L'ANNUNCIO DI SBOARINA

Opere pubbliche
per 27 milioni

06/02/2019 17:15

Il 2019 sarà l'anno delle opere pubbliche finanziate per 27 milioni di euro, una cifra quasi triplicata rispetto agli stanziamenti storici in conto capitale (GUARDA SERVIZIO TV). Il bilancio di previsione per l'anno in corso registra anche un aumento della spesa corrente, destinando gli investimenti ai quattro settori principali del programma di mandato del sindaco Sboarina: sociale, cultura e turismo, ordine pubblico e sicurezza. Nel bilancio 2019 ci sono 8 milioni in più, con complessivi 317 milioni di euro (309 nel 2018), dei quali: 3 milioni a favore di nuovi progetti di sostegno e aiuto sociale; 1 milione 900 mila per iniziative di sviluppo e rilancio di cultura e turismo; 1 milione e 600, per sicurezza territorio e tutela ordine pubblico.

Invariati i livelli di tassazione per Imu, Tasi, Tari e addizionale Irpef, con uguali tariffe a carico del cittadino, mentre aumenta la previsione di entrate per violazioni al codice della strada, che passano dai 16 milioni del previsionale 2018 ai quasi 20 milioni del 2019. Scattati dal 1 febbraio gli aumenti sulla tassa di soggiorno, che passa da un range tariffario tra gli 0,50 e i 2 euro ad un minimo di 1,50 ad un massimo di 5 euro.

Sono questi, in sintesi, i dati più significativi del bilancio previsionale 2019 illustrati oggi dal sindaco Federico Sboarina insieme all’assessore al Bilancio Francesca Toffali. Presente il presidente della commissione Bilancio Alberto Zelger.

“Con un piano d’investimenti quasi triplicato rispetto al passato – sottolinea il sindaco Sboarina –, il 2019 dà il via ad una nuova stagione di cantieri e grandi interventi. Grazie ad un impegno di spesa mia visto prima, che registra 27 milioni di euro a favore di edilizia pubblica ed opere diverse su strade, marciapiedi e ponti, sarà possibile intervenire in molte aree cittadine, con un programma di cantierizzazione allargato su tutto il territorio. Si tratta di investimenti in linea con gli obbiettivi prefissati nel programma di mandato che, oltre a mantenere risorse importanti a favore di sociale e famiglia, cultura e turismo, e sicurezza, punta ad avviare un nuovo ciclo di interventi di rilievo a favore della città e della qualità della vita dei cittadini. Da rilevare che, pur non avendo una sostanziale maggioranza all’interno delle otto circoscrizioni cittadine, il bilancio di quest’anno incassa una valutazione complessivamente positiva. Un risultato che evidenzia la qualità del lavoro realizzato e la sostanza dei progetti e dei lavori che è nostra intenzione realizzare. La maggior parte delle risorse saranno infatti impiegate per investimenti in opere pubbliche, acquisti di bene e tutela del patrimonio cittadino”.

“Questo è il vero primo bilancio dell’amministrazione – precisa l’assessore Toffali –, che ci permette di attuare i programmi politici preannunciati durante la campagna elettorale che, proprio quest’anno, verranno per molti aspetti concretizzati. Particolarmente significativa la spesa corrente di quest’anno che passa a 317 milioni di euro, con 8 milioni in più di investimenti a favore di sociale, cultura e turismo, ordine pubblico e sicurezza”.

Dei principali interventi che troveranno avvio nel 2019: lavori di manutenzione strade e marciapiedi per 6 milioni di euro; ripristino di Ponte Nuovo per 3 milioni e 300 mila euro; mobilità urbana (acquisto nuovi mezzi e attrezzature info-mobility) per 5 milioni e 500 mila euro, co-finanziati con contributi europei; nuova segnaletica e cartellonistica stradale per 1 milioni e 200 mila euro; riqualificazione asilo notturno Camploy per 1 milione e 400 mila euro; sistemazione scuola Santa Lucia, in via Elisabetta, per 660 mila euro. All’Arsenale, inoltre, il 2019 vedrà l’avvio dei cantieri per la sua riqualificazione.


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.