SCUOLE VERONESI COINVOLTE

Bidelli e falsi diplomi,
scoppiano nuovi casi

11/01/2019 10:36

Nuovi casi di bidelli campani con falsi diplomi, e titoli di servizio irregolari, per lavorare nella provincia scaligera. La procura di Verona ha aperto un’inchiesta, per indagare sulla posizione di quattro bidelli che hanno presentato la loro candidatura in scuole veronesi, tutti con un titolo di studio rilasciato dallo stesso istituto paritario, con sede a Nocera Inferiore (Salerno), uno dei due già finiti nel mirino della guardia di finanza campana.

I diplomi di qualifica “sospetti” sarebbero stati utilizzati per inserirsi nella graduatoria di terza fascia di istituto e strappare un incarico a tempo determinato.

L'ultima denuncia, dopo quella di Garda, è arrivata dal preside di un Istituto di Bosco Chiesanuova, uno dei più grandi della Lessinia. Il preside ha fatto scattare accertamenti amministrativi per venire a conoscenza delle autorizzazioni che hanno rilasciato i titoli di diploma.


 
Nessun commento per questo articolo.