Storie rivoltanti e rivoltate a teatro

16/03/2018 16:02

Domenica 18 marzo, alle 16.30, per la rassegna Famiglie a teatro organizzata da Fondazione Aida, in collaborazione con Comune di Verona – Istruzione, Banco BPM e Abio, va in scena “Storie rivoltanti e rivoltate”, ultimo titolo della stagione 2017/2018 al Teatro Stimate, prima della grande festa di compleanno con cui il 25 marzo, il Teatro Stabile di Innovazione con sede a Verona, celebrerà i primi 35 anni di attività al servizio della promozione culturale, svolta non solo attraverso il teatro, bensì diverse espressioni di arte.


Storie rivoltanti e rivoltate è una produzione Fondazione Aida ispirata ai testi di Rohald Dahal, con narrazione musicale dal vivo. «Sono passati più di 100 anni da quando è venuto al mondo colui che è considerato da molti il più grande scrittore per ragazzi che mai sia esistito», spiega Pino Costalunga, regista e condirettore artistico della fondazione. «I suoi libri sono stati venduti in migliaia e migliaia di copie in tutto il mondo, molti bambini e adulti l'hanno amato... Ma, ahimè, correndo gravi pericoli!». Perché è un autore che «sovverte le fiabe, elogia la disobbedienza, si diverte a descrivere individui disgustosi, vecchie streghe malvagie, giganti crudeli e ripugnanti, riduce i bambini in poltiglia e fa scomparire povere nonne grazie all'aiuto di nipoti crudeli. Storie tuttavia divertentissime, con cui si esorcizzano le fobie dello sporco e le restrizioni delle buone maniere».


In scena Costalunga scherzerà dunque su quanto sia «severamente vietato leggerlo», salvo capirne davvero il senso. Che è quanto l’attore, esperto lettoree a voce alta della letteratura per l’infanzia, si divertirà a spiegare ai giovani spettatori.

Email inviata con successo

Fevoss, "Fuori tutto" al bazar solidale

16/03/2018 15:56

Ritorna l’edizione “Fuori tutto” al Bazar solidale, il progetto di riuso e di solidarietà della Fondazione Fevoss Santa Toscana realizzato con la collaborazione delle associazioni Fevoss. Sabato 17 marzo piazza Santa Toscana ospita una giornata interamente dedicata al recupero di oggetti di seconda mano con una raccolta fondi a sostegno delle iniziative della Fondazione Fevoss.

L’iniziativa, promossa con il patrocinio del Comune di Verona e con il sostegno di Amia, conclude con una grande festa a cielo aperto la positiva esperienza del bazar che, durante il periodo natalizio, ha trovato sede temporanea nei locali di via Santa Toscana che sono stati concessi con generosità dalla Fondazione Cariverona.

Dalle 10 alle 17 la piazza nel cuore di Veronetta, a pochi passi dalla sede centrale della Fevoss, si trasformerà in una fornita bancarella dell’usato con l’esposizione di abbigliamento sia invernale che estivo per uomo, donna e bambino. Sarà possibile trovare accessori come scarpe, borse, cinture, foulard; inoltre piccoli elettrodomestici e oggettistica per la casa; inoltre libri, dischi e quadri donati da generosi cittadini. Durante la giornata si potranno portare in piazza cose inutilizzate, che in questo modo potranno essere recuperate e messe a disposizione di chi ne ha necessità.

Il programma della giornata prevede canzoni con il coro alpini del Cai, sculture di palloncini, costruzione di aquiloni, tatuaggi all’hennè offerti dalle associazioni Fevoss.

Email inviata con successo

Legend cars, si arricchisce programma

16/03/2018 15:51

Si arricchisce il programma di Verona Legend Cars, la fiera delle auto storiche che torna a Verona dal 4 al 6 maggio prossimi, con un'occasione unica per i tutti i piloti, collezionisti e appassionati delle auto da corsa.


Si chiama Trofeo Verona Legend Cars, e sarà una manifestazione di velocità, patrocinata da ACI Storico, simile per tipologia ad un Formula Challenge, che si disputerà proprio sul circuito dove domenica 6 maggio si sfideranno anche alcuni dei più famosi campioni di rally di tutti i tempi. L'evento prenderà vita grazie alla collaborazione con l'Automobile Club Verona che curerà sia l'allestimento del percorso che l'organizzazione sportiva e regolamentare del Trofeo.


Il Trofeo Verona Legend Cars si svolgerà sabato 5 e sarà aperto alle vetture da corsa di qualsiasi tipologia, storiche e moderne come da regolamento sportivo Aci Sport in vigore per la Formula Challenge, compresa la possibilità di partecipazione anche alle vetture e ai piloti della regolarità sport.


Il Trofeo Verona Legend Cars si disputerà con batterie eliminatorie e vedrà i protagonisti sfidarsi sul circuito della “Sfida dei Campioni”. Le vetture saranno divise a seconda della cilindrata e della categoria di appartenenza come specificato nelle normative ACI Sport per la Formula Challenge e daranno vita ad un'intensa ed emozionante sfida lungo tutta la giornata di sabato che premierà con le migliori 12 prestazioni.


I 12 piloti così selezionati avranno quindi accesso alle finali, che si disputeranno con una Abarth 124 rally, il gioiellino che ha contribuito a riportare il brand italiano sotto i riflettori degli appassionati di rally. Questo cambiamento permetterà di azzerare la differenza prestazionale delle vetture e di premiare quindi il pilota più veloce. Il vincitore finale porterà a casa un premio davvero importante: una Abarth 595 stradale in uso gratuito per un anno. Va specificato che in caso di un alto numero di iscritti, le finali potrebbero svolgersi anche nella mattinata di domenica 6 maggio.


Diversa la sfida per le vetture della regolarità sport. Suddivise secondo le divisioni previste dalla normativa, si sfideranno contro il tempo imposto e i migliori 4 classificati accederanno alle finali che si disputeranno con vetture messe a disposizione dagli organizzatori. Qui si giocheranno un'iscrizione omaggio al prossimo 8° Due Valli Classic, appuntamento di fine stagione valido per il Trofeo Tre Regioni 2018.


Si tratta di un evento unico ed appassionante all’interno di una Fiera ricca di contenuti espositivi statici e dinamici con i tanti raduni. Il Trofeo Verona Legend Cars consentirà di sfidarsi in una location speciale come la pista della “Sfida dei Campioni” davanti ad un pubblico numeroso e permetterà ai migliori piloti di vivere un'esperienza irripetibile.


Le iscrizioni al Trofeo Verona Legend Cars apriranno il prossimo 29 marzo e chiuderanno il 29 aprile. Tutte le informazioni saranno presto disponibili sul sito www.veronalegendcars.com nella sezione dedicata al Trofeo.

Email inviata con successo

Creazioni di moda degli studenti vanno in mostra

14/03/2018 17:17

Saranno i bozzetti e le creazioni tessili degli studenti di moda i protagonisti della mostra “Kitsch & Chich”. L’esposizione, visibile dal 17 al 28 marzo in sala Birolli, è promossa dal Liceo Artistico Statale di Verona, nell’ambito di un progetto formativo di alternanza scuola – lavoro.


Lo studio effettato dai ragazzi sui differenti motivi ornamentali esposti, creati in variegate sfumature e colori su tessuti e bozzetti, mette in luce le differenze estetiche del ‘kitsch’ e dello ‘chic’, mostrando, nel confronto visivo, il sottile confine tra ciò che è degno di diventare ‘di moda’, e cosa no.


Il progetto formativo, realizzato in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design IED Como ed il patrocinio della 1ª Circoscrizione, è stato presentato questa mattina dal presidente circoscrizionale Giuliano Occhipinti. Presenti la dirigente del Liceo Artistico Mariangela Icarelli e i docenti Graziano Stevanin, Massimo Girelli e Cristina Graziani che hanno curato e allestito la mostra con il supporto dell’Associazione genitori “Crescere con l’Arte”.


“In un tempo dove i giovani vanno sempre più stimolati, anche a livello culturale – ha detto il presidente Occhipinti –, fa piacere avere un istituto d’arte che sprona i propri studenti ad approcciarsi all’arte e al design in modo alternativo, ribaltando, in questo contesto i canoni di bellezza sociali”.


La mostra, che sarà inaugurata sabato 17 marzo alle 11.30, sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 20; sabato e domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 20. L’ingresso è gratuito.

Email inviata con successo

Il Terzo suono al Teatro Ristori

14/03/2018 16:49

Unire la musica classica con le note del jazz, del pop e del musical, per dare vita al ‘terzo suono’, un nuovo linguaggio ricco di fascino, innovativo ed attuale.

Con questo obiettivo, I Virtuosi Italiani presentano la loro ultima iniziativa, dal nome appunto “Il Terzo Suono”, quattro appuntamenti al Teatro Ristori con grandi interpreti che si esibiranno coniugando la propria musica con quella classica dei Virtuosi Italiani.

Ad aprire la rassegna , domani 15 marzo, sarà il musicista Paolo Fresu, uno dei migliori trombettisti del nostro tempo; la sua tromba interagirà con l’ensemble dei Virtuosi Italiani, facendo rivivere il barocco nella cifra jazzistica.

Seguiranno le Beatles Hits, con la cantante e compositrice Cristina Zavalloni; Richard Galliano, per la prima volta con i Virtuosi Italiani; Brodway Night, un omaggio a Leonard Bernstein e al Musical americano con Antonella Ruggiero. L’iniziativa, in programma fino al 26 aprile, è organizzata dall’associazione I Filarmonici onlus. Tutte le informazioni sul sito www.ivirtuosiitaliani.eu.

“Un esempio di sperimentazione musicale”che contribuisce ad arricchire ulteriormente l’offerta cittadina, andando incontro alle richieste di un pubblico sempre più esigente e giovane” ha detto l’assessore alla Cultura Francesca Briani.

Presenti in conferenza stampa il direttore artistico del Teatro Ristori e presidente del gruppo i virtuosi Italiani Alberto Martini con il maestro Alberto Ambrosini.

Email inviata con successo

Conquista della felicità secondo Bertrand Russell

14/03/2018 10:11

Venerdì 16 marzo ore 21 al Teatro Laboratorio di Verona è di scena lo spettacolo “La conquista della felicità” secondo Bertrand Russell. Filosofo, matematico, attivista, pacifista, novantotto anni pieni di lotte, di fallimenti, di amori, coronati dal premio Nobel per la Letteratura. Alcune leggende raccontano di come, in prossimità della morte, la vita ci scorra davanti per l’ultima volta.


Russell, abito elegante, sguardo stupito, fragile e potente, sale su una zolla di terra e inizia il suo ultimo viaggio alla ricerca del mistero della vita. Rivive una a una le sue grandi passioni: le sue donne e le sue lotte, in un continuo equilibrio tra estasi e sconfitte. L’uguaglianza di genere, l’opposizione alla guerra, la prigione, i viaggi, l’educazione, l’incontro con Einstein, l’amore libero, i diritti delle minoranze.


Russell è in prima linea ovunque scorga ignoranza, discriminazione e prepotenza, per lui i veri ostacoli verso la conquista della felicità. Con Stefano Pietro Detassis, scene e costumi Maria Paola Di Francesco, disegno luci Alice Colla, organizzazione Daniele Filosi, drammaturgia e regia Maura Pettorruso.

Email inviata con successo

"Dalla bella Verona a Verona bella"

14/03/2018 10:09

Un percorso che, partendo dal concetto della Bella Verona di Shakespeare, di Barbarani e Dall’Oca Bianca, vuole arrivare alla Verona Bella, una città in cui si viva bene. E’ questo il tema del convegno “Dalla Bella Verona alla Verona Bella”, in Gran Guardia giovedì 15 marzo, organizzato dall’Associazione dei Consiglieri comunali emeriti, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale e l’Ordine degli Architetti di Verona.

Al centro del dibattito il concetto di Bellezza civile e delle forme di intervento che possono essere realizzate con il contributo di professionisti e privati cittadini. In altre parole, partire dall’oggettiva bellezza di Verona per proporre percorsi condivisi per arrivare alla città ideale, con la migliore qualità di servizi da offrire ai cittadini.

Il convegno, che sarà introdotto da Francesca Tamellini in rappresentanza dell’associazione Consiglieri comunali emeriti, prevede interventi sui temi: “Verona nello sguardo dei viaggiatori. Dalla “Bella Verona” alla bellezza accessibile”, relatrice la presidente della Società Letteraria di Verona Daniela Brunelli; “La Bellezza della città, dall’antico al contemporaneo”, relatrice Daniela Cavallo, architetto e docente di Marketing Territoriale; “Città ideali, città vive: quali strade possibili per migliorare la vita dei cittadini?”, relatore Valerio Terraroli, docente di storia della Critica d’Arte all’Università di Verona.

In apertura i saluti istituzionali del presidente dell’associazione Consiglieri comunali emeriti Silvano Zanetti, del Presidente del Consiglio Ciro Maschio, del vice presidente dell’Ordine degli Architetti Laura De Stefano e dell’assessore alla Cultura Francesca Briani.

Email inviata con successo

Cimbri dei monti lessini la nuova pubblicazione

13/03/2018 11:12

"Cimbri dei monti Lessini" e la nuova pubblicazione che riscopre il territorio e le tradizioni veronesi. L'enciclopedia sui cimbri, di 408 pagine, sarà presentata domani (mercoledì 14 marzo) alle 17:30 nella sala convegni del Banco Bpm in via San Cosimo 10 a Verona. La ricerca è stata promossa dal Museo etnografico di Bosco Chiesanuova, dall'Accademia della Lessinia e dal Curatorium Cimbricum. Il libro, diviso in nove sezioni, affronta i temi dell'origine dei Cimbri, della colonizzazione, dell'ambiente e vita sui Lessini ricostruendo anche i tratti di personaggi famosi studiosi dei Cimbri. Non mancherà una ben documentata bibliografia.

Email inviata con successo

Tutto un week-end dedicato alla patata

12/03/2018 15:29

Con l’abbinata olio extra vergine d’oliva-patata della Lessinia e due giorni di manifestazione, anziché uno solo, Quinzano è pronta ad ospitare la 2ª edizione della Festa dell’olio Città di Verona, in programma sabato 17 e domenica 18 marzo.

L’iniziativa, dedicata a valorizzare l’olio extra vergine di oliva con un concorso tra produttori locali, si svolgerà tra gli stand allestiti in piazza Righetti, con degustazioni e momenti di approfondimento in sala civica.

Sessantadue i produttori locali iscritti al concorso, divisi nelle quattro categorie olio extra vergine, extra vergine produzione uso familiare, olio DOP e Bio. I vincitori saranno individuati sulla base di una graduatoria finale stilata dall’AIPO- Associazione interregionale produttori olivicoli e sulle analisi effettuate dai laboratori. Ad arricchire la manifestazione, i tedeschi di Barthelmesaurach Kemmerstain (Norimberga), città gemellata con Quinzano, che saranno presenti in piazza con le specialità bavaresi.

Sabato, alle 16.30, la sala civica della 2ª Circoscrizione ospiterà il convegno “Mantenimento, cura e valorizzazione del territorio nelle culture familiari. Gli esempi dell’Olio di Quinzano e della Patata di Bolca”, promosso da Aipo e aperto a tutti. Sempre sabato, su prenotazione, saranno effettuati due percorsi degustativi con introduzione alle tecniche di assaggio dell’olio, alle 15.30 e 17.45 nella sede dell’associazione Auser a Quinzano.

Domenica spazio alla festa in piazza, con stand enogastronomici per assaggiare gli abbinamenti olio, patata e asparago e conoscere il piatto locale la “pissota”, alle premiazioni dei vincitori del concorso e all’intrattenimento con musiche popolari. Per consentire la riuscita dell’evento, domenica mattina piazza Righetti a Quinzano sarà chiusa al traffico.

L’iniziativa, organizzata dalla 2ª Circoscrizione insieme ad AIPO, Auser Quinzano, Comitato Gemellaggio Sportivo Veterani Quinzano, Coldiretti, Amia e Pastificio Avesani, è stata presentata oggi dall’assessore al Tempo libero Filippo Rando. Presenti la presidente della 2ª Circoscrizione Elisa Dalle Pezze con la vicepresidente Patrizia De Nardi, il presidente di Coldiretti Verona Claudio Valente, Nello Lugoboni di Auser Quinzano, Angelo Stanzial del Comitato Gemellaggio Sportivo Veterani di Quinzano, Remigio Marchesini per il Pastificio Avesani e Roberta Ruggieri di Aipo.

“Una manifestazione destinata a raggiungere la doppia cifra di edizioni, visto il gradimento e l’entusiasmo che hanno accompagnato la prima edizione – ha detto Rando -. Non si tratta solamente di far conoscere l’eccellenza dell’olio extra vergine locale, ma anche di valorizzare le piccole aziende famigliari e il loro impegno nel portare avanti le ricchezze del nostro territorio”.

Email inviata con successo

Campionato del mondo tradizioni veronesi

12/03/2018 11:40

Torna il "Trofeo San Rocco", il campionato del mondo delle tradizioni veronesi con il decimo concorso di poesia Berto Barbarani che si terrà dal 18 aprile al 26 maggio. Sono aperte le iscrizioni dal 1 marzo al 15 aprile 2018. La partecipazione è gratuita via email a canpionato@larenadomila.it e bisogna specificare:


- Nome di squadra (che valorizzi la tradizione veronese)


- Numero Conponenti:


da 2 a 4 per i Veronesi di città, provincia e resto d'Italia


da 1 a 4 per i Veronesi residenti all'estero


in 6 se presenti parenti


- Nome e Soprannome dei componenti


- Indirizzo email del capitano della squadra


- Luogo di Provenienza.


Sono già iscritte 13 squadre tra cui squadre dei veronesi nel mondo (Canada, Brasile e Catalogna) per un massimo di 20 squadre. Per altri informazioni consultare il sito www.larenadomila.it

Email inviata con successo
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA