NEL SECONDO TRIMESTRE 2018

Verona,assunzioni record
disoccupazione al minimo

13/09/2018 10:12

Record di assunzioni e disoccupazione ai minimi storici. E' il quadro che emerge dal rapporto sull'andamento del mercato del lavoro in Veneto nel secondo trimestre 2018, redatto dall'Agenzia regionale Veneto Lavoro. E a trainare questa ripresa c'è Verona che, con un saldo attivo di 9.400 nuovi occupati, si colloca al secondo posto dopo Venezia (+24.400). In Veneto il saldo tra nuove assunzioni e quanti sono invece usciti dal mercato del lavoro è positivo per 32.600 unità. Un trend positivo che dura dal 2014 e ha portato - sottolinea il rapporto dell'Agenzia - ad un'aumento dell'occupazione di 140 mila unità, recuperando le perdite registrate a causa della recessione. Parliamo infatti di posti a tempo indeterminato, quindi veri. Il rapporto evidenzia altri due aspetti. La disoccupazione è scesa al 5,9 per cento contro il 10,7 per cento nazionale, mentre aumentano i contratti a tempo determinato che si trasformano in posti di lavoro stabili: in tre mesi sono stati "stabilizzati" 13.000 contratti (il 53% in più rispetto allo stesso periodo del 2017). In totale i contratti a tempo indeterminato sono cresciuti dell'8 per cento rispetto al 2017. Non mancano però le incertezze, soprattutto per il rallentamento della crescita dell'economia Veneta.


 
Nessun commento per questo articolo.