Alberto Bozza

19/01/2019 16:41

Alberto Bozza, 41 anni, è avvocato. Dal 2015 al 2017 è stato assessore allo Sport e al Tempo libero del Comune di Verona. Dal 2007 al 2012 presidente della seconda circoscrizione. Dal 2009 al 2014 consigliere provinciale. Dal 2017 è consigliere comunale della Lista Tosi.





Il tratto principale del suo carattere?

La pazienza e disponibilità

La qualità che preferisce in un uomo?

Determinazione e intuito

E in una donna?

Creatività e ambizione

Cosa apprezza di più in un amico?

Sincerità e lealtà

Il suo principale difetto?

Testardaggine

La persona a cui chiederebbe consiglio in un momento difficile?

La mia ragazza, mia mamma, mio fratello, i migliori amici

Il suo passatempo preferito?

Stare in compagnia

ll suo sogno di felicità?

Poter fare qualcosa di davvero importante per la mia città, Verona.

Il suo rimpianto?

Non avere trascorso più tempo con mio padre negli ultimi anni

L'ultima volta che ha pianto?

Lo scorso fine settimana in occasione del funerale di un caro amico

Il giorno più felice della sua vita?

Spero di non averlo ancora vissuto.. è un auspicio

E il più infelice?

Il giorno in cui mio padre ci ha lasciato

La persona scomparsa che richiamerebbe in vita?

Mio padre

Quale sarebbe, per lei, la disgrazia più grande?

Dover lasciare Verona

La materia scolastica preferita?

Scienze e filosofia

Quel che vorrebbe essere (se rinascesse)?

Un cavaliere

La città dove vorrebbe vivere (Verona a parte)?

Un paesino di alta montagna (nel Veneto o nel Trentino – Alto Adige)

Il colore che preferisce?

Blu

Bibita preferita?

Birra

Il piatto preferito?

Ne ho parecchi: dal pesce alle trippe, da piccolo andavo matto per i fagioli alla Bud Spencer e ancora oggi non sono riuscito a smettere.

Il suo primo ricordo?

Il primo giorno di asilo…un dramma…ho tirato uno schiaffo alla suora e le è partito il velo.

I suoi autori preferiti in prosa?

Manzoni, Calvino, Pirandello

I suoi poeti preferiti?

Dante Alighieri, Carducci, Leopardi

Il libro che non smetterebbe mai di leggere?

“Sognando un Negroni” di Alberto Fezzi

Il film cult?

Indiana Jones

Se fosse una star del cinema chi vorrebbe essere?

Bud Spencer o Terence hill

Cantante preferito?

Vasco Rossi

La trasmissione televisiva più amata?

“La Corrida” o “Il Pranzo è servito” da piccolo erano le mie preferite.

I suoi eroi nella finzione?

Batman e Superman

I suoi musicisti preferiti?

U2

I suoi eroi-modelli nella vita reale?

Coloro che dedicato tempo e passione al volontariato

I suoi eroi-modelli nella storia?

Gesù

La canzone che fischia-canta più spesso sotto la doccia?

“Con te partirò” o “Perdere l’Amore”

Se potesse cambiare qualcosa nel suo fisico, che cosa cambierebbe?

I capelli che non ho più: me li sono persi per strada, da ragazzo ne avevo parecchi

Quel che detesta più di tutto (e per cui non prova nessuna indulgenza)?

Il bugiardo cronico

I personaggi storici che disprezza di più?

Giuda

E che apprezza di più?

Mandela e Papa Wojtyla

L'impresa storica che più ammira?

Quelle in ambito sportivo

Il dono di natura che vorrebbe avere?

Prevedere il futuro

Se potesse parlare con l'uomo più potente del mondo cosa gli direbbe?

Anzitutto cambia parrucchino!...e comunque gli direi che bisogna cambiare il mondo partendo dalla centralità del singolo in un’ottica collettiva

Il regalo più bello che abbia ricevuto?

Grazie ai veronesi aver potuto e poter tuttora svolgere il ruolo di amministratore nella mia città.

Come vorrebbe morire?

Senza soffrire

Stato attuale del suo animo?

Fiducioso

Le colpe che le ispirano maggiore indulgenza?

Tutte quelle a fin di bene

Il suo motto?

Chi non ha mai sbagliato non ha mai fatto nulla

a cura di Francesco Barana


 
Nessun commento per questo articolo.