila studenti da tutta Italia in Gran Guardia

24/04/2019 15:10

Quasi 5 mila studenti da tutta Italia per il concorso nazionale “Scuole in Musica”, in programma dal 12 al 20 maggio in Gran Guardia. La quarta edizione dell’iniziativa, organizzata da Talent Music School con la collaborazione del Comune, si conferma anche quest’anno la più grande manifestazione europea dedicata alla formazione musicale. Coinvolte 121 scuole medie ad indirizzo musicale, Licei musicali e Coreutici da 15 regioni del Paese e 13 conservatori di Musica italiani. Verona partecipa al concorso con 11 scuole.

Il concorso è suddiviso per fasce di età e verte sull’esecuzione di brani con strumenti dal vivo, alla presenza di una commissione giudicatrice. Gli studenti dei conservatori, inoltre, potranno concorrere per il premio musicale dedicato a Làszlò Spezzaferri, fondatore del Conservatorio di Verona.

Nella settimana di audizioni, in programma alla Gran Guardia dalle 8.30 alle 21, le scuole si contenderanno premi in buoni acquisto per materiale didattico e strumenti musicali e la possibilità di esibirsi in concerti locali. Premiazioni e concerto finale si terranno lunedì 20 maggio, a partire dalle 20.

“Un evento – sottolinea l’assessore alle Politiche giovanili –, che registra ad ogni sua edizione una sempre crescente partecipazione di giovani talenti della musica, provenienti da tutta Italia. Ringrazio quanti, insieme all’Amministrazione, credono che la cultura scolastica sia fondamentale per la crescita e la formazione dei nostri ragazzi, e li supportano perché possano seguire i propri talenti e realizzare i propri sogni”.

Presenti in conferenza stampa il direttore artistico del concorso ‘Scuole in Musica’ Ilaria Loatelli, il presidente dell’associazione Talent Music School Paolo Baglieri e i rappresentati dei partner dell’iniziativa.

Info e contatti: www.concorsoscuoleinmusica.it e www.politichegiovanili.comune.verona.it

Email inviata con successo

Vacanze per famiglie al mare: aperte iscrizioni

16/04/2019 17:45

Da martedì 16 aprile sono aperte le iscrizioni per le vacanze in appartamento per famiglie con minori, promosse dall’assessorato al Turismo sociale. L’iniziativa, rivolta alle famiglie residenti nel Comune di Verona con almeno un figlio minorenne a carico, propone soggiorni estivi di una o due settimane in appartamento al mare a Bibione.


Si può scegliere tra il soggiorno con appartamenti bilocali 3+2 (massimo 5 persone) o trilocali 4+2 (massimo 6 persone). Le famiglie che hanno già prenotato con il Comune una settimana in campeggio o in pensione completa possono prenotare l’appartamento solo a tariffa intera. Le prenotazioni si effettuano a partire da domani, martedì 16 aprile, con i moduli scaricabili all’interno del sito del Comune oppure telefonando allo 045 8077472. Tutte le informazioni e tariffe soggiorni sul sito www.comune.verona.it/turismosociale.

Email inviata con successo

La pausa pranzo per scoprire un'opera d'arte

15/04/2019 09:52

Bastano “30 minuti per scoprire un’opera con occhi diversi”. Ai musei civici cittadini, dalle 13.30 alle 14, due esperti a disposizione per sei giovedì d’incontri. E’ la nuova iniziativa dei Musei civici veronesi, per divulgare la conoscenza del patrimonio artistico della città in “30 minuti”, durante la pausa pranzo. L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’Università di Verona ed il supporto di Agsm.




Si parte giovedì 18 aprile nella sala Boggian del Museo di Castelvecchio. Lo storico dell’arte Gianni Peretti e il bibliotecario conservatore dell’Accademia filarmonica Michele Magnabosco, guideranno il pubblico alla scoperta della “Musica ascoltata e musica dipinta. I pittori filarmonici nella vita accademica”.




Seguiranno gli incontri: il 2 maggio alla sala Scacchi della Galleria d’Arte Moderna, su “I dimenticati: San Giacomo alla tomba nel reportage fotografico di John Phillips e nella documentazione d’archivio”; il 9 maggio nella sala Botanica del Museo di Storia Naturale, con “Rari resti vegetali dalle palafitte raccontano la produzione del cibo nella Preistoria”; il 16 maggio alla GAM, con “Molmenti Pompeo Marino, Pia dei Tolomei condotta in Maremma”; il 23 maggio al Museo di Storia Naturale, con “Collana di conchiglie cauri dell’Etiopia”.

Ultimo appuntamento, giovedì 6 giugno al Museo Archeologico del Teatro Romano, con l’incontro “La tomba romana di Corrubbio”.




Agli incontri gratuiti si accede con il biglietto d’ingresso al museo.


Email inviata con successo

Corso sui rettili al Giarol Grande

14/04/2019 11:46

Corso sulla natura e, per l’estate, centri estivi per ragazzi. Questi gli appuntamenti promossi dal comitato Giarol Grande e dall’associazione Biosphaera per la primavera-estate 2019.


Il corso “Anfibi e Rettili del nostro territorio”, al via da sabato 20 aprile al Giarol Grande, si svolgerà con un ciclo di quattro lezioni – le prossime il 27 aprile, 4 e 11 maggio –, in programma al Parco dell’Adige, al Parco regionale della Lessinia e al lago di Garda.

L’evento, approvato dall’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche, è principalmente rivolto agli iscritti all’AIGAE ma aperto a quanti fossero interessati ad un momento formativo sotto la guida di erpetologi esperti. Per partecipare, iscrizione obbligatoria entro lunedì 15 aprile.

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di competenza, ottenuto dopo il

superamento di un test. Per le guide è prevista l’assegnazione di 4 crediti formativi.


Il programma dettagliato del corso è consultabile sul link https://bit.ly/2UMPk9i.


I centri estivi si terranno al Giarol Grande, dal 10 giugno al 12 settembre, con una pausa dal 12 al 18 agosto. Vi possono partecipare bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni.


Durante le giornate i ragazzi, insieme a guide naturalistiche professioniste, parteciperanno ad osservazioni sulla natura, escursioni nel bosco, lavori nella fattoria e nell’orto.

Iscrizioni obbligatorie da effettuarsi sul sito www.biosphaera.it.


Per ulteriori informazioni rivolgersi al sito www.biosphaera.it, alla mail [email protected] o al numero 0455118533.

Email inviata con successo

Studenti tedeschi alla scoperta di Verona

12/04/2019 17:14

Dalla Germania a Verona per scoprire cultura e fascino della città scaligera.

Sono gli studenti dell’Istituto Hildegardisschule di Bingen am Rhein che, insieme ai loro coetanei del Liceo linguistico Europeo Lavinia Mondin, sono stati accolti a palazzo Barbieri dall’assessore alle Politiche giovanili.

I ragazzi tedeschi, ospitati dagli studenti del Mondin, avranno modo di visitare i principali monumenti cittadini e di conoscere l’ampio patrimonio storico-culturale di Verona.

L’assessore, evidenziando l’importanza degli scambi scolastici nella crescita personale dei ragazzi, ha ricordato quanto per i giovani queste occasioni di confronto siano utili per conoscere altre realtà e stringere amicizie con coetanei che hanno tradizioni e abitudini diverse.

Email inviata con successo

Tappa a Verona per la Freedom Charity

12/04/2019 17:08

Di corsa per 1050 chilometri da Gdansk a Milano, per favorire la dialogo tra i popoli e raccogliere fondi per i bambini in difficoltà. È la Freedom Charity, Run 2019 che il 4 e 5 luglio farà tappa anche a Verona. L’evento, che vuole sottolineare l’importanza della libertà, della democrazia e dell’amicizia tra le nazioni, dal 2013 è promosso annualmente in tutto mondo dall’organizzazione umanitaria Lions Clubs International, con percorsi e tappe sempre diverse. In sette edizioni sono stati percorsi oltre 5000 chilometri di corsa ed attraversate 14 nazioni in 3 diversi continenti.


Una lunga corsa internazionale che quest’anno, dal 26 giugno al 6 luglio, partendo da Gdansk in Polonia, attraverserà Austria, Ungheria, Croazia e Slovenia, per terminare a Milano, dove è in programma, dal 6 al 9 luglio, per la prima volta in Italia, la Convention mondiale Lions. I corridori arriveranno a Verona il 4 luglio alle 17, per ripartire il giorno successivo alle 8.30 alla volta di Milano.


L’appuntamento è stato presentato a palazzo Barbieri durante l’incontro fra l’assessore allo Sport Filippo Rando e i due rappresentanti del Lions Clubs International Mariusz Szeib e Daniel Wcisło Poznań. “Sono onorato che Verona sia stata scelta come tappa di questo importante appuntamento sportivo – ha detto Rando –. Un’iniziativa umanitaria di straordinario valore, il cui ricavato sarà devoluto in favore dei bambini del Rwanda”.

Email inviata con successo