ANCORA POLEMICHE

Concerto su Palach,
protesta senatori cechi

09/01/2019 12:32

Continuano le polemiche per il concerto organizzato per il 19 gennaio in ricordo del giovane patriota cecoslovacco Jan Palach. Un evento promosso dall'associazione "Nomos" e finanziato dalla Provincia di Verona e da Serit. Un gruppo di senatori cechi ha inviato una lettera al presidente della provincia Scalzotto, chiedendo di ritirare il patrocinio perchè la figura di Palach non può essere fatta propria dall'estrema destra:

"Jan Palach era uno studente e attivista ceco che si diede fuoco e morì nelle proteste durante la repressione della Primavera di Praga. Sacrificò la sua vita nel nome della democrazia, della libertà e dell’umanità - scrivono i senatori in una lettera - . Questo atto di coraggio non può essere abusato e travisato da gruppi estremisti e di estrema destra che promuovono un’ideologia in completo contrasto con gli ideali di Jan Palach. Perfino oggi, la democrazia non può essere data per scontata, e dobbiamo fare ciò che possiamo per proteggerla e sostenerla. Qualsiasi collegamento fra gruppi di estrema destra e Jan Palach è un oltraggio alla sua memoria e non dovrebbe essere supportato da autorità ufficiali. Ci sentiamo per questo obbligati di chiedere alla Provincia di Verona di ritirare immediatamente ogni suo supporto all’iniziativa".


 
  • Canegrandis

    il 09/01/2019 alle 16:16 “Miserie”
    Solite figure da analfabeti.