QUESTURA

Raptus di follia, paura
di una seconda Milano

07/06/2013 17:27

In preda ad un raptus di follia, solo questo si può pensare. Una follia cieca che ha portato un nigeriano dell'87, incensurato e regolare in Italia, a seminare il terrore per strada, tra i passanti. Armato di coltello e delirante. Un caso che, nonostante abbia avuto un epilogo fortunatamente meno drammatico, ha portato con la mente a quanto successo a Milano, tre settimane fa. Un nigeriano, armato di piccone, nel quartiere Niguarda, all'alba.

In quel caso i morti, aggrediti senza un movente, furono tre. In questo nemmeno uno. Tutto è iniziato in un negozio alla golosine, in via carlo alberto della chiesa, dove l'uomo, classe regolare in Italia, senza precedenti, è entrato delirando e rubando un coltello. Poi, con l'auto della fidanzata che pare lo avesse lasciato da poco, il primo tamponamento. Ripetuto, ad un auto ferma al semaforo di via albere. Quando l'automobilista è sceso la minaccia di morte con il coltello appoggiato sulla pancia. Poi la sua corsa è ripresa. Stessa scena in via mameli. Auto ferma, tamponamento, aggressione. All'altezza di Valdonega il nigeriano lascia la macchina in mezzo alla strada e prosegue a piedi, brandendo l'arma e urlando frasi sconesse. Devo uccidere qualcuno, diceva. Aggredisce anche una ragazzina, buttandola a terra. Mezz'ora in tutto, in cui il centralino del 113 viene tempestato di segnalazioni. Riescono a fermarlo, sotto la minaccia della pistola, vicino al teatro romano.

Gli agenti l'hanno portato in ospedale, a Borgo Trento, dove è stato sottoposto ad una visita psichiatrica. Non è stato però ritenuto necessario un ricovero, nonostante sembrasse, dicono, totalmente in preda alla follia. Poteva trasformarsi in una tragedia, in una seconda Milano. Fortunatamente, in questo caso, le segnalazioni alla polizia ci sono state, tempestive. L'uomo è stato arrestato, ora si trova in custodia cautelare in carcere. Nelle prossime ore ci saranno ulteriori accertamenti sulle sue condizioni psichiche.


 
  • Retexxx

    il 09/06/2013 alle 15:46 “Barbari”
    Siamo invasi dai barbari!!
     
  • Pietro

    il 08/06/2013 alle 08:09
    SCUSATE MA PERCHE L'ARENA E IL CORRIERE DEL VENETO NON RIPORTANO LA NOTIZIA?????
     
  • Caliauno

    il 08/06/2013 alle 07:39 “"stop"”
    No alla società multirazziale basta
     
  • Cristian

    il 07/06/2013 alle 21:55 “Fuori Tutti”
    FUORI TUTTI QUESTI SPORCHI SELVAGGI !!! SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!! L'ITALIA AGLI ITALIANI E CHI DIFENDE QUESTA GENTE, CHE VADA A VIVERE DA LORO.
     
  • Lorenzo

    il 07/06/2013 alle 21:43 “Basta”
    BASTA IMMIGRAZONE BASTA CRIMINALI BASTA DEGRADO VOGLIAMO VIVERE LIBERI! NON CE LA FACCIAMO PIU!