AD OPPEANO

Serviva drink falso,
barista finisce nei guai

12/01/2019 09:47
Faceva pagare come vero Aperol un prodotto falso. Così un barista, titolare di un locale ad Oppeano è finito nei guai. Il reato contestato è frode in commercio.

Per l’accusa, all’interno delle bottiglie c’era un drink più scadente. La denuncia contro il gestore del locale è stata presentata a novembre del 2017: l'uomo metteva il falso Aperol dentro le bottiglie originali dell'aperitivo.

 
Nessun commento per questo articolo.