SUL GARDA

Turismo in calo sul lago
Ma è boom presenze russe

09/08/2018 10:48

Se gli operatori turistici lamentano un calo complessivo attorno al 10% delle presenze sul lago di Garda, quest'anno si registra un grande ritorno quest'anno dei russi.

Secondo i dati Yandex, principale motore di ricerca russo, si è riscontrato un balzo positivo relativo alle ricerche in russo relative al Lago di Garda del +36% sul periodo fra Gennaio 2017 e Gennaio 2018. I dati, con una proiezione ed altri fattori sul dato estivo – momento di maggior frequentazione del Bel Paese da parte dei turisti russi – vedono una presenza importante della nazionalità russa sul Garda.

 

Così spiega i dati Giulio Gargiullo Digital Marketing Manager specializzato nel mercato russo: “Dai dati rilevati si nota un'ottima presenza dei russi sul Lago di Garda e in Italia. Le località sul Garda sono notoriamente amate dai russi, sopratutto dal target lusso, in cerca quindi di turismo esclusivo in cerca di shopping sopratutto fra fashion e luxury, esperienze uniche come masterclass, tour individuali, aperture di musei in esclusiva, e il food tourism in crescita per quanto riguarda i russi. Il turismo dalla Russia negli ultimi mesi  è cresciuto grazie alla ripresa del 2017 dell'economica del'economia russa. Secondo gli ultimi dati Global Blue sul periodo gennaio-giugno 2018 lo scontrino medio dei russi si aggira sui 634 euro, con picchi molto più alti riscontrati nel corso della Fashion Week e del Salone del Mobile. I russi sono i principali top spender e rappresentano il 14% del mercato, secondi dopo i cinesi. La presenza dei russi è molto importante, a Roma, Milano, Firenze, Venezia e nelle principali località marittime. I turisti russi alloggiano nella maggior parte dei casi in hotel a 4 e 5 stelle, come dagli ultimi dati ENIT 2017”.

 

Conclude Giulio Gargiullo: “Al fine di attrarre i clienti russi con target luxury, per un hotel, per una boutique, un'azienda o qualsiasi attività commerciale, è fondamentale un sito localizzato per la lingua e la cultura russa, ma anche avviare delle campagne di marketing digitale sul motore di ricerca russo che è Yandex e attività social sul principale social network russo VK, assieme a strategie ad hoc studiare per la struttura. Stiamo parlando di clientela composta da uomini d’affari e liberi professionisti, singoli viaggiatori o piccoli gruppi, o famiglie, come riporta l’ultimo rapporto ENIT 2017 sull’incoming dalla Federazione Russa nel nostro Paese. Un turismo d’alto valore, poiché non solo spende molto oggi, ma tende a tornare più volte in Italia”.




 
Nessun commento per questo articolo.