IL DOPO-VOTO IN COMUNE

Giro di poltrone,
e tanto rododendro

08/03/2018 14:53

L’esplosione è stata forte, adesso è meglio aspettare qualche giorno per valutare le conseguenze del voto di domenica scorsa a Verona.

Di sicuro, sono cambiate alcune cose.

La Lega “pesa” di più e mostrerà i muscoli; il Pd, nonostante l’insperata conferma di 4 deputati, si sta automassacrando; il futuro dei tosiani è un grande buco nero; per i Cinquestelle invece, in riva all’Adige, non credo cambi molto.

A Palazzo Barbieri tiene banco la questione dei doppi incarichi.

L’impressione di chi scrive è che, escluso Lorenzo Fontana, nessun assessore, presidente o capogruppo lascerà il consiglio comunale dopo essere diventato parlamentare, anche perché questa legislatura rischia di durare davvero poco.

Bisognerà invece vedere se e come peseranno i risentimenti creati dalla campagna elettorale. Alcune “compensazioni” sarebbero già pronte (vicesindaco, presidenza del consiglio comunale, collocazioni dirigenziali: ma la domanda supera di molto l’offerta di posti).

E molti devono smaltire le delusioni.

In particolare, ad un dirigente del centrodestra era stato offerto il posto in lista poi assegnato a Ciro Maschio.

Il dirigente riunì i suoi amici di corrente che gli dissero che non doveva accettare, perché in quella collocazione non sarebbe mai stato eletto.

Ciro Maschio è stato eletto. E il candidato mancato si mangia dita, nocche, avambracci e gomiti.

Della serie: dagli amici mi guardi iddio…

E nel giorno dell’8 marzo, più che la mimosa il fiore-simbolo è stato il rododendro.


 
Nessun commento per questo articolo.
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA