ELEZIONI

Regionali, Venti liste
Sette candidati

02/05/2015 17:43

Sette, come i candidati presidente. Venti, come le liste. Sono i numeri a Verona delle prossime elezioni regionali che stabiliranno chi guiderà il Veneto per i prossimi cinque anni.

SETTE CANDIDATI. La sfida per la poltrona di Governatore vede in lizza sette candidati. Si parte dal presidente uscente Luca Zaia, rappresentante della Lega Nord che ha al suo fianco il centrodestra. Diretta antagonista la candidata del Pd, Alessandra Moretti che conta invece sul voto del centrosinistra. Terzo incomodo il sindaco di Verona Flavio Tosi, staccatosi dal Carroccio. Sono questi i candidati ad avere più liste a sostegno.

Gli altri candidati a governatore sono l'indipendentista Alessio Morosin, sostenuto dalla lista di Indipenza Veneta, Jacopo Berti, sostenuto dalla lista del Movimento 5 Stelle, Sebastiano Sartori, sostenuto da Forza Nuova e Laura Di Lucia Coletti, sostenuta dalla lista "Altro Veneto ora possiamo".

VENTI LISTE. A sostegno di Luca Zaia ci sono cinque liste. Nella Lega Nord scendono in campo l'ex deputato, Alessandro Montagnoli, l'assessore alla sanita' uscente, Luca Coletto, l'assessore comunale Enrico Corsi e nelle quote rosa il sindaco di Isola Rizza Elisa De Berti.

Capofila della Lista Zaia Francesco Barini, attuale consigliere Amt. Punta alla conferma di un posto in regione Stefano Valdegamberi, tra gli altri in lista l'ex sindaco di San Giovanni Zerman e il consigliere comunale Alberto Zelger, uscito dalla Lista Tosi.

Forza Italia candida due assessori uscenti, Davide Bendinelli e Massimo Giorgetti, Fratelli d'Italia candida Ciro Maschio, la lista di Indipendenza Veneto candida invece Fabrizio Comencini e l'ex sindaco di San Bonifacio Polo.

Cinque anche le liste della principale antagonista di Zaia, Alessandra Moretti. Un sindaco, Simone Albi, è capofila di Veneto Civico. Mentre è una donna, l'olimpionica Sara Simeoni a guidare la lista Alessandra Moretti presidente che schiera anche Laura Roveri, accoltellata quasi a morte dal suo ex fuori da una discoteca un anno fa, e il cantante Massimo Bubola. Ancora una donna, Anna Maria Bigon, è capolista nelle file del Pd, che schiera anche il consigliere uscente Roberto Fasoli, il due volte sindaco di Legnago Silvio Gandini e il consigliere comunale Orietta Salemi. Capofila di progetto autonomista sarà Giancarlo Morando. Mentre in Veneto Nuovo corre l'ex segretario della Fiom e della Cgil Andrea Castagna.

SI VOTA IL 31. L'election day è fissato per domenica 31 maggio. Non sono previsti ballottaggi, vince il candidato che prende piu' voti. I consiglieri regionali scederanno da 60 a 49.


 

Leggi anche:

Nessun commento per questo articolo.