LE PAROLE DI TACCHELLA

Intervento Amia in centro
cassonetti spostati

18/02/2019 17:04

Maggiore decoro e pulizia a tutela della salute pubblica, dell’igiene e del decoro urbano. Questi in sintesi i principali obiettivi dell’intervento di Amia iniziato in pieno centro storico a Verona. Il presidente della società di via Avesani Bruno Tacchella si è recato in sopralluogo insieme ad una squadra di tecnici in vicolo Monte, la stradina pedonale che collega piazza Erbe con piazzetta Monte.

Un percorso che per la sua particolare posizione è alquanto frequentato e che da tempo risente di alcune criticità legate alla presenza di alcuni cassonetti dei rifiuti posizionati proprio ad angolo dell’edicola di corso Portoni Borsari. La zona in questione è stata oggetto di diverse segnalazioni di cittadini che hanno comunicato casi di presenza di topi e di sporcizia, quest’ultimi causati da atti di inciviltà e probabilmente dagli “eccessi” di alcuni giovani durante il week-end. Per consentire agli operatori di Amia una corretta ed efficace azione di derattizzazione, i cassonetti in oggetto saranno spostati per 20 giorni nel vicino vicolo Mazzanti. Durante questo periodo, grazie all’uso di appositi macchinari e alla presenza di uno staff di operatori specializzati, verrà svolta in accordo con l’Amministrazione comunale un’attività consistente nel posizionamento delle esche topicide ed in un radicale lavaggio e pulizia chimica del sito.

“Vicolo Monte per la sua vicinanza a piazza Erbe rappresenta un punto di passaggio di notevole afflusso per turisti e residenti – ha commentato Tacchella – Giusto quindi intervenire con una serie di azioni mirate a contenere sensibilmente il numero di topi presenti in alcune zone della città. La presenza di tali animali è in buona parte dovuta anche da atteggiamenti non corretti da parte di alcuni esercizi commerciali di natura gastronomica, che spesso non rispettano le regole per una ottimale raccolta dei rifiuti. Al fine di ostacolare l'insediamento e l’aumento di ratti e topi è necessario infatti garantire condizioni igieniche ottimali, evitando ogni possibilità di alimentazione degli stessi, causata anche dall’abbandono indiscriminato di cibi privi di coperchio e al di fuori degli appositi contenitori. Una volta terminata l’attività, tra 20 giorni i 4 cassonetti ritorneranno in vicolo Monte”.


 
Nessun commento per questo articolo.