NEGRAR

Disabile aggredito:
indagano i carabinieri

23/04/2011 09:33

Un giovane disabile mentre sedeva sulla propria carrozzina elettrica sarebbe stato aggredito, pare per futili motivi, mentre tornava a casa a Negrar nel veronese. Il ragazzo A.A. - riferiscono i carabinieri - sarebbe stato avvicinato da due giovani prima verbalmente poi con sputi e percosse, probabilmente perché questi li aveva urtati con la carrozzina elettrica lungo un marciapiede.

Il giovane ha riportato la frattura di una falange ed al momento non ha sporto denuncia. I carabinieri, alla luce delle modalità del fatto avvenuto in una zona tranquilla e che non avrebbe avuto testimoni, tendono ad escludere che alla luce del gesto vi siano motivi razziali o determinati dalla disabilità della vittima e che tutto sia riconducibile allo screzio dettato dalle circostanze.

Il racconto del giovane parla di due ragazzi sui vent'anni, non del posto, che lo hanno colpito con spintoni prima, calci e pugni poi; violenze finite buttandolo a terra e quindi gli sputi e l'insulto di "brutto bastardo". La madre del ragazzo commentando l'accaduto ha detto: "spero che un domani questi giovani possano capire anche loro di quanto stanno sbagliando".


 
Nessun commento per questo articolo.