L'INCONTRO IN SALA MAFFEIANA

La Collina dei Ciliegi
simbolo del Made in Italy

09/11/2018 12:25

“Internazionalizzazione 5.0, i nuovi scenari dell’economia digitale” è stato il tema del convegno che si è tenuto giovedì in sala Maffeiana a Verona. All’evento, organizzato da Andaf NordEst e Legalmondo a cui hanno partecipato tutti gli attori attivi nel processo di internazionalizzazione delle imprese, l’esempio de La Collina dei Ciliegi, la start up vitivinicola di Erbin (Grezzana) guidata dall’imprenditore della finanza Massimo Gianolli, divenuta una case history del Made in Italy enologico in particolare in Cina.

“La contaminazione con gli altri asset del made in italy - ha detto tra l’altro Gianolli – è una strategia vincente, specie per affermare l’identità italiana soprattutto in quelle aree del mondo dove questa è ancora poco conosciuta. Per questo - ha proseguito il presidente de La Collina dei Ciliegi -, la nostra promozione è spesso realizzata in tandem con i settori della moda e del lusso fino allo sport”.


 
Nessun commento per questo articolo.