A GARDA, PARLANO CRESCO E BENDINELLI

Detersivi nel torrente,
"Tolleranza zero"

09/01/2019 17:58

Uno sversamento anomalo nelle acque del Gusa, a Garda, ha attirato l’attenzione di alcuni cittadini, sabato 29 dicembre, che hanno prontamente segnalato al Comune e ad Azienda Gardesana Servizi la situazione.

I tecnici di Azienda gardesana Servizi si sono recati sul luogo della segnalazione e hanno ripercorso le tracce lasciate dalla schiuma prodotta dallo sversamento. L’origine di questa schiuma è stata riscontrata in una griglia delle acque bianche. Dai valori riportati dalle analisi lo scarico risultava altamente acido e con la presenza di elevate quantità di tensioattivi (detersivi) ampiamente fuori dai limiti ammessi per scarichi in corpi idrici superficiali.

"A seguito dello sversamento segnalato il 29 dicembre ci siamo attivati immediatamente insieme con il Comando di Polizia Locale e il Comune di Garda, e lo dico con grande soddisfazione, abbiamo effettuando tutti i prelievi del caso e abbiamo ottenuto i risultati delle analisi in tempi record - ha spiegato il presidente di Ags Angelo Cresco -. Questa prontezza ci ha permesso di colpire gli artefici di questo sversamento, diciamo “basta” a questi atteggiamenti di inciviltà nei confronti del nostro territorio e delle nostre acque, ci siamo fatti e ci facciamo promotori di perseguire tutti coloro che mancheranno di rispettare l’ambiente. I risultati sono stati prontamente spediti al Comune di Garda che ha avviato una procedura di denuncia verso i colpevoli di questo sversamento”.

A fare da eco alle parole del presidente anche il primo cittadino di Garda, Davide Bendinelli: “Non si è trattato di uno scarico abusivo ma di un fatto anomalo dettato dalla negligenza di qualcuno che ha utilizzato dei detersivi probabilmente per pulire degli attrezzi – ha commentato il sindaco– Il fatto è stato circoscritto, sappiamo da dove ha avuto origine lo sversamento, ora l’obiettivo è individuare l’artefice e procederemo per vie legali. Tolleranza zero per chiunque vada a nuocere l’ambiente perché per noi si tratta di una risorsa primaria che va salvaguardata e saremo intransigenti con chiunque”.


 
Nessun commento per questo articolo.