L'AUTOPSIA SU CARLO FERRARI

Morto per malore mentre
pedalava in salita

11/07/2018 10:56

Un malore mentre pedalava in salita. L'autopsia ha fatto luce sulla morte di Carlo Ferrari, l'agente della polizia locale 32enne che viveva ad Avesa.

Sabato pomeriggio non aveva fatto ritorno a casa e i familiari avevano presentato denuncia di scomparsa ai Carabinieri. In serata la tragica scoperta: Carlo è stato trovato morto in un fossato sulla strada per Montecchio con la sua bici recuperata tra gli alberi. Ad avvisare i soccorritori un profugo di Costagrande che aveva sentito squillare il cellulare.

I medici legali non hanno riscontrato sul corpo lesioni che avrebbero causato il decesso e nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori esami di natura cardiologica. Carlo aveva sofferto di aritmia cardiaca già in passato e probabilmente ha accusato il malore mentre pedalava in salita. Anche perchè la bicicletta non sembra aver subito danni da un'eventuale caduta in discesa.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA