SOCIALE

Inaugurato in Piazza Zagata il nuovo centro civico "Nicola Tommasoli"

08/05/2010 16:58

Taglio del nastro partecipato e commosso stamani in Piazza Zagata per il nuovo centro di aggregazione sociale di Borgo Santa Croce, intitolato a Nicola Tommasoli. La struttura, fiore all'occhiello del comune di Verona, è sorta sulle ceneri delle ex scuole Perini, abbandonate e occupate per anni dal centro sociale "la chimica".

AREA RECUPERATA. “Due anni e mezzo fa questa era un’area occupata abusivamente, degradata e che creava continui problemi e fastidi ai residenti" ha detto il Sindaco Tosi "questo splendido intervento di altissima qualità e realizzato a tempo di record, è una promessa mantenuta a tutti i cittadini e che il quartiere meritava. La struttura è dedicata ai giovani e agli anziani ma" ha sottolineato Tosi "è soprattutto intitolata a Nicola Tommasoli. Doveroso per tutti noi ricordare un ragazzo che è stato ucciso nella nostra città e per insegnare ai giovani come ci deve comportare, nel rispetto delle regole e della vita altrui. In questo ha contribuito anche la Magistratura che ha dato un segnale preciso di rigore, giustizia e legalità nei confronti di chi ha ucciso Nicola”.

CENTRO GIOIELLO. “In soli 13 mesi, e con una spesa contenuta" ha spiegato l’assessore Di Dio "l’Amministrazione comunale ha dotato il quartiere di Borgo Santa Croce di un centro di aggregazione con spazi polifunzionali a disposizione di tutti i cittadini, in particolare dei giovani e degli anziani ma accessibili anche alle persone disabili, grazie alla completa assenza di barriere architettoniche”. Il costo dell’intervento iniziato nel gennaio 2009 e terminato lo scorso febbraio è di 1 milione 100 mila euro. Il progetto di riqualificazione ha riguardato la costruzione di una nuova palazzina su due piani, seminterrato e rialzato, per una superficie complessiva di 825 metri quadrati con spazi polifunzionali, tre aree diverse con ingressi separati, sale per la musica, attività ludiche e sportive".

CONTRO OGNI VIOLENZA. Commosso l'intervento dei genitori di Nicola Tommasoli che hanno auspicato che dal centro possa partire sempre un messaggio contrario a ogni tipo di violenza.


 
Nessun commento per questo articolo.