Identità digitale, consegnati 50 Spid

10/02/2019 11:23

Identità digitale, il Registro Imprese della Camera di Commercio ha consegnato 50 Spid, nell’ambito di un convegno di approfondimento sui servizi cui si può accedere tramite Spid, con particolare riferimento alla fatturazione elettronica e al cassetto Digitale.

“Ogni singolo cittadino italiano ha la possibilità di registrare il proprio Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale), cioè un'identità digitale certificata per dialogare con la Pubblica Amministrazione. Grazie allo Spid potranno essere abilitati molti servizi on line, evitando lunghe code e tempo perso a recarsi agli sportelli” ha spiegato Riccardo Borghero, Vice Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona intervenendo al convegno sull’Identità digitale organizzato dall’ente.

L’incontro, moderato dal dirigente del Registro Imprese, Pietro Scola, è stato il terzo organizzato dall’ente data la numerosa richiesta. Vi hanno partecipato professionisti, imprenditori ed anche alcune classi dell’Istituto San Micheli e del Lorgna Pindemonte, all’interno di un progetto di Alternanza Scuola Lavoro.

Email inviata con successo

Soave protagonista in Francia

10/02/2019 11:21

Trasferta francese per il Consorzio del Soave, che si presenterà dall’11 al 13 febbraio alla rinnovata WineParis, fiera parigina che nasce dall’unione di due importanti manifestazioni; Vinisud, che si teneva a Montpellier e Vinovision, la fiera di Parigi.


Il Soave, forte del recente riconoscimento come Patrimonio agricolo di Rilevanza Mondiale, mostrerà le caratteristiche che fanno di questo territorio un unicuum al mondo che, con il suo vino bianco anche quest’anno saldo a quota 50 milioni di bottiglie (dato osservatorio economico del Consorzio), si presta a intraprendere un 2019 di promozione internazionale. Non solo le fiere ma masterclass ed eventi in Italia e in Europa per raccontare questa avventura al suo inizio.


Un Soave moderno, innovativo, ricco di sfaccettature potrà essere degustato all’Enoteca Soave, presso la hall 4 stand A111, dove un esperto sommelier affiancherà gli operatori alla scoperta del Soave e dei suoi 33 cru che verranno illustrati in una grande mappa in 3D esposta nello stand; vino e territorio in primo piano, l’enoteca Soave è quindi lo strumento perfetto per i buyer per degustare, conoscere e soddisfare le curiosità su aziende e denominazione.

A marzo ci si sposterà a Prowein Dusseldorf, dove il Consorzio e le sue aziende occuperanno il consueto spazio alla hall 15 stand C41 e infine Vinitaly dal 7 al 10 aprile chiuderà le fiere per aprire le campagne promozionali.


Soave Preview, che si terrà a Soave dal 17 al 19 maggio, si rinnova quest’anno aprendo l’orizzonte verso i territori del vino designati come patrimonio dell’umanità e rivedendo il concetto di anteprima come occasione di parlare di temi innovativi che anticipano mode e modi nel mondo del vino, in un contesto sempre più dinamico e internazionale.

New York, Tokyo, Osaka e infine Londra saranno le città toccate dal Consorzio nel mese di giugno, per l’apertura delle campagne by the glass che stanno avendo grande successo di vendite e coinvolgimento di ristoranti, enoteche e wine bar.

Email inviata con successo

"Imprese al femminile" Convegno del Club Unesco

07/02/2019 10:38

Il mondo del lavoro visto e gestito dall’universo femminile, tra difficoltà e opportunità, pregiudizi e sfide sempre nuove.

Dopo il convegno “Donne scrittrici: il lato rosa della letteratura”, il Club per l’Unesco di Verona propone un confronto sul tema “Imprese al femminile”, con le esperienze di tre giovani imprenditrici che si raccontano: Beatrice Dal Colle dell’industria dolciaria Dal Colle, Silvia Nicolis del Museo Nicolis e Silvia Bonomo dell’azienda agricola Monte del Fra’.

La conferenza si svolge domani, venerdì 8 febbraio alle 19 nella sala convegni della Banca Popolare di Verona - Banco BPM, in via San Cosimo 10 a Verona.


Email inviata con successo

Il giorno del ricordo a Santa Lucia

06/02/2019 18:11

Si terrà sabato 9 febbraio, in piazza a S. Lucia, la tradizionale cerimonia di commemorazione in ricordo dei Martiri d’Istria, Fiume e Dalmazia, organizzata dalla 4^ Circoscrizione.


Parteciperanno alla commemorazione, in programma dalle 10.30 alle 11.30, le Associazioni d’Arma del territorio, i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, del Movimento Nazionale Istria Fiume e Dalmazia e dell’Associazione Famiglie e congiunti dei Deportati Italiani in Jugoslavia, scomparsi o uccisi.


Durante la cerimonia verrà deposta una corona d’alloro davanti al monumento che ricorda le vittime delle foibe. Per coinvolgere anche i più giovani saranno presenti alla cerimonia anche gli insegnanti e gli alunni di alcune classi della Scuola Secondaria di 1° grado “A. Manzoni”.

Email inviata con successo

San Giorgio tra Ottocento e Novecento

05/02/2019 17:26

In 100 immagini storiche, tra cui molte inedite, il racconto degli imponenti lavori che ridisegnarono radicalmente la città, a partire dal 1934, nella zona di Porta San Giorgio e di riva Sant’Alessio, con la costruzione del nuovo Lungadige “del Littorio”, che oggi viviamo come effettivo spazio urbano.


Sarà presentata il prossimo venerdì 8 febbraio alle ore 17 con un convegno nella Sala Farinati della Biblioteca Civica di Verona, la mostra fotografica documentaria: “LUNGADIGE. Opere pubbliche nell’area di San Giorgio tra Ottocento e Novecento”, un’iniziativa realizzata dall’Associazione AGILE e dalla Biblioteca Civica di Verona in collaborazione con l’Archivio di Stato di Verona e l’Archivio Generale del Comune.

L’appuntamento si inserisce nel progetto Archivi del Costruito del Territorio Veronese in Rete (ARCOVER), realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariverona. ARCOVER sta lavorando sulla digitalizzazione, valorizzazione e condivisione del patrimonio archivistico della città, per raccontarne le trasformazioni lungo il Novecento.

All’incontro in Civica interverranno l’assessore all’urbanistica ed edilizia privata del Comune di Verona, Ilaria Segala, l’assessore alla Cultura Francesca Briani, il direttore della Biblioteca Civica di Verona, Alberto Raise, il direttore dell’Archivio di Stato, Roberto Mazzei, Michele de Mori, presidente dell’Associazione AGILE, capofila del progetto ARCOVER e Angelo Bertolazzi, ingegnere, curatore della mostra e membro del gruppo ARCOVER.


«La mostra fotografica e documentaria che proponiamo – spiegano i curatori Michele De Mori e Angelo Bertolazzi - è frutto della prima fase di lavoro nella quale il team ARCOVER ha visionato e scansionato, in collaborazione con l’Archivio di Stato, il fondo fotografico del Genio Civile. Fotografie che testimoniano, in particolare, la trasformazione di Verona e Provincia tra gli anni ’20 e ’50 del Novecento. Molto il materiale inedito: la sfida ora è renderlo fruibile al grande pubblico, sia attraverso esposizioni, sia tramite il portale online in costruzione che permetterà la consultazione del materiale raccolto. Una indicizzazione organica e “sinergica” di più fonti, che consegna un approccio completo e di immediata lettura della storia urbana della città».

Email inviata con successo

Sfilata di Carnevale alle Golosine

03/02/2019 10:48

Maschere, musica e divertimento. La 4ª Circoscrizione festeggia il Carnevale 2019 con una sfilata in programma domenica 24 febbraio.


Si svolgerà nel Quartiere Indipendenza, a S. Lucia e Golosine, domenica 24 febbraio, con partenza alle 14 da piazza del Quadrato. Il corteo proseguirà per via Monzambano, via Valeggio, via Tevere, via Cavriana, via Ghetto, via Dora Baltea, via Rienza, via L. Prina, via Golosine, via Bassa, via C. Alberto, via O. Caccia, con arrivo al piazzale della chiesa di S. Maria Assunta a Golosine. Alle 18, a conclusione della sfilata, si terrà la festa di chiusura con tutte le maschere partecipanti.


La sfilata sarà accompagnata da una banda, un gruppo di majorettes e dalle più note maschere del carnevale veronese, con ospite d’onore il Papà del Gnoco.

Email inviata con successo

Chiaretto sempre più internazionale

03/02/2019 10:47

Il Chiaretto di Bardolino diventa sempre più internazionale: a partire da febbraio il Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino darà il via ad una serie di appuntamenti oltre confine con l’obiettivo di far conoscere il vino rosa della riviera veneta del lago di Garda ad un pubblico sempre più vasto. Il tour di presentazione della nuova annata del Chiaretto farà tappa prima a Wine Paris, in programma dall’11 al 13 febbraio nella capitale francese e poi a marzo farà rotta verso gli Stati Uniti con il tour di Slow Wine, toccando le città di San Francisco, Portland, Denver, New York e Boston.


Successivamente si torna in Italia con l’Anteprima del Chiaretto in programma il 10 e 11 marzo a Lazise. La quota destinata alle esportazioni della denominazione si aggira attorno al 60 per cento, la produzione di Chiaretto è intorno ai 10 milioni di bottiglie, un dato che posiziona il rosé gardesano al vertice assoluto nel panorama italiano dei rosati.


“Wine Paris si prospetta come un nuovo fondamentale appuntamento dell’establishment vinicolo mondiale - spiega Franco Cristoforetti, presidente del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino -, per questo abbiamo voluto aprire le presentazioni del Chiaretto 2018 in Francia, la patria dei rosé, primo produttore al mondo ma anche primo importatore assoluto della tipologia in rosa, che rappresenta circa il 30% dei consumi interni, contro appena il 6% dell’Italia. Consideriamo poi che già ora quello francese è il secondo mercato di esportazione del Chiaretto dopo quello tedesco. Quello statunitense, invece, è il mercato estero che sta crescendo più velocemente. L’opera di promozione internazionale del Consorzio degli ultimi due anni ha dato i suoi frutti: ora è tempo di essere presenti anche direttamente e dunque ci presenteremo in ben cinque città americane”.

Email inviata con successo

Prospettiva famiglia cineforum in inglese

03/02/2019 10:44

Torna il cineforum in lingua inglese “English film-forum for learning”, organizzato da Prospettiva Famiglia e dalla rete di scuole “Scuola e Territorio: Educare insieme”, in collaborazione con il Comune e l’Agsm.

L’iniziativa, giunta alla settima edizione e in programma fino al 19 marzo, propone la visione di film in lingua originale con sottotitoli, in un’ottica formativo-culturale. Le proiezioni si terranno al Cinema Aurora in via Fracastoro 17, nei pressi della Parrocchia S. Giuseppe fuori le Mura, alle 20.30.

L’appuntamento è per il 5 febbraio con la proiezione del film “Argo” diretto e interpretato da Ben Affleck, cui seguirà, il 19 febbraio, la pellicola biografica “Darkest hour” (L’ora più buia) di Joe Wright; il 19 marzo sarà la volta di “Murder on the Orient Express” (Assassinio sull’Orient Express) di Kenneth Branagh.

Le proiezioni saranno introdotte dai docenti di madrelingua Mark Jeffrey Newman e Fiona Clancey, a cui sarà affidata anche la parte conclusiva della serata, dedicata al dibattito.

Una proiezione speciale dei film “Wonder” e “Colleteral Beauty” sarà riservata alle scuole superiori e medie, nelle mattine del 5, 20 e 27 febbraio.

Per assistere alle riproduzioni dei film in programma è necessario acquistare la tessera associativa, al costo di 6 euro per gli adulti e 3 euro per gli studenti, acquistabile in loco dalle ore 20 di ogni serata.

Email inviata con successo

Truffa diamanti incontro Adiconsum

30/01/2019 17:31

Si terrà lunedì 4 febbraio alle 18.30 in sala “E. Lucchi” in Piazzale Olimpia n.3 (zona stadio) l’incontro cittadino di Adiconsum Verona sulla questione diamanti da investimento. «Dopo una serie di appuntamenti organizzati nella provincia veronese, incontreremo in città i risparmiatori per parlare dell’azione di autotutela che ha raggiunto già 260 adesioni ma il dato è in aumento - precisa Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona – E’ ora di fare il punto con i nostri associati, date anche e ultime vicende, come il fallimento della società Intermarket Diamond Business (Idb), una delle due società attive nella vendita di pietre preziose attraverso l'intermediazione di alcune grandi banche italiane. Temiamo ulteriori ritardi nella riconsegna delle pietre che è condizione essenziale per procedere alle azioni di rivendicazione delle somme nei confronti delle Banche coinvolte».

Email inviata con successo

Gli ebrei d’Italia sfuggiti alla Shoah

29/01/2019 17:18

Sarà Liliana Picciotto, storica da sempre impegnata negli studi sulla persecuzione degli ebrei in Italia durante il periodo fascista e la repubblica di Salò, ad aprire il ciclo di appuntamenti programmati dall’università in occasione della Giornata della memoria. Giovedì 31 gennaio, infatti, alle 17.30, nell’aula 1.1 del polo Zanotto, la storica presenterà il suo libro “Salvarsi. Gli ebrei d’Italia sfuggiti alla Shoah. 1943-1945” edito da Einaudi nel 2017.


“Il libro - spiega Renato Camurri, docente di Storia contemporanea dell’ateneo e coordinatore scientifico dell’appuntamento - esamina un tema che forse è stato dimenticato, cioè la storia di quanti sono riusciti a salvarsi”.


Gli appuntamenti con la memoria proseguono la settimana successiva. Il 5 e 6 febbraio, dalle 9 alle 19, nell’aula T1 del polo Zanotto, con il convegno “L’Italia in esilio. La migrazione degli intellettuali italiani dopo il 1938”. Alla due giorni parteciperanno numerosi studiosi ed esperti provenienti dalle maggiori università europee. Nella serata di martedì 5 febbraio, alle 21, nell’aula T3 del polo Zanotto, sarà, inoltre, proiettato il film documentario di Mauro Vittorio Quattrina: “Diorama per Ferdinando Valetti”, uno spettacolo di Eadem Produzioni.

Email inviata con successo