A BUSSOLENGO

Offre lavoro al fratello
ma subisce un'estorsione

12/06/2018 15:17

Vuole aiutare il fratello offrendogli un lavoro nella sua piccola impresa edile, ma diviene vittima di estorsione. E' capitato ad un 44enne catanzarese, da anni residente nel veronese dove ha avviato una un'impresa edile, che mosso dall'affetto fraterno ha offerto un lavoro al fratello, di due anni più grande e bisognoso di trovare un'occupazione, nella sua ditta di Bussolengo.

Purtroppo le cose non vanno come sperato e ben presto il rapporto tra i due si incrina: il fratello più grande, crea più problemi che profitti, mostrando scarso rendimento al lavoro. Così dopo essere stato allontanato, dal fratello minore, ha iniziato a minacciarlo più volte fino ad arrivare a vere e proprie intimidazioni e minacce di morte indirizzate a lui ed alla sua famiglia, chiedendo 10mila di euro.

Così, stanco delle minacce, il titolare della ditta ha denunciato tutto ai carabinieri che hanno teso una trappola all'estorsore: l'incontro tra i fratelli, nel corso del quale l'imprenditore avrebbe dovuto consegnare una prima tranche di denaro, viene monitorato dai carabinieri di Bussolengo che nel momento della consegna sono intervenuti ed hanno bloccato il fratello maggiore, che è finito agli arresti domiciliari.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA