CINESE NEI GUAI

Centro massaggi chiuso,
"regalo" hot finale

13/02/2018 12:49

Gestiva un centro massaggi che alla fine regalava "prestazioni hot" ai clienti. Così un cinese di 47 anni è stato denunciato a piede libero per "sfruttamento della prostituzione". Il centro di massaggi, a cui sono stati messi i sigilli, si trovava in via da Levanto, al Saval.

La Polizia ha chiuso le indagini dopo 2 mesi di appostamenti: il centro è stato "smascherato" attraverso gli annunci che venivano messi su internet. Al momento della chiusura del centro c'erano cinque ragazze (4 cinesi e una nordafricana) che hanno dichiarato di guadagnare 700 euro al mese. Il proprietario, non residente in Veneto, passava ogni dieci giorni per ritirare il ricavato.

I clienti erano moltissimi: uomini dai 40 agli 80 anni, in pochi erano all'oscuro dei massaggi hot che venivano praticati...


 

Guarda anche:

Nessun commento per questo articolo.