PROCURA DI VERONA

Fallimento Sicurint,
17 persone indagate

10/07/2018 11:04

Un'associazione criminosa finalizzata a commettere reati finanziari dietro Sicurint Group scarl. E' questa l'ipotesi della procura di Verona che indaga sul fallimento della società con la sede in via del Perlar, a Verona Sud.

Secondo l'accusa il gruppo avrebbe commesso una serie di evasioni d’imposta per centinaia di migliaia di euro. Così 17 persone sono finite nel registro degli indagati, tra cui Michele Lodi ex presidente di Sicurint Group (che nel 2013 acquistò il Mantova, oggi di proprietà di Maurizio Setti).

La società avrebbe utilizzato strumentalmente cooperative per riversarne debiti d’imposta e contributivi di cui veniva omesso il versamento in maniera sistematica.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA