ELEZIONI

Tosi: "Ok a comunitari
nelle liste"

12/03/2012 17:21

L'Associazione "Europei per l'Italia", che raccoglie la maggior parte delle associazioni romene presenti in Italia, ha chiesto al sindaco di Verona Flavio Tosi il sostegno alla proposta di legge per l'iscrizione automatica di tutti i cittadini comunitari nelle liste elettorali aggiunte. Attualmente, infatti, i cittadini dell'Unione Europea residenti in Italia possono esercitare il diritto di voto alle elezioni comunali e circoscrizionali, oltre che alle elezioni per Parlamento europeo, presentando domanda di iscrizione in una lista elettorale aggiunta, previa apposita istruttoria.

"Personalmente mi trovo d'accordo con la proposta di legge avanzata dall'Associazione - è il commento di Tosi - e considero quindi condivisibile l'auspicio di un'evoluzione della normativa attuale, verso l'iscrizione d'ufficio nelle liste elettorali aggiunte del Comune di residenza di tutti i cittadini dell'Unione Europea, rimuovendo gli ostacoli burocratici che oggi limitano la partecipazione alla vita amministrativa dei tanti cittadini comunitari che vivono e lavorano nelle città italiane, perfettamente integrati e nel rispetto delle nostre leggi e delle nostre regole".

"Pensiamo solo - conclude il sindaco Tosi - che la città di Verona accoglie oggi 8.664 cittadini europei maggiorenni e che la comunità più numerosa è rappresentata dai cittadini romeni, quasi 7 mila persone. Con loro, come con le altre comunità, l'amministrazione comunale sta collaborando da anni, con reciproco spirito costruttivo, a varie iniziative volte a favorire l'integrazione sociale e la conoscenza più approfondita fra le nostre due comunità".


 
Nessun commento per questo articolo.