RAGGIRI

Anziani truffati con
lo spauracchio 'amianto'

29/01/2014 13:08

Si travestono da tecnici ambientali, con tanto di tute blu e borsa degli attrezzi in mano. Si presentano alla porta di persone anziane dicendo di dover controllare la presenza di nichel, amianto o inquinanti nell’appartamento

Sono già tre i casi registrati e denunciati alle forze dell’ordine, uno in un quartiere di Verona e due in provincia, a San Giovanni Lupatoto e a Lavagno. Nella rete dei malviventi sono cadute tre donne, tra i 74 e gli 82 anni.


Spaventate dall'ipotesi dei pericolosi inquinanti nella loro casa, le tre donne hanno aperto la porta ai truffatori che, una volta entrati nell’abitazione, suggerivano caldamente di “prendere tutti i gioielli e le banconote, di chiuderli nel vano freezer del frigorifero onde evitare di rovinarli con il gas durante le manovre di controllo”.

Una volta abbindolata la vittima designata, scattava la trappola finale: distrarla per impossessarsi dei preziosi e del denaro e quindi dileguarsi a gambe levate col pretesto di fare altri controlli in altri appartamenti.

Poiché è appurato che le truffe non conoscono nè limiti, nè scrupoli quando mirano gli anziani, la Questura di Verona vuole mettere in allerta dal ripetersi dell'odioso fenomeno e ribadire nuovamente i consigli che la Polizia di Stato da anni diffonde: non fate entrare in casa sconosciuti, anche se si presentano quali addetti a servizi pubblici, incaricati di societa' di luce o gas, associazioni o altro. In caso di persone sospette, avvertire subito le forze di polizia.


La Questura, d’intesa con altri Enti della città, nei prossimi mesi sarà impegnata con una serie di incontri nei vari quartieri di Verona










 
Nessun commento per questo articolo.