ACCORDO

Dal Consorzio Zai
capannone per il Banco

05/05/2017 18:00

Nuovo punto di stoccaggio alla Bassona per il Banco Alimentare del Veneto. Il capannone, quello del centro giovanile d’impresa, è stato messo a disposizione dal Consorzio Zai. “Siamo da sempre vicini a tematiche sociali” ha spiegato oggi il presidente del Consorzio, Matteo Gasparato “per questo abbiamo deciso di concedere a titolo gratuito e temporaneo un capannone di 600 metri di magazzino e una trentina di uffici al Banco Alimentare per aiutare in un momento di difficoltà”.

L’iniziativa, presentata oggi, ha il timbro di Tiziana Recchia, consigliera del Consorzio e vicepresidente del Banco: “è un segnale di quanto il Consorzio ridà al territorio” ha spiegato. “In un momento di crisi con una domanda di aiuto sempre più alta diventa necessario avere centri che ci permettano di stoccare e programmare in modo adeguato i prodotti è fondamentale” ha detto Adele Biondani, storica presidente del Banco Alimentare di Verona prima e del Veneto adesso, ringraziando per l’opportunità il Consorzio Zai.

Con 160 volontari, una trentina solo in amministrazione e 5 mila tonnellate di aiuti distribuiti all’anno il Banco Alimentare del Veneto per logistica equivale a un’azienda alimentare di medio grande livello. Da qui la necessità di ampliarsi, trovando sempre più sinergie col territorio, come nel caso del Consorzio Zai.


 
Nessun commento per questo articolo.