VERONA, GRILLINI ALLA SVOLTA?

M5S: Benciolini spara
sul quartier generale

26/02/2019 14:22

Dopo la nuova sconfitta elettorale in Sardegna c’è fermento nel mondo grillino. E a Verona si preannuncia un vero terremoto.

Gianni Benciolini, per anni “numero uno” assoluto del Movimento, poi rientrato nell'ombra dopo non essere stato candidato al Parlamento, esce ora su Facebook con una critica a dir poco spietata su quanto sta succedendo.

Secondo Benciolini “la maggior parte della base fino ad ora era formata da persone capaci solo di urlare e lamentarsi e litigare, mentre tutte le persone competenti e con gran voglia di fare a livello locale sono fuggite”.

E non basta. Secondo l’ex capogruppo comunale, infatti, “la cartina di tornasole di questo processo è la provincia di Verona: su decine di comuni al voto sta primavera fino ad ora solo un gruppo ha la capacità di creare una lista e altri stanno accrocchiando soluzioni contro le regole attuali del movimento”.

Immediati i commenti di elettori e militanti: “Una cricca di 4 persone gestisce la piattaforma Rousseau e quindi tutto il movimento”, “Hai perfettamente ragione, e a volte questo è proprio a causa dei consiglieri m5s eletti”, “I grillini fuoriusciti si contano a generazioni, e i leader del movimento se ne sono sempre fregati”, “Possibile che chi arriva a Roma si trasforma, spesso in peggio, diventando come quelli criticati fino a due mesi prima????”

Insomma, Benciolini ha lanciato un sasso ma sta provocando una valanga. Vedremo con quali effetti concreti.


LILLO ALDEGHERI





 
Nessun commento per questo articolo.