PERSONAGGIO

Alessandro, un cieco
alla conquista del mondo

24/02/2014 17:27

Gira il mondo da solo a piedi, accompagnato dal bastone bianco e dal suo cane per testimoniare che tutto è possibile, anche per un cieco. E' Alessandro Bordini, 28 anni di Nogara.

Nel marzo 2009 ha perso la vista in un pauroso incidente, dopo essersi lanciato con il paracadute a Ravenna; dieci mesi fa, dopo un anno passato tra ospedali e riabilitazione motoria, ha intrapreso il giro del mondo a piedi in solitaria. Un caso senza precedenti per un non vedente.


Ieri è tornato a Verona per raccontare la sua esperienza. "Sorridere aiuta sempre e con l'ottimismo tutte le situazioni della nostra vita possono essere agevolate" spiega con il bastone in mano, intervenendo a 'TEDx Verona', la convention - mutuata dall'esperienza americana - che ha gremito il Palazzo della Gran Guardia per ascoltare le relazioni di giovani manager di successo e specialisti di imprese sportive estreme. Bordini per poter essere presente ha sospeso il suo tour del pianeta.


"Quando ho ricevuto la mail con l'invito di partecipare a TED-x Verona - racconta - ha deciso subito di interrompere il mio viaggio. Ne valeva la pena".

Sulla sua pagina Facebook, Bordini riassume tutte le tappe del suo viaggio, zaino in spalla, attorno al globo: nell'est Europa, dalla Turchia all'Iran, dalla Thailandia all'Oceania. A marzo partirà per la Russia.


"Dappertutto - spiega Alessandro, che prima dell'incidente lavorava dell'impresa del legno del padre - ho trovato persone disponibili. Tutti sono buoni, pronti ad aiutarti e se sono arrivato fin qui è perché dappertutto ho trovato gente buona".

"Questa pausa e questo incontro con tante persone - aggiunge - renderà ancora più interessante e stimolante il mio viaggio e il prossimo tratto che affronterò".

"Il segreto per andare avanti - conclude - è credere in se stessi e nel prossimo. La positività o la negatività possono influenzare tutto quello che ci circonda, e allora è meglio affrontare ogni situazione della vita con un sorriso".


 
  • Andrea

    il 25/02/2014 alle 16:21
    Sei un grande!!!