TRASPORTI

Nuovi bus Atv per arrivare al "Sacro Cuore" di Negrar

05/11/2009 16:57

Le nuove corse urbane (che fino ad ora fermavano a Parona) saranno concentrate nelle tre fasce orarie di maggior utenza e precisamente: primo mattino, pranzo e tardo pomeriggio.

La decisione è stata presa nel corso dell'incontro che si è tenuto stamattina nella sede della Provincia in via Franceschine.

Erano presenti l'assessore provinciale ai Trasporti, Gualtiero Mazzi, il sindaco di Negrar, Giorgio Dal Negro, con l'assessore Claudio Castagna, i rappresentanti dell'ospedale di Negrar l'assessore alla Mobilità del Comune di Verona, Enrico Corsi, e il direttore Atv, Stefano Zaninelli.

L'investimento stabilito per questa sperimentazione è di circa 35 mila euro da gennaio a giugno. La spesa verrà sostenuta per tre quarti dal Comune di Negrar e dall'ospedale; mentre il restante terzo verrà coperto dal Comune di Verona e dalla Provincia. Gli enti interessanti stanno ora avviando le procedure burocratiche per far partire il servizio da gennaio.

"Inizialmente il nostro contributo non era previsto", ha detto l'assessore provinciale Mazzi. "Oggi abbiamo invece deciso di partecipare alla spesa, seppur in maniera simbolica, per due motivi. Innanzitutto, il servizio di collegamento diretto con un ospedale importante come quello di Negrar è una opportunità che viene offerta a molti veronesi, non solo residenti nei due comuni. Inoltre, il traffico diretto all'ospedale è ogni giorno molto consistente, intensificando il trasporto pubblico contiamo di raggiungere anche uno scopo ambientale, nell'abbattimento di smog e nell'incentivazione ad abbandonare il mezzo privato".


 
Nessun commento per questo articolo.