Hostaria Non solo vino

11/10/2018 15:18

Degustazioni guidate e attività formative. Il Monte veronese torna in piazza per Hostaria, aprendo una finestra sulla Lessinia con le proposte dello stand in piazza dei Signori. Uno spazio riservato al dialogo con il produttore, che spiega al pubblico il mondo nascosto dietro uno spicchio di formaggio, dall’alpeggio alla lavorazione.

Oltre alla tradizionale ora da casaro di sabato alle 15, il consorzio organizza un percorso sensoriale con il Monte veronese fresco abbinato a una ricetta.

Sempre domenica, alle 17, il giornalista Angelo Peretti guida la degustazione che abbina il Monte nelle tre stagionature alle varie corvine: il fresco, il mezzano e il vecchio con Chiaretto, Bardolino e Valpolicella, tre vini che nascono da uva corvina.

In via Roma altri chioschi con altri casari costellano il percorso che guida il viandante di Hostaria nel mondo vitivinicolo veronese e del formaggio tipico della Lessinia.

Email inviata con successo

"La cura degli Angeli" alle Golosine

11/10/2018 15:15

Dopo il successo a Campo di Brenzone il 9 settembre scorso, la performance artistico-musicale “La cura degli angeli”, organizzata dall’associazione La Cura Sono Io, sarà rappresentata in prima assoluta a Verona, venerdì 12 ottobre alle 20.30, nella Sala Polifunzionale di Golosine in Via Po/Rienza su invito della IV Circoscrizione del Comune di Verona. Un emozionante “racconto in diretta” a più voci, armonie e colori ideato e animato da Maria Teresa Ferrari, la presidente de La Cura Sono Io, con accompagnamento musicale dell’arpista Cecilia Soffiati, installazioni e arti luminose di Luciana Soriato e letture di Sandra Ceriani. L’ingresso è libero.


“La performance mira a mettere in luce la fatica del dolore, la gentilezza della cura e la potenza dell’amore, al fine di rinascere ogni giorno, al di là delle difficoltà e oltre la malattia. Progettando bellezza nonostante”, anticipa Maria Teresa Ferrari che, dopo l’esperienza di un tumore, ha fondato una associazione mirata a supportare persone malate e non, attraverso progetti di benessere e di bellezza per stare meglio in ogni condizione psico-fisica. Un incontro toccante sull’importanza del “prendersi cura” dell’altro anche attraverso la vicinanza, la partecipazione e la solidarietà. “Ognuno di noi può essere l’angelo di un’altra persona. L’amore è una grande energia che abita il cuore e può rigenerare noi stessi e gli altri, al di là di ogni difficoltà e oltre la malattia” conclude Maria Teresa Ferrari.


L’associazione “La Cura Sono Io” è nata nel 2017 per iniziativa della sua presidente, Maria Teresa Ferrari, scrittrice e curatrice di eventi d’arte e di cultura, che a 50 anni ha dovuto affrontare un carcinoma mammario e relative terapie oncologiche. Di pari passo con la sua rinascita, il desiderio di “progettare bellezza, nonostante” con tutte le donne, alimentando una community su Facebook: un impegno che le è valso il Premio Victoria 2017 con Maria Grazia Cucinotta, promosso da Procter & Gamble con la “27esima ora” del Corriere della Sera. Per ritrovare il proprio benessere e risvegliare e sostenere l'amore della persona per se stessa e la propria vita, l'associazione promuove progetti che dall'ambito oncologico si estendono alle arti, anche grazie al supporto della Fondazione Cattolica, che sono stati presentati a gennaio alla Camera dei Deputati a Roma. Primo tra tutti, “I sogni di Terry”, che comprende la collezione di cappelli estrosi e anallergici, per chi vive la nudità improvvisa della sua testa, causata dalla chemioterapia o da altre patologie e che promuovono la ricerca contro il cancro. “Le parole che ci salvano”, rassegna di incontri con esponenti dal mondo della cultura e delle scienze, ha trattato l'uso delle parole nei momenti più dolorosi. “Il Cuore in testa”, il progetto partito da Verona a ottobre che ha fatto tappa a Milano il 6 e 7 febbraio a Palazzo Marino, in collaborazione con l'Assessorato alle Politiche sociali, Salute e Diritti di Milano, ha presentato una mostra di ritratti di donne e il convegno dal titolo: “"Tumore al seno: dalla cultura della prevenzione alla cura estetica ed interiore per migliorare la qualità della vita”. La terza tappa de “Il Cuore in testa” si è svolta sabato 19 maggio a Roma per la 19ma edizione di “Race for the cure” di Susan G. Komen Italia destinato alla lotta ai tumori del seno.

Email inviata con successo

Verona international guitar festival

10/10/2018 15:40

Torna il Verona International Guitar Festival 2018 a Palazzo Camozzini, sotto la direzione artistica di Giovanni Grano.


Queste le date dei concerti: 23 ottobre Carlos Bonell, 31 ottobre Glauber Rocha, 9 novembre Philippe Villa, 14 novembre Julia Trintschuk, 16 novembre Andrea De Vitis, 23 novembre Pablo Aguilar, 28 novembre Giovanni Grano e Quartetto Scaligero.


L'inizio dei concerti sarà alle 20.30.

Email inviata con successo

Presentazione Gruppo "+Europa Verona"

10/10/2018 15:35

Appuntamento venerdì 12 ottobre alle 11.30 al Liston 12 per la presentazione del gruppo politico "+Europa Verona". Intervengono Marco De Andreis e Giorgio Pasetto. Entrata libera.


Email inviata con successo

I cambiamenti climatici spiegati da Mercalli

10/10/2018 15:09

Venerdì 12 ottobre alle ore 20.30 il Centro documentazione Parco delle Mura ( Batteria di Scarpa di San Zeno in Monte) di Via San Zeno in Monte fronte civico 21/B) ospiterà il prof. Luca Mercalli per una conferenza formativa sui cambiamenti climatici e le ripercussioni che questi hanno sul territorio.


L’evento si inserisce in un calendario di incontri formativi rivolti alla cittadinanza, dal taglio ambientale e culturale, per stimolare una coscienza critica rispetto alle scelte politiche che governano il territorio.


Il Prof Luca Mercalli si occupa di ricerca su climi e ghiacciai, insegna sostenibilità ambientale in scuole e università in Italia, Svizzera e Francia, è attualmente docente presso la Scuola di Studi Superiori Ferdinando Rossi dell’Università di Torino e l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo/Bra.


Per la Commissione Europea ha cooperato nel settore della comunicazione dei cambiamenti climatici, dell’adattamento al riscaldamento globale nelle regioni montane e nella difesa dei suoli.


Per RAI ha lavorato a “Che tempo che fa”, “Scala Mercalli”, “TGMontagne” e RaiNews24. Editorialista per La Stampa, ha al suo attivo alcune migliaia di articoli e oltre 1800 conferenze, voce innovativa nella comunicazione ambientale. Tra i suoi libri: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci, Clima bene comune, Il mio orto tra cielo e terra.


L’iniziativa è realizzata con il contributo del CSV Centro Servizi per il volontariato e con la collaborazione del CTG Centro Turistico Giovanile e delle associazioni: WWF Verona, Legambiente circolo il Tiglio, Lipu Verona, Italia Nostra


Iniziativa ad ingresso libero fino ad esaurimento posti!


Info: 045 8009686 – web@legambienteverona.it

Email inviata con successo

Palazzo Barbieri ricorda l'ex sindaco Uberti

10/10/2018 14:51

In programma domani, giovedì 11 ottobre, alle 17 in sala Arazzi, l’incontro pubblico in memoria dell’ex sindaco democristiano Giovanni Uberti. Giornalista, deputato nel Partito Popolare Italiano (PPI) di don Luigi Sturzo, deposto dal fascismo che lo condannò al confino, membro della Costituente, senatore della Repubblica e sottosegretario in uno dei governi De Gasperi, ‘sindaco dei poveri’ nella Verona della ricostruzione. Sono queste le tappe principali della vita e delle scelte politiche di Uberti che, domani, saranno illustrate alla cittadinanza dai rappresentanti dall’Associazione consiglieri emeriti del Comune di Verona, realizzatori dell’incontro. Proprio nel pronao di palazzo Barbieri, grazie all’impegno dell’associazione, da nove anni è collocato il busto bronzeo di Uberti.


Durante l’incontro sarà presentata la prima biografia di Uberti, ‘L’impopolare’ di Giuseppe Anti, basata su inediti documenti ed immagini che, per l’occasione, saranno mostrate al pubblico. A seguire, gli interventi del presidente dell’Associazione consiglieri emeriti, dell’autore del libro e di Enzo Erminero, ultimo sindaco democristiano di Verona, che fu il successore di Uberti alla segreteria della DC veronese.


Cattolico, sindacalista, ideatore e direttore del quotidiano veronese ‘Corriere del Mattino’, Uberti è stato fra i protagonisti della vita politica del Novecento. Eletto sindaco di Verona nel 1951, è stato alla guida della città fino al 1956. Per la sua grande attenzione nei confronti dei più bisognosi durante i duri anni della ricostruzione, è ricordato oggi come il ‘sindaco dei poveri’.

Email inviata con successo

Congresso nazionale sulle ustioni

09/10/2018 16:16

Dal 18 al 20 Ottobre alla Camera di Commercio di Verona, si svolgerà il 23° Congresso Nazionale Società Italiana Ustioni. Si tratta di un congresso ricco di tematiche molto interessanti come ustioni in età pediatrica, ustioni della mano e dell’arto superiore, riabilitazione funzionale precoce del paziente ustionato, infezioni, trattamento locale e generale, linee guida nazionali ed europee per il trattamento delle ustioni ed ecarectomia enzimatica

Queste tematiche verranno trattate da relatori sia di provenienza nazionale che internazionale, i quali, grazie alla loro esperienza, metteranno a fuoco lo stato dell’arte sulla malattia da ustione del terzo millennio. Si tratta di un congresso diretto a medici chirurghi, dietisti, farmacisti (nel dettaglio farmacisti ospedalieri), fisioterapisti, infermieri e infermieri pediatrici, psicologi (sia psicoterapia che psicologia).

Durante il Convegno viene dato spazio anche ai giovani, i quali hanno avuto la possibilità di inviare degli abstract che presenteranno o sotto forma di comunicazione orale o come video, infatti, per tutta la durata del Congresso, i video ricevuti verranno mostrati in loop nella Sala Commercio della Sede Congressuale.

Presidente del Congresso sarà il Dott. Maurizio Governa Direttore U.O.C. di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni, dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata - Verona.

Email inviata con successo

Conoscere i funghi e il loro utilizzo

09/10/2018 15:43

Riconoscere i funghi commestibili da quelli tossici, imparando a muoversi ed orientarsi nei diversi habitat del nostro territorio. Questo l’obbiettivo del corso di micologia che da domani, mercoledì 10 ottobre, presenterà alla cittadinanza informazioni pratiche sul mondo dei funghi e sulle loro diverse tipologie.

I sei incontri in programma si svolgeranno nella sala Polifunzionale in via Po/Rienza, nei mercoledì 10, 17, 24 e 31 ottobre, 7 e 14 novembre. Tutte le serate sono ad ingresso libero, con inizio alle 20.30.

Dopo un’introduzione sul variegato mondo della micologia, il programma prevede interventi su come distinguere i principali funghi tossici da quelli commestibili, sul loro utilizzo in cucina e fornisce alcuni suggerimenti e raccomandazioni utili per “andare a funghi”.

L’iniziativa si propone anche di dare agli appassionati della montagna alcune informazioni sui pericoli, le attrezzature necessarie e i rischi dovuti a fattori esterni come animali, clima e infortuni, al fine di ridurre gli incidenti e gli avvelenamenti dovuti ad imperizia o ignoranza. Se i casi di mortalità dovuti al consumo di funghi sono rari in Italia, molto più frequenti sono quelli di intossicazione dovuti anche ad una cattiva cottura o conservazione.

I corsi, promossi dall’assessorato al Decentramento in collaborazione con i gruppi Micologici di Verona ‘Dopolavoro Ferroviario’, ‘Massalongo’ e ‘Gelmetti Santa Lucia’, sono stati presentati oggi dall’assessore Marco Padovani.

“Per il secondo anno consecutivo – spiega Padovani –, sono proposte una serie di serate di approfondimento rivolte a tutti gli amanti della montagna e ai numerosi appassionati di funghi. Un’iniziativa utile per migliorare le conoscenze di base in campo micologico al fine di evitare spiacevoli inconvenienti che a volte possono rivelarsi anche molto sgradevoli”.

Email inviata con successo

La seconda guerra mondiale a Verona

08/10/2018 17:54

Appuntamento in Via Lugagnano 21 per sabato 13 e domenica 14 Ottobre dalle ore 10 alle 18. L’Associazione Culturale “Vivere la Storia” inaugura il nuovo museo “La Seconda Guerra Mondiale a Verona”.

Durante la visita, il percorso didattico offrirà foto inedite di Verona, documenti e cimeli storici, uniformi autentiche e diorami in scala 1:1.


Ci sarà anche la possibilità di entrare "virtualmente" nella carlinga di un B17, per assistere ad un bombardamento dal cielo, e accedere ad un rifugio antiaereo sotto attacco per immergervi in un'esperienza unica, grazie a dei file audio originali.


Email inviata con successo

I campioni dello sport al Palamasprone

08/10/2018 17:42

Domani sera, martedì 9 ottobre, al PalaMasprone alle 20.45, prenderà il via l’iniziativa “Palla lunga e raccontare”, un percorso di 30 serate dedicate allo sport, con ospiti nazionali, che partirà da Verona e farà tappa in tutta la provincia. L’appuntamento è a ingresso libero.

A presentare la serata saranno il giornalista sportivo Raffaele Tomelleri e Serena Mizzon; ospiti: l’allenatore ed ex calciatore Roberto Boninsegna, l’attaccante del Chievo Sergio Pellissier, l’ex campione dell’Hellas Piero Fanna e l’ex allenatore dell’Hellas Lino Mutti.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina dall’assessore al Decentramento Marco Padovani insieme a Raffaele Tomelleri.

“Un’occasione per parlare non solo di sport ma anche di come le diverse discipline sono cambiate nel corso degli anni – ha detto l’assessore Padovani -. Protagoniste di queste serate saranno infatti storie e testimonianze di grandi campioni, molti dei quali hanno saputo raggiungere risultati grandiosi pur rimanendo con i piedi per terra, grazie anche a quei sani principi che li hanno contraddistinti nello sport così come nella vita”.

L’iniziativa è patrocinata dall’assessorato allo Sport del Comune di Verona, con il contributo di Agsm.

Email inviata con successo