PROVINCIA

Strutture ricettive,
slitta classificazione

06/12/2018 09:08

Più tempo per gli operatori per richiedere il rinnovo della classificazione delle strutture ricettive ai sensi della Legge Regionale 11 del 2013.

Il Consiglio Regionale ha approvato un emendamento proposto dal consigliere Alessandro Montagnoli – successivo ad una segnalazione della Provincia di Verona – che proroga al 31 marzo 2019 la scadenza, precedentemente fissata al 31 marzo 2018, per la presentazione delle domande per il rinnovo della classificazione delle strutture ricettive.

La Provincia a luglio aveva comunicato ai Comuni, come previsto dalla stessa legge regionale, la lista delle strutture che non avevano presentato la domanda entro i termini. Un’inadempienza che imponeva, alle amministrazioni locali, la chiusura di oltre 200 tra hotel, appartamenti e bed and breakfast scaligeri. Dopo una lettera firmata da diversi sindaci, operatori e Confcommercio per sostenere le piccole attività turistiche, il Presidente della Provincia di Verona, Manuel Scalzotto, aveva portato la questione alla sezione veneta dell’Upi (Unione delle Province). L’Upi si era fatta carico di un confronto con la Regione per cercare una soluzione.

“Questa proroga è fondamentale per la sopravvivenza di tante piccole strutture diffuse sul territorio, dalla Lessinia fino alla pianura veronese - afferma il Presidente Scalzotto -. Ringrazio i Consiglieri Alessandro Montagnoli e Stefano Valdegamberi per la sensibilità dimostrata verso questo tema di vitale importanza per decine e decine di operatori scaligeri”.


 
Nessun commento per questo articolo.