IL RACCONTO DELLA VENTENNE

Baby-sitter violentata:
Minacciava di uccidermi

18/01/2019 11:40

Restano dietro le sbarre Mirko Altimari e Giulia Buccaro, la coppia veronese arrestata dalla Polizia per il reato di violenza sessuale e sequestro di persona. Avevano contattato una ragazza ventenne, attraverso Facebook, che cercava lavoro come baby-sitter, ma dopo l'incontro la giovane sarebbe stata violentata.

La ventenne, davanti agli inquirenti, ha affermato di essere stata obbligata da Mirko Altimari, che la minacciava con un taglierino, a praticare un rapporto orale. Il trentenne veronese, stando al racconto della ragazza, l’avrebbe minacciata di morte se non avesse fatto sesso con lui. Oltre a subire baci e palpeggiamenti la giovane è stata ricattata, venendo costretta a restare seminuda e poi fotografata: la coppia avrebbe minacciato di pubblicare sui social le immagini.

E mentre si consumava la violenza la moglie stava in disparte. Giulia Buccaro ha affermato di essere scesa dall'auto e averli lasciati soli mentre la vittima accusa la moglie di Altimari di essere rimasta lì vicino senza mai tentare di fermarlo finché lui la violentava.

Intanto, la Buccaro ha cambiato legale rispetto al compagno. L'avvocato di Altimari intende chiedere una perizia psichiatrica per il suo assistito.


 
Nessun commento per questo articolo.