Coppia aperta, quasi spalancata

15/07/2018 15:48

L’estate a San Giovanni Lupatoto è ricca di incontri con il cinema e il teatro grazie al Sangiò Art Festival promosso dal Comune di San Giovanni Lupatoto in collaborazione con Ippogrifo Produzioni. Doppio appuntamento con il cinema questa settimana: lunedì 16 luglio a Raldon presso la Pizzeria da Corrado, alle ore 21.15, sarà proiettato sul grande schermo il film rivelazione di questa stagione cinematografica, Lady Bird. Candidato a cinque premi Oscar e vincitore di due Golden Globe, tra cui Miglior Film e Miglior Attrice Protagonista, è il ritratto vivido dell’adolescenza e dei suoi turbamenti. Un film intenso e forte che saprà regale grandi emozioni.

Mercoledì 18 luglio secondo appuntamento della settimana con il cinema sotto le stelle presso il Parco ai Cotoni alle ore 21,15 con una commedia tutta italiana, La casa di famiglia.

Il regista Augusto Fornari rivolge la sua attenzione alle dinamiche che movimentano ogni famiglia: quel mix complicato di affetto e rivalità, di non detti e di ricordi. Con Lino Guanciale e l'inarrestabile Libero de Rienzo racconta le corsa di quattro figli per recuperare la casa, ormai venduta, del padre che credevano destinato a un profondo coma e che improvvisamente si è risvegliato.

Continua l’appuntamento con il grande teatro venerdì 20, alle ore 21, presso il teatro nei giardini della Fondazione Pia Opera Ciccarelli con la più rappresentata fra le opere di Dario Fo e Franca Rame Coppia Aperta Quasi Spalancata interpretata magistralmente da Lisa Moras e Michele Vargiu. Un atto unico dalla forte comicità e ironia che mette a nudo le dinamiche delle relazioni sentimentali in un contesto grottesco ma mai inverosimile. La regia di Lisa Moras dona al testo una ventata di modernità che lo rende ancora terribilmente divertente ed attuale, grazie anche all’intesa e al costante “gioco” scenico degli attori. Un dipinto sempre attuale di incomunicabilità nel quale rancori e rivincite mettono in moto un carosello di eventi dai quali né uomo né donna usciranno a testa alta. Antonia, 38 anni, casalinga, moglie e madre, è ormai all'ennesimo tentativo di suicidio a causa dell'infedeltà del marito. Lui, affascinante intellettuale di sinistra, libertino e abile retorico, propone alla moglie la “coppia aperta” come soluzione ai problemi coniugali. Dopo un iniziale rifiuto Antonia si convince a tentare. Ma cosa succede quando una donna che si stava ormai dando per vinta finisce di fare la moglie e si riscopre femmina?

Cosa succede insomma quando la coppia diventa “aperta” da entrambe le parti?

Lo stesso Dario Fo vedendo lo spettacolo si congratulò con loro “Lisa Moras e Michele Vargiu affrontano il testo con onore: bravi e continuate così!”. Per la prima volta a Verona per uno spettacolo che conta centinaia di repliche ed in esclusiva assoluta per Sangiò Art Festival e Ippogrifo Produzioni.

Email inviata con successo

Progetto veronese Looper online

15/07/2018 15:44

E’ online la piattaforma veronese del progetto europeo Looper. All’indirizzo verona.looperproject.eu possono essere visualizzate le informazioni raccolte da Arpav, con le campagne di monitoraggio degli inquinanti; i dati ricavati dai sensori portatili presenti sul territorio; le osservazioni sulle criticità dell’area di Verona Sud, raccolte con il coinvolgimento della cittadinanza.


La ricerca, promossa dal Comune in collaborazione con Università e Legambiente, entra nel vivo del progetto triennale europeo Looper, volto a monitorare alcuni indicatori ambientali relativi alla qualità dell’aria e all’inquinamento acustico nella zona di Verona Sud.


Per la prima fase di monitoraggio, effettuata da febbraio ad aprile di quest’anno, sono stati utilizzati 2 mezzi mobili di rilevazione PM10 e PM2.5, su via Udine a Borgo Roma e via Cacciatori Piemontesi alle Golosine; 60 sensori passivi sull’area di Verona Sud; 2 campionatori acustici messi a disposizione della cittadinanza. In fase di test usati 8 dispositivi di controllo dell'aria realizzati dall’Istituto Salesiano San Zeno.


La nuova piattaforma è stata presentata questa mattina dall’assessore all’Ambiente Ilaria Segala, insieme al Presidente di Legambiente Chiara Martinelli e Chiara Scanagatta dell’Università di Verona.


“Con la messa a disposizione di una prima versione della piattaforma tuttora in fase di sviluppo e miglioramento - dichiara l’assessore Segala – si realizza concretamente una parte importante del progetto. Quello di Verona è un progetto pilota che, finora, ha visto la partecipazione attiva di circa 80 tra singoli cittadini e associazioni. Dopo l’estate – sottolinea l’assessore –, incomincerà la seconda fase del progetto, con i laboratori di co-progettazione, preannunciati dalla distribuzione di volantini realizzati in collaborazione con Manchester e Bruxelles. Lo scopo è favorire la massima partecipazione della cittadinanza”.


Progetto Looper

Il progetto Looper-Learning Loops in The Public Realm ha l’obiettivo di migliorare i processi di co-progettazione all’interno del governo urbano e della pianificazione, attraverso una metodologia partecipata. Insieme a Verona, sono coinvolte nel progetto europeo anche le città di Bruxelles e Manchester, con focus su alcune problematiche dei rispettivi territorio. Per Bruxelles il tema scelto riguarda il traffico e la mobilità, per Manchester la microcriminalità e il disagio sociale. Verona ha scelto come focus l’ambiente, con Verona sud quale area oggetto dell’indagine.


Avvalendosi di strumentazione e metodologie di rilevazione sperimentali per la città, il progetto consente di monitorare alcuni indicatori ambientali relativi alla qualità dell'aria e all'inquinamento acustico, con l'obiettivo di ottenere, attraverso un percorso partecipato, possibili soluzioni alle criticità individuate. Il progetto, che coinvolge la cittadinanza, le associazioni e i portatori di interesse, gode di un finanziamento europeo di 63 mila euro.

Email inviata con successo

Bridge Film Festival all'antica dogana

11/07/2018 15:52

Dall’11 al 14 luglio, all’Antica Dogana nel Quartiere Filippini, torna per la quinta edizione il Bridge Film Festival, quattro giorni di lungometraggi, cortometraggi, performace teatrali e musicali ma anche workshop pratici, mostre, degustazioni e persino discese in gommone.

Tema scelto per l’edizione di quest’anno “Flow, lo stato ottimale di coscienza”. Il programma di tutte le iniziative è consultabile sulla pagina Facebook ufficiale dell’evento ‘bridgefilmfestivalitaly’.

“Il Comune è felice di sostenere il festival, che da sempre presenta ai cittadini contenuti di qualità ed attualità – ha commentato l’assessore alla Cultura Francesca Briani –. La rassegna, che riesce a raggiungere ogni anno un vasto pubblico, in particolare i giovani, propone opere cinematografiche di registi emergenti, che hanno saputo distinguersi per originalità, scelta dei soggetti, e tecnica registica”.

Email inviata con successo

La grande musica a Orti Manara

11/07/2018 15:47

Venerdì 13 luglio il settecentesco Palazzo Orti Manara di stradone Porta Palio aprirà per la prima volta le porte al pubblico con il concerto inaugurale della rassegna “La grande musica nei luoghi dell’arte, della natura e del gusto”.

La serata si inserisce nella programmazione dei concerti eseguiti dai vincitori del concorso internazionale di musica da camera “Salieri-Zinetti”, che proseguirà fino al 21 settembre e che mirano alla valorizzazione del territorio, coniugando la musica con le eccellenze storico-artistiche e la cultura enogastronomica di Verona.

Il concerto a Palazzo Orti Manara avrà come protagonista il Duo Foyle-Stsura violino-pianoforte proveniente da Londra. Dopo il debutto nel 2015 alla Purcell Room, i due musicisti si sono esibiti in sedi prestigiose di tutto il Regno Unito, tra cui la Queen Elizabeth Hall, Buckingham Palace e il festival Lutoslawski del Royal College of Music.

A Palazzo Orti Manara saranno eseguiti capolavori per violino e pianoforte di Janacek, Faurè, Respighi e Kreisler.

L’evento di apertura della stagione è organizzato dall'associazione culturale “Gaetano Zinetti” con il patrocinio del Comune e di CereaBanca1987 e con il supporto di Fondazione Cattolica Assicurazioni, Fondazione Masi, Federmanager e Consorzio Zai.

Il programma della serata prevede: alle 19.45 la visita guidata del Palazzo, alle 20.30, la degustazione di prodotti e vini veronesi e alle 21 il concerto.

L’ingresso all’evento è gratuito fino ad esaurimento posti. Le date e le informazioni sulla rassegna sono consultabili sul sito salieri-zinetticompetition.eu e sul sito del Comune di Verona.

Alla presentazione del concerto, tenutasi questa mattina a Palazzo Barbieri, sono intervenuti l’assessore alla Cultura Francesca Briani, il presidente dell’associazione culturale “Gaetano Zinetti” Mario Mattioli e il direttore artistico Filippo Cailotto. Presenti anche il presidente di CereaBanca Luca Mastena, il vicepresidente dell’associazione “Gaetano Zinetti” Laura Branco.

“Un’iniziativa di alto livello a cui siamo felici di aderire – ha affermato l’assessore Briani -. La cultura deve essere un vettore di crescita accessibile a tutti e questi concerti ci permettono di promuovere le eccellenze della nostra città e della nostra provincia, coniugando musica, bellezze artistiche del luogo e tradizione”.

Email inviata con successo

Corso professionale recupero murature

11/07/2018 15:43

Un corso professionale per il recupero delle murature in pietra a secco rivolto ad artigiani e tecnici del settore edile, imprenditori agricoli, funzionari pubblici, liberi professionisti. Il percorso formativo, riconosciuto dalla Regione Veneto, si terrà nei mesi di settembre e ottobre all’Istituto salesiano San Zeno.

Le lezioni, per un totale di 80 ore suddivise tra teoria e pratica, si svolgeranno il venerdì e il sabato. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di presenza che riconoscerà crediti formativi professionali ai partecipanti iscritti all'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

Tutte le informazioni, i costi e il calendario delle lezioni sono disponibili sul sito www.sanzeno.org. Per ulteriori dettagli è possibile scrivere all’indirizzo scuolarestauro@sanzeno.org.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Verona e dalla Provincia, oltreché da diversi ordini professionali, ha trovato il sostegno di numerosi Comuni scaligeri: Sant’Ambrogio di Valpolicella, Marano, Negrar, San Pietro in Cariano, Rivoli Veronese, Garda, Torri del Benaco, Caprino, Illasi, Soave e Velo Veronese.

Alla conferenza di presentazione, tenutasi questa mattina a Palazzo Barbieri, erano presenti l'assessore alle Strade e giardini Marco Padovani, l’ideatore del progetto architetto Michele Moserle, la rappresentante del Servizio forestale della Regione Veneto Anna Paola Perazzolo, il presidente dell’Ordine degli Architetti Amedeo Margotto, la referente dell’Istituto salesiano San Zeno Anna Trevisani, i rappresentanti dei Comuni coinvolti nell’iniziativa e degli sponsor.

“Il territorio scaligero, sia nelle frazioni comunali che in provincia, conta tantissimi terrazzamenti caratterizzati dalla muratura a secco – ha affermato l’assessore Padovani -. Questo corso ha come scopo principale proprio la valorizzazione e il recupero non solo di queste murature, ma anche di un mestiere storico che sta scomparendo. In questa maniera verranno formati nuovi professionisti, capaci di portare avanti una tradizione importante”.

Email inviata con successo

Manutenzione siepe a Corso Milano

11/07/2018 15:41

Dal 18 al 20 luglio sarà eseguita la manutenzione della siepe spartitraffico di corso Milano. Per consentire i lavori, dalle 8 alle 13, la carreggiata verrà ridotta, con la chiusura delle corsie, una per senso di marcia, più vicine allo spartitraffico.

Email inviata con successo

Torna la Fiera di San Giacomo e Sant'Anna

09/07/2018 17:10

È in programma dal 20 al 24 luglio la Fiera di San Giacomo e Sant’Anna, la più antica festa di Isola della Scala. Il centro della Fiera sarà, come nelle precedenti edizioni, piazza Martiri della Libertà che ospiterà ogni sera, dalle 19,30 in poi, gli stand gastronomici e gli spettacoli.

I primi appuntamenti del venerdì, alle 19,30, saranno il raduno d’auto d’epoca e la raccolta di latte per beneficienza all’associazione Vita a cura di Isolamotorclub. Per le 21 il Ctg “El Fontanil” propone un’escursione guidata nelle risaie di notte con ritrovo presso Villa Pindemonte al Vo’, mentre alle 21,30 in Piazza Martiri ci sarà l’evento musicale di Radio Company.

Il giorno successivo, alle 20,30 all’auditorium di Santa Maria Maddalena, è in programma il concerto dell’orchestra “Ichitarrissimi e Corde Celtiche”. Sul palco in piazza Martiri, alle 21,30, si esibiranno “I Novel”.

Alle 9 della domenica, in area Zai, prenderà il via la gara ciclistica per giovanissimi “III Gran Premio RiceParty - I° Gran Premio Fiera del Riso”, organizzata dal Veloce Club Isolano. Alle 16 è in programma una visita guidata in Abazia mentre alle 21,30 ci sarà l’appuntamento con l’orchestra “Voice by Dennis & Enrica”.

Lunedì sera, alle 21,30, si ballerà con il “IV Summer Country Night”. Martedì, ultimo giorno di fiera, alla stessa ora, saliranno sul palco il “Tributo Clandestino – Ligabue Tribute Band” .

A mezzanotte si chiude con il tradizionale spettacolo pirotecnico visibile da Prà Piganzo.

In tutti i giorni dell’evento il luna park aprirà alle 19. Tra i piatti serviti negli stand non mancherà il risotto all’isolana.

La Fiera di San Giacomo e Sant’Anna è organizzata da Ente Fiera in collaborazione con l’assessorato alle Manifestazioni del Comune di Isola della Scala.

Email inviata con successo

Corte mercato vecchio e i cantieri invisibili

09/07/2018 16:28

Nell’ambito della 70a Estate Teatrale Veronese (manifestazione organizzata dal Comune di Verona con il sostegno di BANCO BPM - Banca Popolare di Verona, Cattolica Assicurazioni, casa vinicola Santi e Agsm come sponsor), il 10, 11, 12 e 13 luglio alle 21.30 debutta in Corte Mercato Vecchio l’atteso nuovo spettacolo di Cantieri Invisibili: Preti avvocati dottori peste e così sia! di Matteo Spiazzi con la regia dello stesso Spiazzi. Ne sono interpreti Massimiliano Di Corato, Gilberto Innocenti e Matteo Spiazzi.

Siamo a Verona. Il vecchio Pantalone de Bisognosi, appena tornato dal fastoso funerale della cara (neanche troppo) sorella, si ritrova a dovere fare da tutore a una nipote lontana. Il vecchio spilorcio cercherà subito di approfittare dell’eredità della sorella, lasciata interamente alla giovane nipote, e metterà in piedi un fitto gioco di interessi e loschi intrighi. Le cose però non vanno mai come dovrebbero e, per riuscire nella sua impresa, avrà bisogno dell’aiuto di un improbabile avvocato, di uno strano dottore ipocondriaco e naturalmente di un prete. Come se non bastasse, i giovani coi loro ardenti sentimenti si frappongono a questi piani. Chi l’avrà vinta? Il potere dell’amore o l’amore per il potere? La matassa si ingarbuglierà ancora di più quando la notizia di una presunta peste in città mescolerà ulteriormente le carte.

Email inviata con successo

Note da Capo verde in Lessinia

09/07/2018 16:24

Batuque, funaná, coladera e tabanka: sono i ritmi tipici di Capo Verde nonché la colonna portante della musica di Elida Almeida.

Venerdì 13 luglio, alle ore 21.15 nella piazza della chiesa di Bosco Chiesanuova, le calde atmosfere dell’isola dell’oceano Atlantico si fondono con l’energia delle note latine e con l’anima pop della fresca e potente voce della giovane artista capoverdiana.

L’appuntamento è con il quarto concerto della rassegna itinerante “Musica tra Valli e Altipiani”. Dopo aver fatto tappa tra Ala, Isera e Folgaria raggiunge l’altopiano della Lessinia il viaggio sonoro della manifestazione promossa dalla Cassa Rurale Vallagarina per celebrare i 120 anni di presenza nella provincia trentina e veronese.


Nata e cresciuta in un contesto rurale, Elida Almeida ha iniziato a cantare nel coro della chiesa diventando prima presentatrice radiofonica, quindi autrice di canzoni d’amore e di protesta. La “sconosciuta” cantante ha debuttato ad appena 22 anni con l’album Ora doci Ora margos, il cui singolo Nta Konsigui ha collezionato 2,7 milioni di visualizzazioni sulla piattaforma YouTube ed è stato scelto come colonna sonora di una nota serie televisiva portoghese.

In soli due anni il nome di Elida Almeida è entrato nelle hit delle classifiche di world music con esibizioni nei più importanti festival e club d’Europa, Africa e Nord America. Nel 2015 ha vinto il Premio Découvertes RFI; inoltre la prestigiosa rivista di world music Songlines l’ha definita “un nuovo, stupefacente talento”. Un successo inatteso proseguito con il singolo Bersu d’Oru che è divenuto canzone-simbolo del movimento di rivendicazione e affermazione dell’identità africana.

Nonostante il temperamento fiero e grintoso unito alla prorompente gioia di vivere che scaturisce dall’ascolto della sua musica, soprattutto nelle ballate nostalgiche venate di pop, i testi dei brani dell’artista capoverdiana sono ricchi di critiche al sistema politico e alle disuguaglianze sociali, quindi affidano al pubblico un vero messaggio di impegno al cambiamento. La ventiquattrenne Elida Almeida mostra un’impressionate maturità artistica accompagnata da un talento e da una generosità assolutamente fuori dal comune: i suoi concerti sono celebrazioni della vita e della gioia.

Sul palcoscenico di Bosco Chiesanuova è accompagnata dai musicisti capoverdiani Nelida Da Cruz (basso), Diego Neves (tastiere, fisarmonica) e Magik Santiago (batteria, percussioni).

Ingresso libero. In caso di maltempo l’evento si terrà nel Teatro Vittoria, in piazza Marconi. Per informazioni: www.crvallagarina.it, email info@crvallagarina.it.

Email inviata con successo

Fai l'estate al Lazzaretto

08/07/2018 11:40

Con "Venezia, Venezia" si è riaperta la scena teatrale nella ricca rassegna estiva promossa dalle Delegazione veronese del FAI. Si tratta di un ciclo di iniziative "FAI L’ESTATE AL LAZZARETTO – promosse dalla Delegazione veronese del FAI in collaborazione con alcune associazioni locali - progettato per mostrare e far vivere il meraviglioso complesso monumentale del Lazzaretto. Un luogo ricco di storia e natura situato vicino alla città e oggetto di un Protocollo d’Intesa tra il Comune di Verona e il FAI nazionale, volto alla tutela e alla valorizzazione del sito.

Il programma delle iniziative è rivolto a tutti i cittadini e l’ingresso alle serate sarà libero e gratuito, con la possibilità - per chi lo desidera - di una libera offerta a sostegno dell’attività e dell’impegno della Fondazione in territorio veronese. In caso di maltempo alcune serate saranno spostate alla sera successiva.

Ecco tutto il programma dell'estate:

21 Luglio ore 21,10 - Domus de Janas, musiche dal sapore mediterraneo

28 Luglio ore 21,00 - Dimodochè Il fantastico teatro disegnato di Gek Tessaro

4 Agosto ore 21,00 - Maurizio d’Alessandro presenta Quello che le donne dicono

18 Agosto ore 21,00 - Duo Varbondei & Sorelle Brizzi Moon & River, le musiche dei film che abbiamo amato

8 Settembre ore 21,00 - Valincantà presenta Dala finestra dela cusina, Concerto folk d’autore

Email inviata con successo