CARABINIERI VERONESI IN AZIONE

Rapinatori incastrati da
impronte Gratta e Vinci

05/12/2018 16:49

Avevano rapinato una tabaccheria in centro a Rimini facendo bottino di soldi contanti e di un centinaio di 'Gratta e Vinci'. Una serie intera di biglietti tra cui alcuni vincenti, per un valore totale di 1500 euro. Dopo aver 'grattato' i numeri delle cartoline, i due rapinatori hanno cambiato i biglietti, riscuotendo i contanti, in due tabaccherie. Però proprio le impronte sui biglietti fortunati hanno incastrato i due malviventi, arrestati dai Carabinieri di Rimini, in collaborazione con quelli di Napoli e Verona (Caserma di Villafranca).

La violenta rapina si era verificata a luglio, quando un uomo con berretto e occhiali da sole era entrato nel negozio mentre fuori, ad attenderlo, aveva lasciato il complice. Armato di pistola, il rapinatore aveva fatto abbassare a terra il titolare della tabaccheria e poi lo aveva colpito alla testa. Infine aveva afferrato i 'Gratta e vinci' e gli incassi.

Le indagini hanno consentito di ricostruire, grazie ad un attento studio dei tabulati telefonici, il viaggio dei due rapinatori. Poi, grazie alle analisi dei 'Gratta e Vinci' da parte dei R.i.s. di Parma, si è riuscito a risalire alle impronte dei banditi.


 
Nessun commento per questo articolo.