LE PAROLE DEL PRIMO CITTADINO

Aggressione coppia gay,
Sindaco: Una vendetta

14/09/2018 17:49

"Credo che sia stata una vendetta del gruppo legato ai fatti dello scorso agosto in piazza Bra. Non posso metterci la mano sul fuoco ma secondo me sono venuti da fuori. Siamo un paese accogliente e solidale e questo fatto ci ha colpito tutti". Lo dice a Estreme Conseguenze (www.estremeconseguenze.it) il sindaco di Grezzana Arturo Alberti, in riferimento all'aggressione subita da Angelo e Andrea nella loro casa nella notte tra mercoledì e giovedì.

La coppia subì una prima aggressione lo scorso 11 agosto in piazza Bra da parte di un gruppo di ragazzi. Uno di loro, un 21enne, è stato identificato e denunciato per lesioni.

"Siamo pronti ad aiutare in ogni modo la coppia - continua il Sindaco Alberti - anche eventualmente concordando con in Carabinieri una protezione. Noi li accogliamo a braccia aperte e non sono certo l'unica coppia omosessuale del paese. Non facciamone un caso politico, non strumentalizzerei quei simboli nazisti - dice - dietro quella firma può esserci un imbecille qualsiasi. Grezzana è un paese aperto, un paese di 11mila persone che questa estate è arrivata ad accogliere oltre 600 richiedenti asilo senza alcuna tensione sociale" conclude.


 
Nessun commento per questo articolo.