COSA SUCCEDE NELLA STRATOSFERA

Split del vortice polare
porterà gelo e neve?

04/01/2019 12:13

Oggi ve scrivo de quel che succede en stratosfera ossia quella parte de atmosfera che ghè sora la troposfera (che l'è quella in cui vivemo noialtri.. ossia i primi 18/20 Km de aria sora le nostre teste).

Come avarì comincià a sentir anca su altri siti se parla che el Vortice Polare Stratosferico l'è n'à en Split. Prima de capir sa vol dir fesemo un passo endrio e ve ricordo che el Vortice Polare l'è quella enorme bassa pressione che en linea teorica la dovaria star sul Polo Nord (dalla troposfera alla stratofera) e che la immagasina el fredo. Quando el Vortice Polare l'è forte e sta "a casa" sua le possibilità che arrivi el freddo da noialtri iè poco o niente.

Ora el Vortice Polare Stratosferico a olte el pol ciapar dele "sbailè nei denti" (gergo tecnico di meteo caprino veronese) mia da scherso da quelle che se ciama "Wave" (Onde... e dopo ve digo sà iè) e ste sbailè le pol far do robe:

1) El vortice el va in "displacement" ossia dal Polo Nord e el se sposta sora qualcos'altro restando però "integro". Quindi tutto el freddo el finisse sora la testa de qualcuno.

2) El vortice el va en "Split" ossia la spailà l'è abastansa forte da spacar a metà el vortice polare come succede a na noce de cocco con na focolada. Quindi sulla testa del Polo Nord ghe n'alta pression e "caldo" e le do parti del Vortice le finisse una da na parte e una da l'altra. A seconda de dove le ariva le "sbailè" pol suceder che una delle parti frede le sia sora le nostre teste (en stratosfera ricordo) oppure no. Staolta par che una la sia finia proprio sulle nostre teste.

Se guardì la prima immagine vedì cosa l'è uno split e cosa l'è un displacement.

Prima de dirve però un po’ più nel dettaglio sa è drio succeder gò da spiegarve cosà iè le “sbailè”, o meglio cosa iè le “Wave”. Partemo dal presupposto che l’atmosfera l’è un fluido che ricopre tutto el globo terrestre. Questo fluido ovviamente per tutta na serie de motivi non l’è mia fermo ma el se move. L’è come na bacinella piena de acqua…se te ghe dè un scurlon l’acqua la se move formando delle onde o no? Ecco en atmosfera succede, banalizando al massimo, proprio questo: ossia ghe delle onde (le Wave appunto) che le move un po’ tutta l’atmosfera spostando aria calda da sud a nord e aria fredda da nord a sud (nel nord emisfero). Le Wave quindi iè onde stratosferiche che le prova a romper le scatole al vortice polare andando a scaldar la stratosfera sora el polo nord. Per farla ancora più semplice immaginì na Wave come un cortel caldo, el Vortice Polare come en paneto de burro.. se el cortel caldo el toca el paneto de burro da na parte el finisse con l’enfilarse dentro, ma dopo el se rafreda e quindi el paneto el se sposta (Displacemente del VP). Se envesse i cortei caldi iè dò e i se mette uno da na parte e uno da l’altra, el paneto de burro e finisse col taiarse a metà : Split del paneto.. o meglio del Vortice Polare.

Quel che successo en stratosfera en sti giorni l’è proprio questo: ossia la spinta imposta dalla wave 1 verso il polo nord si è fatta molto forte, convergendo in maniera più intensa sul Polo comportando un radicale cambio di circolazione. I continui riscaldamenti in stratosfera dovuti quasi esclusivamente dalla wave 1 con un riscaldamento quasi da record avvenuto prima de Natal con la temperatura che è passata da i - 80 ai + 12 , aveva inizialmente portato il Vortice Polare Stratosferico in displacement. Ma i successivi e continui riscaldamenti degli ultimi giorni stanno per far splittare il Vortice Polare Stratosferico (Vedi seconda immagine)

Bon el Vortice Polare Stratosferico el sa diviso e quindi? Arriva la neve? Questa l’è la domanda da un milion de euro perché butei e butele stemo parlando de qualcosa che è successo en stratosfera… e noialtri semo molto più in basso. Quindi per prima cosa bisogna capir se questo “split” el se propagherà anca al Vortice Polare Troposferico anche se alcuni Indici Meteo (tipo el NAM … che non sto li a dive sa l’è) l’è visto en forte calo e se el nasesse sotto i -3 podaria voler dir che ghe saria ripercussioni “fredde” fin a febbraio … ma ho usato el condissionale.

En secondo luogo, anca se el VP Troposferico el se dividesse e el ne tirasse adosso na bela man de fredo…beh butei dipende da dove l’ariva sta man de fredo perché se l’arriva da est (come quella che ghè in sti giorni) noialtri restemo a SECCO (il Febbraio 2012 dovrebbe ricordarci cosa vuol dire “presa per il sedere” con il freddo da Est).

Quindi per riassumere

1) Ghe sta el Split del vortice polare stratosferico…ma bisogna veder se el se propaga en basso.

2) Se el se propaga en basso bisogna veder se uno dei rami freddi el vien anca da noialtri oppure no.

3) Se el freddo l’arriva anca da noialtri bisogna veder da che parte l’ariva.

4) Se anca l’arivasse dalla parte giusta, ricordemose che la provincia de Verona l’è sfigà per quanto riguarda la neve en pianura.

Ah, i modelli appena usciti mostrano qualche segnale di freddo “duraturo” in arrivo… ma visto che i le mostra dopo el 10/12 de genar per mi l’è ancora fantameteo e quindi me fermo qua.

Nicola Bortoletto









 
Nessun commento per questo articolo.