AL TEATRO SALIERI SABATO SERA

Cuccarini - Ingrassia
e la coppia che scoppia

12/03/2018 17:38

Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia di nuovo insieme in «Non mi hai più detto ti amo». La coppia di Grease veste i panni della gente comune, con le sfide quotidiane di una famiglia da tenere insieme e una casa da mandare avanti.

La crisi di mezza età nei cliché di un padre troppo distratto, con la testa sempre al lavoro, e una madre perfetta, improvvisamente stufa di esserlo. Il finale scontato quanto il passare del tempo, annunciato dalle scritte pleonastiche proiettate tra una scena e l’altra. Meno male che c’è il duo Cuccarini - Ingrassia, vincente come 20 anni fa.

Sembra una fiction televisiva portata in teatro. Allestimento iper realistico, con colonna sonora e cambio abiti continuo. Una produzione sicuramente onerosa, da grandi scommesse, che il teatro Salieri ha accolto con un tutto esaurito, il quarto della stagione.

In due ore scarse cala il sipario su una delle tante commedie che passano da Legnago prima di affrontare i grandi teatri italiani, come nel caso di «Delitto e castigo», che ha avuto proprio qui la sua prima nazionale. Produzioni che confermano la Fondazione Salieri quale punto di riferimento culturale per cinque province, dal ’99 focalizzata sull’obbiettivo qualità e sui nomi altisonanti: Fabio Armiliato, Glauco Mauri e Roberto Sturno alcuni di questi, tra gli attesi entro la fine della stagione.


Laura Peloso


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA