CARABINIERI IN AZIONE

Arresti e aggressioni:
in 6 bloccano marocchino

08/08/2018 18:08

Tre arresti per droga ai Bastioni da parte del nucleo operativo e radiomobile di Verona: è successo questa mattina, sui famosi giardini di circonvallazione Oriani, dove i militari dell'Arma stavano procedendo all’identificazione di chi, a vario titolo, passeggiasse o sostasse sui bastioni. Si tratta di un congolese di 33 anni, un gambiano di 38 anni e un giovane marocchino, pregiudicato, che non ne ha voluto sapere di rispondere alle domande dei militari dell’Arma anzi, alla loro vista, ha praticamente dato in escandescenza, sferrando loro pugni e calci pur di sottrarsi all’identificazione.

Inutili i vari tentativi di calmarlo, ai quali l’uomo rispondeva con insulti, minacce e violenza: a quel punto i 6 carabinieri impegnati nel controllo massiccio della zona si sono concentrati tutti per bloccare l’esagitato e condurlo in caserma. Uno dei militari è rimasto ferito a un braccio, ma giudicato guaribile in circa 10 giorni: al marocchino, arrestato per violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, spetterà una notte in cella di sicurezza, in attesa del rito direttissimo previsto per domani.

Mentre il gambiano e il congolese hanno patteggiato la pena. Per uno, obbligo quotidiano di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Per l’altro, incensurato, nessuna misura.


 
  • Bkl

    il 09/08/2018 alle 07:49 “A Casa Loro O...”
    subito senza se e ma... giustizia RIDICOLA
     
  • L@zarus

    il 08/08/2018 alle 23:58 “Spacciatori”
    Sempre loro,BASTAAAAA1 A casa,subito!
     
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA