"Selfe Defence" violenza e terrorismo a scuola

12/02/2018 16:00

Un seminario per spiegare a studenti e docenti come gestire eventi di massima emergenza ed effettuare manovre salvavita. L’iniziativa sarà ospitata per la prima volta in Italia il 15 febbraio, dalle 13.30 alle 18.30, al liceo Montanari e il 16 febbraio, dalle 8.30 alle 14, all’istituto Cangrande. Nel corso dei due appuntamenti, personale specializzato e operatori medico-sanitari parleranno di nascita del crimine violento e del fenomeno terroristico, di Active Shooters (attacco attivo violento in luoghi pubblici), di cosa fare all’interno della scuola in caso di emergenza, di primo soccorso e di manovre salvavita. Seguiranno anche delle prove pratiche di intervento per soccorso a persone ferite ed auto soccorso.

Tutte le scuole veronesi interessate ad aderire al seminario “Selfe Defence” potranno chiedere informazioni o prenotarsi entro il 30 marzo, chiamando il numero 3313721328, o scrivendo agli indirizzi e-mail simonevero75@gmail.com e fvcsafetyprotection@libero.it.

Il seminario è organizzato dall’associazione Safety Protection, composta da appartenenti alla Polizia di Stato e alle Forze Armate, con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune e con il supporto del Provveditorato agli Studi di Verona.


Email inviata con successo

Martedì grasso con ballo in maschera

12/02/2018 15:56

Si svolgerà martedì 13 febbraio, in Gran Guardia, il “Ballo in maschera” promosso dal Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco assieme a tutti i comitati del Carnevale di Verona per festeggiare il Martedì grasso.

L’evento, con inizio alle 19.30, prevede balli e musica con i gruppi “Rosso Rubino” e “Fisarfolk”, cena a buffet con gnocchi, tortellini, galani e frittelle, e un servizio bar aperto fino alle 24. Alla serata saranno presenti anche il Papà del Gnoco e le maschere del Carnevale veronese. La partecipazione all’evento ha un costo di 20 euro e il ricavato sarà devoluto in beneficenza alla San Vincenzo di San Bernardino. Il biglietto di ingresso è acquistabile direttamente sul posto. Per partecipare è consigliato l’ingresso con il vestito di carnevale per la foto ricordo finale; per informazioni e prenotazione (non obbligatoria) è possibile contattare il numero 3271883333.


L’iniziativa è stata presentata questa mattina dall’assessore alle Manifestazioni insieme al presidente del Comitato Carnevale Bacanal del Gnoco Valerio Corradi.


“Una serata di musica e divertimento nello spirito dei balli in maschera della tradizione del Carnevale – ha detto l’assessore –. Con quella di domani si concludono le principali iniziative promosse per il 488° Bacanal del Gnoco. Eventi che, come la sfilata del Venerdì gnocolar e il Villaggio a San Zeno, hanno riscosso grande successo di pubblico. Data anche la finalità benefica della serata invito tutti i veronesi a partecipare numerosi”.


“La serata in Gran Guardia – ha aggiunto Corradi – sarà preceduta nel pomeriggio dalla tradizionale sfilata di chiusura del Carnevale al Porto San Pancrazio. In totale sono state oltre 70 le manifestazioni realizzate in tutta la città, con sfilate, eventi nei teatri, elezioni delle migliori maschere e otto uscite con il pullman del Carnevale nei mercati rionali, con cui sono stati distribuite oltre 2.500 porzioni di gnocchi”.

Email inviata con successo

Sale l'attesa per la festa della Renga

12/02/2018 15:53

A Parona, mercoledì 14 febbraio, si tiene la 50° edizione della Festa de la Renga. Per la prima volta, in ottemperanza alla direttiva nazionale sulla sicurezza, la manifestazione sarà realizzazione in un’area protetta e delimitata, tra Largo Stazione Vecchia, via Valpolicella e via Sottomonte.


Pertanto verrà interrotta la viabilità, dalle 8 alle 24, su viale Brennero, tra piazza Della Vittoria e Largo Stazione Vecchia; via Valpolicella, da piazza del Porto a Largo Stazione Vecchia e dal civico 39A fino all’intersezione con via Reti; tutto Largo Stazione Vecchia; via Sottomonte da Largo Stazione Vecchia al civico 5. Resterà libera al transito, di collegamento fra la città e la Valpolicella, la statale del Brennero.


“Tutta l’area adibita ai festeggiamenti – spiega l’assessore alla Viabilità – sarà collocata quest’anno in una zona circoscritta del quartiere, in modo da garantire al massimo la sicurezza dei partecipanti e il regolare svolgimento degli eventi in programma. Un nuovo assetto organizzativo reso possibile dall’impegno e la disponibilità di tutti i soggetti coinvolti che, fin da subito, si sono adoperati per la miglior riuscita dell’evento”.


“Si tratta di uno storico appuntamento del Carnevale veronese – sottolinea l’assessore al Decentramento –, che per la 50ª edizione si presenta in una nuova veste, più raccolta nel cuore del quartiere di Parona ma, nel contempo, ricca di stand e appuntamenti”.

Il programma della manifestazione, illustrato questa mattina alla presenza del presidente del Comitato Benefico Festa de la Renga Roberto Bussola, prevede: alle 10, apertura degli stand con degustazione di “polenta e renga”; alle 14.30, ricevimento delle maschere all'incrocio tra via Liberale da Verona e via Valpolicella; alle 15, sfilata delle maschere, con la partecipazione del “Papà del Gnoco”, da via Valpolicella fino a via Monastero, al parco dell'Oratorio parrocchiale Santi Filippo e Giacomo; alle 15.45, sfilata sul palco di tutte le maschere e saluto del “Comitato Benefico Festa de la Renga” alle autorità ed al pubblico; alle 16.30, in via Monastero, festa al parco dell’Oratorio; alle 21, chiusura dei festeggiamenti.


Durante la manifestazione, dalle 8 alle 23, Atv attuerà deviazioni dei percorsi del trasporto pubblico a causa della chiusura al transito di alcune strade.

Email inviata con successo

"Soave Vineyards", i vigneti del Soave

11/02/2018 17:20

E’ partita ufficialmente la corsa di “Soave Vineyards – i Vigneti del Soave” come prima realtà italiana inserita nel GIAHS, il programma avviato dalla FAO nel 2002 e sottoscritto dall’Italia nel 2016, con l’obbiettivo di individuare e valorizzare quei luoghi che, attraverso le pratiche centenarie portate avanti da generazioni di agricoltori, sono diventati fondamentali per il sostentamento economico. E’ stata infatti depositata presso il Ministero delle Politiche agricole forestali e Ambientali la candidatura, completamente redatta in lingua inglese, per la quale inizierà l’iter di verifica.


Il percorso, iniziato nel 2016 con l’iscrizione al Registro nazionale dei paesaggi rurali di interesse storico, grazie anche al lavoro di Viviana Ferrario, docente allo IUAV di Venezia e relatrice del convegno milanese, è stato propedeutico a questa candidatura che risponde dettagliatamente ai 5 pilastri del GIAHS-FAO; biodiversità agricola, un sistema di conoscenze e tradizioni locali, un insieme di valori condivisi, il sostentamento economico della popolazione e le caratteristiche peculiari del paesaggio. All’interno di essa sono state descritte non solo le motivazioni per le quali i “Vigneti del Soave” rientrano a pieno nei requisiti richiesti per accedere a questo riconoscimento ma anche le azioni che il Consorzio intende portare avanti per la tutela e il miglioramento del paesaggio storico.

Email inviata con successo

La bici con la pedalata assistita fin a Valeggio

11/02/2018 11:47

La fattoria didattica Giarol Grande, nel cuore dell’Adige Sud, torna a vivere grazie all’intervento della cooperativa Biophaera, attiva nel settore turistico, dell’educazione scientifica e dei servizi per il territorio e il turismo, che ha proposto un calendario di attività accessibili a tutti.


Fino al 15 aprile per tutti gli appassionati di bicicletta e di lunghe passeggiate in mezzo alla natura, è possibile noleggiare in loco un’e-bike per vivere Verona e il Lungadige in modo nuovo con la famiglia e gli amici, per esplorare il fantastico parco, immergendosi nelle bellezze del lago di Garda. Il noleggio diventa occasione per trascorrere in compagnia qualche ora di sano sport all’aria aperta praticando attività fisica, sempre più importante nella vita quotidiana, senza rinunciare al divertimento.


Chi noleggia l’e-bike avrà la possibilità di compiere un percorso immerso nel verde che parte dal Fondo Rustico Giarol Grande, il parco vicino alla stazione di Porta Vescovo, continua costeggiando l’Adige fino allo storico Lazzaretto e poi percorrendo la ciclabile delle Risorgive arriva a San Giovanni Lupatoto. Da qui si può continuare verso Villafranca fino al parco Sigurtà e la bellissima frazione di Borghetto, per concludere il percorso a Valeggio sul Mincio.


Ciò che caratterizza principalmente l’e-bike è la presenza del motore elettrico che si attiva esclusivamente quando si pedala fornendo un aiuto al ciclista e rendendola quindi meno faticosa da utilizzare soprattutto nei tratti in salita, mantenendo tutti i benefici per la salute del corpo e della mente.

Email inviata con successo

40 giovani da tutta italia per la musica

11/02/2018 11:37

Una tre giorni, fino all'11 febbraio, dedicata ai giovani amanti della musica classica. Verona ospita durante il fine settimana 40 ragazzi provenienti dal teatro Carlo Felice di Genova, dal Teatro alla Scala e dal Bibbiena di Bologna, nell’ambito dell’iniziativa “Winter Verona Event – A Carnevale ogni concerto vale”, organizzata da Gafiri-Giovani per l’Arena, il Filarmonico e il Ristori. L’associazione culturale veronese impegnata nella divulgazione della musica classica tra gli under 30, insieme all’assessore alla Cultura, ha presentato questa mattina in sala Arazzi il programma degli eventi.

Email inviata con successo

I consiglieri comunali e la visita in carcere

09/02/2018 17:05

Comprendere da vicino la realtà carceraria veronese e le problematiche della detenzione e del reinserimento sociale. Questo l’obiettivo della prima visita effettuata dai componenti della Commisione consiliare 5ª alla Casa Circondariale di Montorio.


“La volontà di visitare la struttura carceraria – spiega la presidente della Commissione - nasce a seguito della presentazione di una mozione riguardante le limitazioni della libertà personale dei detenuti e, più in generale, le problematiche del carcere. Per questo, è stato importante poter vedere concretamente le condizioni di vita dei carcerati e, in particolare, la validità del loro percorso di recupero e di reinserimento”.


Presente alla visita anche Margherita Forestan, Garante per la difesa dei diritti delle persone private della libertà personale che, nel ringraziare per la nomina al suo terzo mandato, ha sottolineato come: “è fondamentale garantire a queste persone sanzioni alternative al carcere, che ne consentano l’effettivo reinserimento sociale dopo la detenzione. E’ dimostrato che più la reclusione è collegata alla sola vita carceraria e meno probabilità di recupero ci sano. Servono possibilità detentive in grado di offrire percorsi di crescita dell’individuo, perché permettere un reinserimento guidato significa far diminuire significativamente i casi di reiterazione del reato e quindi far aumentare la sicurezza di tutti i cittadini”.

Email inviata con successo

I condannati e lavori utili: si raddoppia

09/02/2018 17:03

Raddoppiano, salendo a 24, i posti messi a disposizione dal Comune per l’inserimento di condannati con pene detentive non superiori ai 4 anni, in lavori socialmente utili. L’iniziativa è frutto della nuova convenzione siglata tra Comune e Tribunale di Verona. Le persone ammesse svolgeranno attività nei Musei cittadini (n. 4 addetti), nel Settore Sport e Tempo Libero (n. 2 addetti), all’Ufficio Manifestazioni (n. 4 addetti), e nelle Biblioteche di Pubblica Lettura (n. 14 addetti).

Siglato inoltre un accordo, primo a livello nazionale, tra Tribunale e CSI-Comitato Sportivo Italiano provinciale di Verona per l’inserimento di coloro che si sono resi colpevoli di reati in occasione o durante manifestazioni sportive.

Le due convenzioni per “Messa alla prova” sono state presentate questa mattina nella sala Zanconati del Foro scaligero, dal Sindaco, dal presidente del Tribunale di Verona Antonella Magaraggia, dalla direttrice distrettuale UEPE, l’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Verona, Francesca Paola Lucrezi, dal presidente nazionale del CSI Vittorio Bosio e dalla presidente della sezione di Verona del CSI Rita Zoccatelli.

“Una misura alternativa alla pena detentiva – ha detto il Sindaco – che ha una valenza educativa oltre che rieducativa. Il precedente accordo, che aveva riguardato i condannati per reati ai sensi del codice della strada, ha avuto esiti molto positivi. Per questo l’Amministrazione ha deciso di raddoppiare i posti a disposizione. Le attività saranno svolte in sinergia ed in maniera collaborativa con il personale del Comune. Molto bello – ha concluso – anche il nuovo rapporto che si è creato con il CSI, utile a mostrare a coloro che si sono resi colpevoli di reati in occasione di eventi sportivi quali sono i veri e positivi valori che lo sport incarna”.

Email inviata con successo

Giorno del ricordo: tutte le iniziative

07/02/2018 09:26

Prendono il via giovedì 8 febbraio le iniziative per la celebrazione della ricorrenza del Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, promosse dall’Amministrazione in collaborazione con Prefettura e Comitato provinciale di Verona dell’ANVGD-Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Centro Studi Padre Flaminio Rocchi.


Questo il programma: giovedì 8 febbraio, alle ore 9.30 all’Auditorium della Gran Guardia, commemorazione dedicata al “Giorno del Ricordo”, con l’intervento del Prefetto Salvatore Mulas, del Sindaco di Verona, del presidente del Comitato provinciale di Verona dell’ANVGD Loredana Gioseffi e di un rappresentante della Consulta Provinciale degli studenti. Alle ore 10, nella sala Buvette, apertura della mostra fotografica ‘Dedicata al Ricordo’ a cura di ANVGD. La mostra resterà aperta dalle 10 alle 19 fino a domenica 11 febbraio.


Sabato 10 febbraio, alle ore 10.30, al Cimitero Monumentale, si terranno una messa e la cerimonia commemorativa con deposizione di una corona al “Monumento dedicato alle Vittime delle foibe, agli Esuli deceduti lontano dalla loro terra d’origine ed a tutti i Defunti rimasti”.


Tra le attività promosse per celebrare il Giorno del Ricordo, sabato 10 febbraio, alle ore 16.30, alla Gran Guardia, nell’ambito della mostra fotografica, si terrà l’evento ‘Ricordi e musica’ eseguito da ‘Ensemble Sull’ali dorate’.


Le iniziative si concluderanno venerdì 23 marzo, alle ore 15.30 nella sala Convegni Banco BPM in via San Cosimo, con la cerimonia di premiazione del premio Letterario ANVGD Verona, dedicato ad opere sulla storia delle terre di Istria, Fiume e Dalmazia.

Email inviata con successo

A cena con i jazzisti all'Hotel due Torri

06/02/2018 16:19

Venerdì 9 febbraio, all’hotel Due Torri, il secondo appuntamento della rassegna “A cena con i jazzisti”. Sul palco si esibirà il quartetto di giovani artisti YO 4Tet, formato dal trombettista casertano Fabrizio Gaudino, dal bassista Gabriele Rampi, dal chitarrista Marcello Abate e dal batterista Enrico Truzzi.

L’iniziativa, giunta all’8ª edizione, prevede 6 concerti in programma fino all’inizio dell’estate e, dopo la pausa estiva, altre 3 serate da ottobre a dicembre. I concerti inizieranno alle ore 21.30 e saranno preceduti, per chi lo desiderasse, da una cena a tema all’interno dell’hotel.

Durante tutte le serate sarà presente la Cooperativa Sociale Azalea con le creazioni artigianali solidali del progetto “Azalea Home”.

La rassegna, nata dalla collaborazione tra l’associazione Jazz&More, il Circolo Jazz di Verona, Doc live e l’hotel Due Torri, e patrocinata dal Comune di Verona, è stata presentata questa mattina dall’assessore alla Cultura, la quale ha sottolineato il perfetto connubio tra cultura, solidarietà e territorio che caratterizza la natura dell’evento, che si presta ad essere anche un trampolino di lancio per giovani musicisti emergenti. Presenti il presidente dell'associazione Jazz&More Silvano Dalla Valentina e il direttore dell’hotel Due Torri Silvano De Rosa.

Email inviata con successo
INFORMAZIONE SULL'UTILIZZO DEI COOKIE PER QUESTO SITO. L'utilizzo dei cookies è finalizzato a rendere migliore l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito che stai visitando. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Alcune funzioni del sito potrebbero essere perse, non riuscendo più a visitare alcuni siti web. Per saperne di più, leggi l'informativa completa qui
ACCETTA