RETE ACQUEDOTTISTICA

Acque veronesi, 100 mila
euro per Concamarise

14/03/2018 11:56

Acque Veronesi estende la rete acquedottistica, portandola in aree e in zone del Comune di Concamarise fino ad oggi sprovviste di tali infrastrutture. La società consortile che gestisce il servizio idrico integrato in quasi tutta la provincia veronese, presieduta da Niko Cordioli, ha provveduto in questi mesi alla realizzazione e alla posa di circa 300 metri di nuove tubature che attraverseranno via San Giovanni per andare a servire tutta la zona artigianale di via Lotario. L’intervento, iniziato nello scorso mese di agosto, si era reso necessario da un lato, per migliorare e ottimizzare gli impianti già esistenti del paese, oramai sottodimensionati, dall’altro, per consentire un’adeguata e capillare distribuzione idropotabile sia alle utenze private, che a quelle artigianali. Le nuove tubature, dal diametro di 125 millimetri e realizzate in materiale Pead, andranno ad allacciare alla rete acquedottistica una quarantina di utenze, costrette fino ad oggi ad utilizzare vasche private.

“L’intervento si è concluso nelle scorse settimane con un costo complessivo di circa 100 mila euro – ha detto il presidente della società Cordioli – Accogliendo le istanze e le richieste dell’amministrazione Comunale, abbiamo progettato e realizzato le nuove tubature anche in previsione di un’ulteriore estensione della rete idrica, conseguente a futuri nuovi insediamenti sia di tipo artigianale/commerciale, che civile della zona di San Giovanni”.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA