ASSESSORATO REGIONALE

Delusione Montagnoli
(e Verona conta meno...)

07/12/2018 15:51

Delusione per Alessandro Montagnoli. Il consigliere regionale leghista era dato in pole position per conquistare l’assessorato lasciato vacante da Luca Coletto (oggi Sottosegretario nel governo Salvini-Di Maio).

L’ipotesi era quella di affidare la Sanità a Manuela Lanzarin, offrendo a Montagnoli il settore dei Servizi Sociali.

Adesso, però, Luca Zaia ha cambiato idea. Ed è intenzionato a mantenere una giunta con 9 assessori, rinunciando alla decima poltrona. Poltrona che era ambita da troppi altri consiglieri (Alberto Villanova, il Commissario della Lega veronese Nicola Finco, i vicentini che si sentono sottorappresentati…) rischiando di scatenare una piccola guerra intestina.

A pagare lo scotto di questa situazione sarà appunto Montagnoli (che forse sperava in un maggiore…aiuto da parte del ministro Fontana).

Verona perde quindi un assessorato (e che assessorato…) senza ricevere nulla in cambio, confermando peraltro quello che ha detto nei giorni scorsi l’uscente Luca Coletto, e cioè che “finisce un’era” dopo 13 anni in cui il settore della Sanità (il più importante, tra quelli gestiti regionalmente) era nelle mani del Carroccio.

E Verona, ahinoi, conta ancora meno…



 
Nessun commento per questo articolo.