DOPO GENOVA E BOLOGNA

A Verona la gelateria
del franchising sociale

02/06/2018 08:54

Dopo Genova e Bologna, ha aperto anche a Verona ‘E’ buono - un gelato tanti sorrisi’, il primo franchising sociale in Italia, nato per creare opportunità di formazione e lavoro per ragazzi disagiati.

All’inaugurazione, nel negozio in via Fontanelle Santo Stefano, vicino a Ponte Pietra, ha partecipato l’assessore ai Servizi sociali Stefano Bertacco.

Ad accoglierlo, i cinque ragazzi che gestiscono la gelateria, di età compresa tra i 20 e 35 anni, quasi tutti provenienti da comunità per minori e case famiglia.

A Verona il franchising sociale è realizzato dall’associazione Agevolando, presente sul territorio con progetti per minori in uscita da percorsi di tutela, insieme alla Cooperativa è Buono, con il contributo della Fondazione San Zeno e la donazione di un privato.

‘E’ buono- un gelato tanti sorrisi’, è un progetto di start up imprenditoriale per la formazione e l’inserimento lavorativo di ragazzi in uscita da percorsi di aiuto, a causa di assenza o inadeguatezza genitoriale che, raggiunta la maggiore età, sono fuori a rischio deviazione e marginalità.

Tra le caratteristiche della gelateria artigianale, l’utilizzo di materie prime da una filiera sociale etica e di qualità, l’avviamento lavorativo di giovani apprendisti, ma anche la presenza di ragazzi già formatisi nel settore gastronomico.

“Un’iniziativa che accompagna ragazzi disagiati nel mondo del lavoro, ne promuove il percorso di inserimento sociale e contribuisce positivamente ad accrescer la loro sicurezza e autostima”, ha detto l’assessore Bertacco.

Presenti all’inaugurazione, il presidente dell’associazione Agevolando e direttore della Coop èBuono Federico Zullo, Federica Dindo per Fondazione San Zeno e Silvio Masin della Casa san Benedetto Istituto Don Calabria.


 
Nessun commento per questo articolo.